Home Bici Klement, le due-ruote da città secondo Skoda

Klement, le due-ruote da città secondo Skoda

0
CONDIVIDI

KLEMENT, le due-ruote da città secondo Skoda. A sorpresa al Salone di Ginevra, la marca del Gruppo Volkswagen  presenta un prodotto per la micro-mobilità.

Motore da 4kW, accelera fino a 45 km/h

L’elettrico sta facendo cadere tutte le barriere. E un po’ tutte le marche dell’auto stanno spaziando nelle due-ruote per il traffico urbano. Prendendo atto del fatto che in futuro zone sempre più ampie delle città saranno interdette alle auto. “Elettrico, innovativo e moderno“. Ecco come Skoda presenta il Klement, che per ora è solo un prototipo. Il motore da 4 kW, integrato nel mozzo posteriore, accelera fino a 45 km/h.  “Il controllo di acceleratore e freno è facile grazie ai pedali sensibili all’inclinazione. Il che rende l’utilizzo tanto innovativo quanto pratico e senza sforzo fisico“, spiega Skoda  in un comunicato  . Ma il freno idraulico anteriore, equipaggiato, di ABS e la tecnologia LED integrata, secondo la Casa, garantiscono un alto livello di sicurezza. Il nome KLEMENT richiama le origini del brand, quando 124 anni fa debuttò con la manifattura di bicilette realizzate dai fondatori, Laurin & Klement.

Acceleri e freni come su un hoverboard

KLEMENT è dotata di un telaio in alluminio; le sospensioni delle ruote si servono di forcelloni monobraccio. Il concept non presenta leve o cavi visibili e le pedane su cui appoggiare i piedi sono fissi e posizionati dove solitamente le e-bike hanno i pedali. I ciclisti accelerano e frenano come su un hoverboard, ovvero inclinando i pedali inavanti o all’indietro. Se il peso viene concentrato sulla parte anteriore del pedale, il motore di KLEMENT accelera. Se il peso viene invece concentrato sulla parte posteriore, il sistema frenante idraulico anteriore equipaggiato di ABS viene attivato, così come la frenata rigenerativa. Le due batterie al litio, ognuna con 52 celle, hanno una capacità totale di 1.250 Wh e assicurano un’autonomia massima di 62 km. Le batterie possono essere rimosse facilmente e ricaricate con una presa domestica. Possono anche essere ricaricate in corsa grazie al recupero dell’energia in frenata. Il peso è di circa 25 kg.

 Leggi anche: le 10 auto elettriche che si svelano a Ginevra 2019