Home Scenari Key Energy 2022, Rimini è la perla della sostenibilità

Key Energy 2022, Rimini è la perla della sostenibilità

0
key Energy 2022

Sostenibilità protagonista a Rimini con il doppio appuntamento di Ecomondo e Key Energy 2022. Le due manifestazioni occuperanno l’intero quartiere fieristico di Italian Exibition Group (Ieg) dall’8 all’11 novembre con diverse centinaia di espositori e innumerevoli eventi, incontri e dibattiti (qui il programma completo). Mentre sempre alla Fiera di Rimini, l’8 e 9 novembre, si terranno anche gli Stati Generali della Green Economy. 

key Energy 2022

Dal 2023 Key Energy si separerà da Ecomondo

La 25esima edizione di Ecomondo e la 11esima di Key Energy si svolgeranno per l’ultima volta in accoppiata. Dal 2023, infatti Key Energy avrà una spazio tutto suo, in primavera; il debutto dal 22 al 24 marzo prossimi.

L´imminente edizione di Key Energy 2022 (qui il sito) vedrà piazze tradizionali come quella di Key Wind, storico salone dedicato alla filiera dell´eolico, affiancate a Solar&Storage, che proporrà un´offerta espositiva di tecnologie dedicate a fotovoltaico, solare termico e sistemi di accumulo. E infine un´area dedicata al vettore energetico del futuro: l´Idrogeno. Grande spazio verrà dato, come sempre, all´Efficienza Energetica, con tecnologie e soluzioni per un uso intelligente delle risorse energetiche in ambito industriale. La Mobilità Elettrica e le Sustainable City completano il quadro dei settori espositivi.

key Energy 2022

Accanto a una parte espositiva da record e completamente sold-out, è ricchissimo anche il programma degli incontri, tornati anch’essi, per numero e qualità, a livelli pre-pandemia. Prevedono la presentazione di alcuni studi di scenario sul futuro dell´energia e della mobilità elettrica e una serie di appuntamenti internazionali che coinvolgono la Commissione europea, la Cina e l´Africa.

Apertura con le “dirompenti” rinnovabili

Key Energy 2022 si aprirà l´8 novembre con un grande convegno dedicato agli “Scenari energetici dirompenti per l´Italia” a cura del Comitato Tecnico Scientifico, al centro del quale saranno la rapidissima crescita delle rinnovabili e la crescente attenzione alla riduzione dei consumi di energia. Il focus sarà fornito da uno studio realizzato da Elemens,  “Scenari e strumenti di accelerazione delle rinnovabili” che valuta gli investimenti, i costi e i benefici di lungo termine delle rinnovabili.

Fra gli incontri di carattere internazionale, da sergnalare il 9 novembre ´Pitch session with EU funded projects with sustainable solutions´, a cura della Commissione Europea con i Comitati Tecnico Scientifico di Ecomondo e Key Energy, e ´EU funding for green projects – a world of possibilities´ il 10 novembre.

Uno sguardo internazionale: Cina e Africa

Alle opportunità offerte dal mercato cinese sarà invece dedicato l´incontro ´Climate Change Perspectives: the path of China´ (9 novembre). Il 10 novembre sarà di scena il business africano con ´Africa Green growth´ a cura di Res4Africa. Infine, per il settore dell´accumulo e delle batterie, si terrà l´incontro ´Beginning of C&I Energy Storage Era in Europe: Market Assessment, Potentials & Business Models´, a cura di IBESA (International Alliance for Battery and Energy Storage).

Si discuterà poi di fotovoltaico, agrivoltaico, comunità energetiche e generazione distribuita l’8 e 9 novembre. Sempre il 9 novembre Anev ha in programma due incontro dedicati all’eolico off shore e alla semplificazione per i nouovi progetti.

Entra in scena il caro bollette

Il 10, a cura di Elettricità Futura, si parlerà di rinnovabili e impatto sulle reti. Di grande attualità il tema del caro bollette che verrà affrontato nel convegno del 9 novembre ´Rinnovabili ed efficienza per ridurre il caro bollette nell´industria agroalimentare´.

Mobilità elettrica: il futuro della filiera automotive

Di sviluppo di una filiera europea dell’idrogeno si parlerà il 9 e il 10, mentre ancora il 10 e l’11 sarà protagonista la mobilità elettrica. Primo appuntamento giovedì 10 con la presentazione di uno studio sulla conversione elettrica della filiera automotive realizzato da Cami, Center for Automotive E-mobility innovation dell´università Ca´ Foscari di Venezia, in collaborazione con Motus-E. Vaielettrico sarà media partner.

E Vaielettrico parla di ricarica privata

E l’11 novembre, alle 11,30 sarà di scena la ricarica privata nella tavola rotonda organizzata da Vaielettrico “La ricarica privata in condominio e in azienda: la via maestra per lo sviluppo di una mobilità elettrica di massa”. Con il contributo di Wallbox e Alba Leasing metteremo a confronto i protagonisti dell’ecosistema della ricarica privata: installatori, produttori di hardware, gestori di flotte aziendali e fornitori di servizi per privati e aziende.

Altri incontri affronteranno i temi della mobilità collettiva e condivisa e dell’elettrificazione del trasporto commerciale e pesante.

Una delle novità di Key Energy 2022 sarà l’ area tematica  Sustainable Building District. Si tratta di un´area dedicata all´edilizia sostenibile, che riunisce le competenze di progettisti come architetti, ingegneri, geometri ma anche Energy e facility manager, pianificatori urbani, Pubblica amministrazione e Amministratori di condomini. A qeusta tematica si collega anche Sustainable City  che raccoglie idee per progettare il futuro delle città in un´ottica sostenibile.

Orari, ingressi e biglietti

Key Energy si svolgerà da martedì 8 a venerdì 11 novembre 2022, dalle 9.00 alle 18.30. Il biglietto Early bird (acquistabile online fino al 7 novembre 2022) per due giorni costa 20 euro, per un giorno 12 euro.
Biglietto intero (acquistabile online e in cassa dall’8 all’11 novembre): 2 giorni 30 euro, 1 giorno 25 euro.

– Iscriviti a Newsletter e canale YouTube di Vaielettrico —

Vesper
Apri commenti

Rispondi