Home Vaielettrico risponde JuiceBox di Enel X in omaggio? Non pervenuto

JuiceBox di Enel X in omaggio? Non pervenuto

14
CONDIVIDI

Quanto è lecito aspettare per vedersi installare in garage una JuiceBox di Enel X in omaggio? Ce lo chiede Alessio che è in attesa da un anno e un mese. Ricordiamo ai lettori che possono inviarci i loro questiti scrivendo alla mail info@Vaielettrico.it  

juiceBox enel x

Buongiorno,

da poco più di un anno in famiglia è entrata la prima auto elettrica, una Peugeot e-208 acquistata a Marzo 2021. Leggo quotidianamente le vostre rubriche ed ho deciso di scrivervi per raccontare la mia pessima esperienza con Enel X.

Ecco i fatti. All’atto dell’acquisto della nostra e-208 Peugeot dava in omaggio, tramite Enel X, una JuiceBox da 3,7 kW. Ritirata l’auto, la concessionaria avviava la procedura per la fornitura e l’installazione della wallbox. A maggio 2021 sono stato contattato dalla ditta installatrice che mi ha richiesto una serie di informazioni e foto per poi installare la Juicebox. Dopo aver fornito il tutto, gli installatori mi comunicano tramite mail che appena Enel X fornirà la Juicebox a noi destinata sarebbero venuti ad installarla. Trascorrono 2-3 mesi (!) senza ricevere notizie.

A settembre 2021 inizio la mia lunga serie di solleciti; faccio alcune telefonate agli installatori: la risposta è sempre la stessa: la Juicebox non è arrivata, Enel X è in ritardo. Ricontatto anche la concessionaria, mi viene detto che purtroppo non dipende da loro e che loro stessi hanno 3 Juicebox guaste ed Enel X non va a sostituirle da mesi, nonostante varie loro richieste. Ciliegina finale a Novembre 2021 richiamo la ditta installatrice,  mi dicono che loro non sono più installatori per Enel X, pertanto la mia ed altre richieste dovranno esser prese in carico da altri installatori e che dovrò ricontattare Enel X per far ripartire la procedura!

Un anno di solleciti senza risposta

Da Novembre ad oggi avrò fatto 4-5 segnalazioni al numero verde di Enel X generico e a quello dedicato alla Mobilità Elettrica, oltre ad aver inviato almeno due mail. Gli operatori dei call center mi hanno sempre congedato con un poco rassicurante “verrà ricontattato”, cosa ovviamente mai successa.

In tutti questi mesi nessuno di Enel X si è mai degnato di farmi avere una qualsivoglia risposta! Un atteggiamento inaccettabile. Tra l’altro mi risulta che anche Peugeot stessa non proponga più prodotti Enel X per la ricarica domestica.

Raccontando la mia esperienza ai lettori di Vaielettrico spero di fare una pubblicità degna del servizio che ho ricevuto, specialmente in questo periodo in cui è stata annunciata la nascita di Enel X Way, la business line globale del Gruppo Enel interamente dedicata alla mobilità elettrica. Se quanto mi è capitato è il livello del servizio…..

Per concludere, magari qualcuno si domanda come ho ricaricato l’auto per oltre 1 anno. Beh ho avuto l’accortezza di mettere in sicurezza una presa shuko con nuovi conduttori di sezione adeguata, protezione della linea dal quadro elettrico di casa. So bene che non è la soluzione più efficiente, ma almeno mi ha “salvato” in questo anno

 

Enel X (con o senza Way) batti un colpo

RISPOSTA- Gentile Alessio, nel suo caso, purtroppo, non può essere Vaielettrico a risponderle, ma solo Enel X, ora Enel X Way. Tuttavia ospitiamo la sua segnalazione, sperando che chi di dovere si faccia vivo e batta un colpo.

Certo, se queste sono le premesse, la Via (Way) da percorrere per dare ai clienti un servizio accettabile è ancora lunga, e tutta in salita.

— Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

Apri commenti

14 COMMENTI

  1. Penso che se Vaielettrico scrivesse a ENEL X di quanto ha pubblicato sul suo sito, la probabilità che questi alzino il sedere dalla sedia e si muovano diventerebbe meno remota

  2. Io Andrea a mi manda Rai tre o altri programmi simili, in modo da fare una buona pubblicità e comunque anche la casa madre è responsabile visto che ha avviato la promozione.

  3. anch’io ho combattuto 3/4 mesi prima che venisse una ditta esterna a installarla per troppe richieste fortuna ha voluto che l installatore esterno fosse preparato e professionale perché subito dopo montata non riusciva a configurarla quindi me l ha sostituita poi abbiamo combattuto un po’ e alla fine è andata bene ora grazie anche alla domanda presentata online al GSE carico di notte a 5.5 kwh con un contatore a 3.3 confermo la mancanza di professionalità del call center

  4. Chiedo ad Enzo e ad Alessio: avete o no un contratto scritto in cui è citata la wallbox? Perché se l’avete, a mio avviso (poi eventualmente chiedo a mia moglie), state sbagliando destinatario. Le vostre lamentele non vanno a EnelX o EnelX Way bensì a colui che ha ricevuto i vostri soldi. Se voi avete acquistato l’auto da un concessionario e il contratto prevedeva anche l’installazione di una wallbox di EnelX, voi i soldi a chi li avete dati (il bonifico a chi lo avete intestato)? Li avete dati al concessionario o comunque al nome riportato nel contratto. Il concessionario non è un broker per conto di EnelX, non è un “sensale”, un mediatore, è colui che ha preso i vostri soldi per darvi 2 cose: un’auto e una wallbox. L’ “omaggio” fa parte del pacchetto perché in assenza di quello avreste potuto orientarvi su un modello della concorrenza. E l’ “omaggio” non è una lotteria o un gioco a premi, se vi è stato presentato per convincervi all’acquisto poi deve esserci (e nonostante la dicitura omaggio deve includere garanzia e quant’altro).

    Quindi, molto semplicemente, dovreste far valere le vostre ragioni con la concessionaria che non solo vi deve rimborsare il valore della wallbox ma vi deve anche rimborsare il maggior costo sostenuto da voi per aver ricaricato alle colonnine pubbliche (la differenza in euro tra il costo che avreste sostenuto ricaricando a casa e il costo sostenuto per ricaricare alle colonnine).

  5. È importante che esista un contratto su questa promessa, e non solo parole. Se esiste un contratto deve esistere un riferimento legale come la pec o l’indirizzo per inviare una raccomandata. Io quando ho problemi sento una sola volta il call center o scrivo nei moduli previsti sui siti, questo perché non si hanno riscontri legali e servono solo a fare passare la voglia di lamentarsi. Per cui utilizzate la pec (che costa annualmente come una singola raccomandata cartacea e non richiede di perdere tempo recandosi in posta).. Poi esistono numerose associazioni di consumatori. Purtroppo in Italia le ditte sono adeguate alle normative che sono fatte per dei sudditi e non dei cittadini. Ma se volete ottere qualcosa non lamentatevi e basta, ma seguite le norme legali per fare presente i problemi. Poi siamo in Italia e possono ignorarli lo stesso e andare dal giudice spessissimo non è conveniente né rapido 😒

  6. Lasciate perdere EnelX. Sono assolutamente inefficienti. Ho avuto una pessima esperienza con l’installazione della caldaia. Installata a febbraio 2021 e ad oggi sto ancora aspettando che vengano a casa a vedere perché le valvole termostatiche “intelligenti” non funzionano.

  7. Stiamo parlando di Enel X, i più grandi buffoni al mondo, una delle cause per cui in Italia L’elettrico non può decollare.

  8. Io non ho avuto la tua esperienza ma simile.
    Acquistata la 7kw su subito, arriva e la installo, tanto è semplicissimo.
    Poi l’attivazione, chiamandoli ogni giorno anche 2 volte al giorno me la hanno attivata da remoto.
    Poi problemi con l’account che non riuscivo a gestirla.
    Dopo un altro mese disturbandoli anche 2 volte al giorno me la hanno sistemata ma mi mancava il juicemeter.
    Il juicemeter non viene venduto separatamente, non è acquistabile.
    Mi contatta un tecnico enelx per sapere se avevo risolto il problema anche perchè avevo spento la colonnina e avevo detto che non funzionava per fare venire qualcuno.
    A questo punto prendo la palla al balzo e gli chiedo se poteva farmi la cortesia di vendermi il juicemeter.
    Me lo ha venduto e adesso è da un mese che non ho problemi.
    Sono vergognosi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome