Home Nautica ITA Airways con Airbus studia i voli urbani elettrici all’italiana

ITA Airways con Airbus studia i voli urbani elettrici all’italiana

0
CONDIVIDI
ita airways airbus

Ita Airways, la compagnia nata dalle ceneri di Alitalia, guarda al volo elettrico urbano e sigla un accordo con Airbus per esplorare servizi di mobilità aerea urbana in Italia. Il costruttore aerospaziale europeo  Airbus ha appena concluso lo sviluppo di un suo  CityAirbus eVTOL.

La  partnership tra ITA e Airbus «identificherà casi d’uso strategici per soluzioni di mobilità senza emissioni» in Italia dopo il lancio dell’ eVTOL di Airbus. Tra le possibilità più interessanti c’è l’utilizzo del velivoli elettrici a decollo verticale per i collegamenti fra i grandi aeroporti e i centri delle aree metropolitane. Ciò potrebbe avvenire «entro la fine di questo decennio» ha detto Guillaume Faury, CEO di Airbus

Alfredo Altavilla, presidente di ITA Airways, ha commentato: «La partnership tra ITA Airways e Airbus inizia con l’evoluzione verso velivoli commerciali più moderni, più confortevoli ed ecologici, dotati di tecnologie all’avanguardia».

Questa partnership con ITA è la prima di Airbus nel mondo delle compagnie di trasporto aereo di passeggeri. Indica che il prototipo del CityAirbus NextGen presentato di recente ha raggiunto un livello di maturità soddisfacente. Airbus lavora suvveliveoli elettrici a decollo verticale da anni e già aveva realizzato alcuni prototipi denominati Vahana e CityAirbus .

Il prototipo presenta un’ala fissa e uno stabilizzatore di coda a V con 8 eliche elettriche. CityAirbus NextGen avrà una capacità di quattro passeggeri. L’autonomia operativa del CityAirbus NextGen sarà di 80 chilometri (50 miglia), con una velocità di crociera di 120 km/h (75 mph), cifre alquanto prudenti rispetto ad alcuni dei suoi concorrenti.

ita airways airbus

A differenza di altri OEM, l’ala di CityAirbus NextGen non si inclina, riducendo la complessità di progettazione e manutenzione. Un parametro chiave di progettazione per Airbus nella progettazione di NextGen è stata la sua impronta di rumore. CityAirbus NextGen emetterà al massimo 70 decibel durante l’atterraggio e 65 durante il volo di crociera. Sono parametri paragonabili al livello di rumore emesso da un aspirapolvere domestico.

Airbus prevede di far decollare un prototipo del CityAirbus NextGen entro il 2023 e prevede la certificazione entro il 2025.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico—

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome