Home Incentivi Incentivi all’auto elettrica, falsa partenza

Incentivi all’auto elettrica, falsa partenza

2
CONDIVIDI

Incentivi all’auto elettrica, falsa partenza. La data del primo marzo, comunicata inizialmente, segna solo l’avvio di una pre-fase riservata ai concessionari.

Prima si devono registrare i concessionari

Il ministero ha infatti  informato che dalle 12 del primo marzo è online la piattaforma  dedicata all’Ecobonus, previsto dalla Legge di Bilancio 2019. Specificando subito, però, che non si tratta di un click day e che  non sarà necessario affrettarsi nei primi giorni. “La procedura prevede infatti due momenti distinti“, chiarisce il ministero, “La prima fase di apertura dello sportello sarà dedicata esclusivamente alla registrazione dei concessionari, che potranno iscriversi e caricare i propri dati identificativi. Solo successivamente, dopo specifica comunicazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico, si aprirà la seconda fase e si potrà inserire l’ordine e prenotare l’incentivo. Dalla prenotazione si avranno poi fino a 180 giorni di tempo per la consegna del veicolo“.

Anche la Smart sarà solo elettrica.

In pratica: prima si deve registrare chi ti venderà la vettura. Poi sarà lui a effettuare tutta la procedura con con il cliente. Per maggiori info sull’incentivo, comunque, si può compilare questa Scheda contatto o chiamare il Numero azzurro 848.886886.

Un contatore on-line sulla disponibilità di fondi

Ricordiamo che lo sconto sarà di 6 mila euro se, acquistando un’elettrica, si rottamerà entro 15 giorni un’auto Euro 0, Euro 1, Euro 2, Euro 3 o Euro 4. Lo sconto sarà ridotto a 2.500 euro per chi acquista un’auto che emette fino a 70 grammi di CO2 per km (molte ibride plug-in rientrano in questa fascia). Per chi non rottamerà alcuna vettura usata, lo sconto sull’acquisto di un’elettrica si ridurrà a 4 mila euro.  Oppure 1.500 euro se l’acquisto riguarderà le vetture che emettono fino a 70 grammi di CO2 per km. Interessante notare che “per assicurare procedure di prenotazione corrette e trasparenti, sulla piattaforma sarà presente un contatore di risorse”. Questo consentirà di “seguire in tempo reale la disponibilità finanziaria del bonus“. Non si tratta solo di una curiosità statistica: gli incentivi all’auto elettrica sono limitati (tetto è di 60 milioni nel 2019 e di 70 per 2020 e 2021, guarda). E dal progressivo si potrà capire se chi è interessato all’acquisto deve affrettarsi per evitare di arrivare quando le risorse saranno già esaurite.

2 COMMENTI

  1. La rottamazione non contempla gli Euro 0 (cfr. L. 183 del 30/12/2018 art. 1, comma 1031 – pag. 176 della G.U. n 302 del 31/12/2018)

Comments are closed.