Home Auto In panne con la Volkswagen ID.3: lo sfogo di Marco

In panne con la Volkswagen ID.3: lo sfogo di Marco

47
CONDIVIDI

In panne con la Volkswagen ID.3: Marco, un lettore di Venezia, racconta la sua frustrazione, legata anche alla mancanza di un’auto sostitutiva. Vaielettrico risponde. Ricordiamo che le vostre mail vanno inviate a info@vielettrico.it

in panne con la volkswagenIn panne con la Volkswagen dopo 7 mila km  per “anomalia alla trazione”

“Come proprietario di una Volkswagen ID.3 vorrei portarvi la mia esperienza sul disastroso servizio assistenza. Mi sono avvicinato al mondo dell’elettrico quasi per caso, consultando amici che avevano già fatto questo passo. E in poco tempo ho deciso di acquistare con finanziamento una ID.3 Business. Seguivo già alcuni casi di guasto nei vari forum e ad un certo punto ci sono caduto dentro pure io. Dopo 7.000 km, la mia ID.3 comincia a dare qualche allarme di anomalia alla trazione, in giallo. Allarme  che sparisce puntualmente dopo il riavvio del sistema. Ho contattato l’officina di Venezia dove ho comprato l’auto. Senza nemmeno fare un controllo, mi liquidano dicendo che se il messaggio di errore sparisce loro non possono farci niente. Sta di fatto che dopo qualche settimana, nel periodo peggiore per le ferie (agosto), la mia ID.3 mi lascia a piedi definitivamente. Questa volta ho contattato l’assistenza stradale, che ha spedito l’auto con il carro-attrezzi nella prima officina Volkswagen più vicina.

in panne con la VolkswagenIn panne con la Volkswagen: “Niente auto sostitutiva”

Dopo una prima analisi e scarico dati, l’auto viene inviata ad un secondo centro di assistenza, in grado di mettere mano sulle parti ad alta tensione. I pezzi di ricambio arriveranno dopo un mese e la riparazione richiede 10 settimane, per attesa del mio turno. C’è ancora poca esperienza nella riparazione delle auto elettriche e poco personale qualificato. La cosa che mi ha dato più fastidio è che in tutto questo tempo non ho avuto nemmeno un’auto sostitutiva. Per Volkswagen siamo dei beta tester delle loro auto e ce ne assumiamo tutti i rischi in caso di guasto. A metà ottobre mi ritornano l’auto.. e giusto a distanza di 3 settimane ecco ricomparire anomalie alla trazione e all’impianto elettrico. Sono nella disperazione. Dovrò riportare l’auto in officina e aspettare chissà quanto altro tempo. In più sto considerando di cambiare auto prima della scadenza dei 3 anni di finanziamento.. scelta non facile e comunque dispendiosa. Marco Drigo.

in panne con la VolkswagenLa rete di vendita vive con fastidio questi inciampi

Risposta. Ci siamo già occupati dei “difetti di gioventù” (così li ha definiti la stampa tedesca) della Volkswagen ID.3. Anche il nostro collaboratore Paolo Mariano ne sa qualcosa (qui l’articolo), come un lettore milanese a cui il display di bordo segnalava una “anomalia ai freni”. Ed è vero che nei forum dedicati a questa vettura ci sono altri racconti di problemi al software che hanno creato problemi ai primi proprietari. Non sarebbe serio, in assenza di statistiche più compiute, dare un giudizio sulla prima elettrica VW del nuovo corso. Una cosa però ci sentiamo di dire: non possono essere i clienti a subire i disagi legati a queste problematiche. La Casa tedesca, come la concorrenza, è entrata in un terreno nuovo in cui ci può stare di andare incontro a incidenti di percorso. Ma è evidente che la rete di vendita (e assistenza  non è attrezzata per affrontare queste situazioni, spesso complicate. Tanto più che molti concessionari sono ancora palesemente scettici sull’elettrico e vivono queste situazioni con evidente fastidio.


Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla newsletter e al canale YouTube

Apri commenti

47 COMMENTI

  1. SALVE, MI STò ACCINGENDO AD ACQUISTARE UNA ID3?? è DOPO AVERE LETTO I VS COMMENTI SONO PREOCCUPATO. MI CHIEDO IN CASO DI ANIMALIE E CATTIVA GESTIONE NON POTREMMO FARE UNA CLASSACTION? O NON POSSIAMO PRETENDERE CHE NELLA GARANZIA SE IL DIFETTO è DI COSTRUIZIONE ECC. VENGA PREVSTO UN RIMBORSO. NOI QUANDO ANDIAMO IN OFFICINA DA LORO SOLO PER GUARDARE LA MACCHINA VOGLINO ESSERE PAGATI.
    SE VOGLIAMO CHE L’ELETTRICO PRENDA PIEDE PENSIAMO A COME DIFENDERE I CLIENTI ALTRMENTI GLI SCETTICI AVRANNO SEMPRE PIù RAGIONE NEL DIRE CHE NON CONVIENE….

  2. Divento sempre più fedele alla mia vecchia idea di acquistare un modello a fine serie, quando è stato ampiamente collaudato e gli eventuali difetti risolti. Inoltre, almeno fino ad un anno fa, sui modelli alla fine della loro carriera commerciale e produttiva si ottenevano sconti migliori

  3. Troppo tempo x la riparazione , WV elettriche proprio dei bidoni , meglio Renault Zoe, tesla model 3, Kona, le cinesi le lascerei stare per il momento aspetterei Min 2 anni 2023

  4. Sono sdegnato anche io. Come ex possesore insodisfstto di golf 6 posso dire che anche con le termiche il servizio assistenza era pessimo. Specialmente per tempi attesa, costo ricambi e auto sostitutiva. Forse allora se lo potevano permettere perché erano in “posizione dominante”, ma con le elettriche i signori VW farebbero bene a darsi una regolata!

    • I costruttori tedeschi si possono permettere di costruire auto assai difettose , elettriche o termiche, perchè ci sono tantissimi intelligentoni che anche dopo che la loro scatola di latta tedesca( a cui sono molto affezionati per il marchietto che vedono sopra) si è guastata per la 3a (terza) volta, continuano a credere nel mito dell’affidabilità delle auto tedesche.
      Contenti loro, contenti i costruttori tedeschi che continuano a vedere a prezzo sovraccaricato i loro bidoni.

      • Grande Marco..ma siamo in pochi a pensarla così..e ti dirò di più dopo questa esperienza gente come Marco che ha avuto un sacco di problemi con le Premium tedesche imperterriti le ricomprano. Ormai ci siamo fritti il cervello..specialmente noi italiani 🤷‍♂🤦‍♂

    • non c è altra scelta ( al momento)
      In alcuni casi vedono il difetto, senza portarla “ fisicamente” al service, e talvolta risolvono proprio “ a distanza”
      Ecco perché sono avanti di almeno 5 anni, rispetto A TUTTE

  5. Per adesso la mia e-Golf dopo 1 anno e 10.000 km tutto bene, faccio gli scongiuri.
    Quando l’ho’ presa aro tentato di aspettare la ID.3.
    Forse è giusta la regola che non vanno acquistati modelli appena usciti, ma aspettare un po che il modello si consolidi tecnicamente, purtroppo credo che i primi clienti fanno un po da beta tester.
    Comunque anch io sono rimasto sorpreso sull’assistenza, qualche mese fa ho ricevuto un richiamo da VW per il controllo di una saldatura sul telaio, mi sarei aspettato l’auto sostitutiva, invece niente ho dovuto noleggiarla mie spese, per la cronaca una Golf 8 ibrida. Non vedevo l’ora di riavere la e-Golf, queste motorizzazione ibride mi sembrano un casotto tra motore endotermico, elettrico e frenata rigenerativa, la guida non mi sembra per niente fluida in confronto

  6. Stessa situazione con la e-Up, 4 volte errore elettrico, rimasta in officina anche due mesi e mezzo, appena torna si ripresenta l’errore. Auto sostitutiva non se ne parla. File di elettriche in attesa di riparazione e tempi che si dilatano a dismisura. Se VW pensa di arrivare così alla transazione, credo sia la strada sbagliata. Deve costruire una rete di assistenza degna di questo nome e delle cifre che chiede per le proprie auto. Con me ha chiuso. Ovviamente documenti comprovanti alla mano.

  7. Più leggo di questi inciampi e più sono contento di non aver comprato VW.
    Con la mia Dr in 15000 km nessun intoppo.
    Forse è un po’ meno fighetta ma anche abbandonata in un parcheggio a -8 al momento di Riprenderla un minuto per sbrinare i vetri e stemperare un po’ la temperatura poi i sedili riscaldati di “serie” fanno il resto.
    Sono rimasto quasi stupito.

    • Io in 12000km di id3 nessun problema.
      E non perdo nemmeno 1 minuto per sbrinarla. La riscaldo da remoto prima di arrivare, così ci salgo ed è già bella calda.
      Mi dispiace per l’utente che ha avuto un esemplare sfigato.
      Ma questo, può succedere con qualunque auto. Ho visto una McLaren 720S con 100km all’attivo, perdere olio dal cambio.

        • E quale sarebbe?
          Una macchina guasta, ma anche 10, non inficiano un progetto.
          Quante id3 ha venduto VW?
          Quante di queste sono nella condizione dell’autore dell’articolo?
          Mi dispiace per l’utente, come ho già detto, gli è capitato l’esemplare sfigato.
          Deve puntare i piedi e pretendere che gli venga sostituito.

          • È chiaro se succede ad un modello vw è una macchina sfilata..e invece l’assistenza che prende per i fondelli è tanta roba. Ma che volete pretendere da un marchio che è stato coinvolto nel diesel gate perché non erano buoni a fare un motore che rispettasse le norme. Vi potete immaginare sulla elettrico cosa possono fare😆. Ormai la verità è che vw è ben lontana dai vecchi canoni di robustezza e affidabilità ormai è tutto marketing. Ma loro sono furbi propongono prodotti uguali ad altri (se non peggio al doppio del prezzo) e ora come ora sfruttano l’ignoranza di clienti come specialmente noi italiani che comprano solamente l’immagine del brand per apparire 🤷‍♂

    • Per caso sei riuscito a quantificare quanto ti porta via in kw o autonomia sghiacciare vetri e riscaldare il tutto? Almeno per avere un’idea se a farlo tutti i giorni diventa visibile come consumo o meno

  8. Il gruppo Volkswagen prevede massimo 3 giorni di auto sostitutiva. Anch’io ho avuto la stessa esperienza con la Skoda. Oltre un mese di fermo auto che solamente la gentilezza del concessionario (di Mestre) che mi ha dato di sua iniziativa una su auto ha alleviato i disagi. Sono rimasto più stupito di questa mancanza di attenzione per il nuovo cliente dell’elettrico più che per il guasto ad un’auto nuova in sé.

    • Ecco, io manco quella fortuna, e ho insistito tanto, sia con vw che con l’officina.
      Non può essere una questione di gentilezza secondo me, in questi casi: visto quello che c’è dietro al progetto id.3 e alla piattaforma mub e visto quanto VW sta puntando sull’auto elettrica, trovo questa cosa un controsenso.

      • Hai sbagliato auto…..l auto elettrica ė TESLA.La migliore e unica punto e basta gli altri solo cialtroni e cari elon ė un gande
        genio.

        • Peccato che non of j sia acquistabile per i prezzi atomici.. Se poi vuoi attivare qualche funzionalità extra… Che dio ti aiuti! 😂
          Già la fantomatica tesla dei povery si vocifera sarà dedicata agli autonoleggi per car sharing quando riescono a far funzionare la guida autonoma…
          Son d’accordo con te oggi tesla è l’unica realmente valutabile realmente, l’unica che ha progettato un auto elettrica per essere elettrica anziché far un pianale è metterci sopra le stesse cose di una termica aggiungendo un display e un motore elettrico (non nato per le auto in modo specifico) pure il ceo di VW lo ha ammesso (con incazzatura del Cda hehe).
          Non vengono progettate per una guida elettrica ma per una guida da termica montata su una elettrica, non sono mai stati geni dell’elettronica nelle case automobilistiche… Basta vedere quanta gente negli anni si è lamentata e ha avuto problemi analoghi per sensori che andavano a remengo e facevano credere all’auto di essere morta… Eppure nei data enter, che contengono stessa roba, sensori cavi e chipperia pesante queste anomalie sono una rarità statistica e chi produce il componente tempo zero te lo sostituisce per intero non te lo ripara per poi ridartelo che va di merda… Sulle auto invece capitano errori a cascata cazzi e mazzi, o han sw di diagnosi fatti coi piedi, o chi li usa non li sa usare.. O semplicemente vengono fatte abbastanza col c…lo che tanto chissene, torneranno a pagare riparazioni appena la garanzia è finita…

          Ad oggi sulla parte elettrica le auto elettriche quanti anni di garanzia danno? 2 come per tutte le apparecchiature vendute in Europa o di più?

        • Si,alla fine Tesla è il n°1
          Quando esce un nuovo modello scrivono sempre che scalzerà Tesla dal piedistallo,ma alla fine è sempre il Top
          Problemi li ha anche Tesla,non è perfetta,intendiamoci
          Ma per viaggiare e a livello di software è il numero 1

  9. Di beh, male la Volkswagen eh. Io nel contratto con la mia Twingo ho implicita l’auto sostitutiva, non ci fosse stata tale clausola l’avrei richiesta ed eventualmente pagata considerata la natura dell’auto.

  10. Piena solidarietà a Marco. Assurdo ww non aver fornito un’auto sostituiva. Come cliente Tesla ho sentito altri proprietari che hanno avuto problemi, ma l’auto sostituiva è sempre stata data.

    • C’è da dire che anche Tesla non mette nero su bianco che ti darà un’auto sostitutiva, anzi si premurano di dire “Tesla non può garantire la disponibilità di un’auto sostitutiva e si riserva il diritto di fornire soluzioni di trasporto alternative, se necessario.”
      Detto questo, c’è tanta gente che pensa che VW sia il top perché è tedesca, e magari non hanno mai avuto esperienze con l’assistenza delle giapponesi come Honda, Suzuki, Toyota o, nell’elettrico, Tesla come dici tu, per fare confronti.
      Poi a me sembra ovvio che una ID.3, auto di un costruttore che si è affacciato all’elettrico da pochi mesi, non possa avere l’affidabilità di chi è leader nell’elettrico da anni.
      Ma oh, va di moda infamare Tesla e Elon Musk dicendo che non hanno mai fatto auto e osannare i costruttori tedeschi, quindi…
      Detto questo, a quanto pare VW con Marco ha passato i limiti quindi solidarietà pure io.

    • E’ facile nella risposta al lettore scaricare la colpa delle ripetute difettosità della tedesca Vw sui concessionari, molto facile.
      Anche vaielettrico cerca in ogni modo di sostenere il falso mito dell’efficienza tedesca…al massimo si da la colpa ai concessionari, non a chi ha costruito l’auto.

  11. Marco! Come ti capisco!
    Quest’estate ho dovuto rinunciare alle vacanze “elettriche” e ripiegare sul diesel del suocero.
    Assistenza penosa, non sanno dove mettere le mani e/o non possono proprio farlo a causa dell’alta tensione.
    Nessuna auto sostitutiva oltre i tre giorni da contratto (e sorvolo sul servizio di auto sostitutiva).
    Fattene una ragione. O accetti la cosa oppure metti in mezzo un avvocato e gli restituisci l’auto.
    Ok che le auto elettriche si guastano poco, ma appunto per questo motivo e per il fatto che VW ok punta molto sull’elettrico, l’assistenza in caso di questi noiosi guasti dovrebbe essere a livello TOP e non a livello “caxxi tuoi”.
    Tanta, tanta, tanta solidarietà.

  12. Per la garanzia il venditore decide il metodo per riportare l’auto alle condizioni da contratto (funzionante), nel caso diventi troppo oneroso può decidere di andare per un rimborso o anche allannullamento del contratto e restituzione del dovuto, quindi almeno finché queste riparazioni non sono un costo esagerato andranno avanti a tenerla ferma e fare qualsiasi cosa abbia o fatto per non risolvere il problema (che sicuramente poi scopriranno tra un anno essere un problema sw lol)
    In ogni caso ti conviene sentire un avvocato, se sei stato previdente e hai speso 10€ in più nella assicurazione per la tutela legale puoi affidarti tranquillamente a loro senza pagare un euro (ed essendo studi specializzati è più difficile che facciano giochini per allungare i tempi e farti desistere), in ogni caso controllerei nel contratto alla voce garanzia se è prevista un’auto sostitutiva per determinati periodi, è una cosa che spesso fanno per farsi vedere fighi rispetto ad altre case, ma non è da escludere che prevedendo problemi con la prima elettrica lo abbiano tolto per limitare i costi, guarda anche nella assistenza della tua polizza auto, in alcuni casi è prevista l’auto sostitutiva direttamente dalla tua compagnia assicuratrice, ma normalmente è in caso di incidente, vale la pena perdere qualche minuto si sa mai (ovviamente anche l’assistenza è un extra di 10/20€ ma normalmente gli assicuratori insistono per fartela mettere perché è molto importante in certi casi, come non pagare il carroattrezzi per portare all’officina più vicina utile

  13. Negli USA l’NHTSA avrebbe già contatto VW per chiedere spiegazioni. Siamo nell’italietta ridicola, i cittadini devono arrangiarsi da soli. Basti pensare che all’estero (Germania e USA) VW ha risarcito direttamente i clienti coinvolti dal dieselgate, in Italia c’è stata una causa pilota e VW si rifiuta di pagare ricorrendo in appello. E, cosa ridicola, l’Europa ha già detto a VW di risarcire in modo uguale e diretto tutti i clienti europei, senza costringerli a fare causa. In pratica il diritto negato nel nostro paese (con impugnazione di sentenze) ci viene restituito dall’Europa perché noi italiani non siamo in grado di farci valere.

    Qui siamo davanti a problemi comuni a più utenti, roba da causa collettiva: che aspetta VW a intervenire? Vuole dimostrare di aver cambiato l’approccio con i clienti o intende continuare a dare loro problemi lasciandoli nel loro limbo? Se devo acquistare un’auto europea e aspettare 10 settimane un pezzo tanto vale acquistare un’auto cinese e poi ordinare i ricambi dalla Cina, forse ci vorrà anche meno …

    Poi quando dico che VW è la peggior auto elettrica che oggi si possa comprare in Italia sembra che ce l’abbia con VW …

    A Marco suggerisco di rivolgersi ad un avvocato perché per esperienza personale posso dirti che i concessionari VW cambiano completamente atteggiamento quando il cliente si presenta nella loro sede accompagnato dal suo legale di fiducia …

    • Aggiungo qualche elemento: “Per la maggior parte delle riparazioni il tempo di riparazione giudicato congruo arriva a 30 giorni per la maggior parte dei casi; decorso tale termine le “Linee Guida” elaborate dal CNCU (Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti) prevedono l’obbligo di fornire un veicolo sostitutivo, mentre trascorso tre volte il tempo congruo si deve ritenere il difetto non eliminabile, e quindi si deve ricorrere ad uno degli altri rimedi” [ https://www.consumatori.it/auto-moto/automobile-ferma-in-officina/ ].
      Ricordo che se l’auto non viene riparata entro 90 giorni l’utente può richiedere la risoluzione del contratto (i citati “altri rimedi”) e la restituzione dell’importo e direi che i 90 giorni sono già abbondantemente trascorsi. Inoltre viene negato il diritto all’auto sostitutiva che va data dopo 30 giorni.
      Ricordo anche che siccome il disagio si è prodotto durante le ferie, la persona ha diritto ai danni da vacanza rovinata (previa presentazione delle prove dei disagi subiti).

      • Vero, ma ciò vuol dire che prima di 30 (trenta, un mese) giorni tu rimani a piedi e “l’Italia è questa qua”.
        Comunque a livello di immagine secondo me VW ci perde molto di più, contando i rari guasti di gioventù dell’auto forse gli sarebbe convenuto spendere soldi x auto sostitutiva e risparmiarli un po’ in pubblicità…

        • Martino con che coraggio per i difetti di un’auto tedesca te la prendi con l’Italia?vVsto il tuo acume ti meriti di restare a piedi e regalare ancora tanti soldi ai costruttori tedeschi.

          • Forse perché stipuli un contratto con VW Italia e non con la casa madre?
            Forse perché i vincoli sono scritti da VW Italia e non dalla casa madre?
            Con che diritto insulti gli altri lettori?
            Educazione, questa sconosciuta?
            Vergognati del tuo commento,

        • @athos se vuoi difendere ad oltranza i bidoni tedeschi…contento tu contenti tutti, ma non offendere l’Italia per i bidoni tedeschi che ti sei, vi siete comprati.

          • Io ne ho acquistate 2 di auto tedesche. Le ho entrambe, entrambe elettriche. E fino ad ora non ho avuto il benché minimo problema, su nessuna delle 2.
            E sono le prime 2 auto tedesche che ho avuto.
            Ho avuto una francese, me a sono levata dalla disperazione.
            Ho avuto italiane, con un impianto elettrico progettato talmente bene che se schiacci il freno di accende la freccia.
            Ho avuto giapponesi, fino ad ora le migliori.
            Vediamo se VW continua così.
            Se ti hai avuto problemi, mi dispiace, ma non puoi fare di tutta un’erba un fascio.
            Poi, un conto è l’auto difettosa, un conto è la rete di assistenza impreparata ed inefficiente.

          • @athos La rete di assistenza è ciò che dispone la casa madre tedesca perchè non vuole spendere soldi ad assisterti dopo che ti ha rifilato il suo bidone. Puoi comprendere questo.

    • No ma è vw gli italiani non oserebbero mai fare una petizione piuttosto dicono che son Stati sfigati o pagano di tasca loro..se invece gli si brucia una freccia su una Fiat danno fuoco a gli stabilimenti..ormai ci siamo bevuti il cervello 🤦‍♂😆

  14. In questi casi sarebbe il caso di riportare la vettura in un centro attrezzato e fornire al cliente una sostituta di pari livello

  15. Chiedo lumi: ma in questi casi, dopo svariato tempo in officina senza risolvere il problema, non c’è il diritto ad avere un’altra auto in cambio di quella fallace? Se non è così, quand’è che scatta quest’obbligo dalla casa costruttrice? O dal concessionario?
    Comunque, caro Marco, non disfarti dell’auto con tua perdita. Interpella un’associazione per i diritti del consumatore e senti cosa ti consigliano.
    Al massimo senti un avvocato. Insomma, non lasciare niente di intentato. Non è giusto che ci rimetti tu.

    • Sì Denis, anche alle auto si applica la garanzia legale, per cui se non riescono a ripararla (in un tempo congruo) dovranno sostituirla con una nuova e le spese di voltura e immatricolazione sono a carico loro.
      In ogni caso, viste le cifre in gioco, ritengo necessario l’intervento di un bravo legale, che dovrebbe richiedere la suddetta sostituzione. La qual cosa normalmente dovrebbe sfociare in una riparazione definitiva in breve tempo, in pratica sostituiranno anche le parti più costose, se necessario, che cercano normalmente di evitare se il cliente non si impone. Per questo è necessario l’intervento di un legale “di polso”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome