Home Scenari Il vostro 2022 elettrico com’è andato?

Il vostro 2022 elettrico com’è andato?

12
CONDIVIDI

Il vostro 2022 elettrico com’è andato? Che impatto ha l’aumento dei prezzi dell’energia? Soddisfatti dell’acquisto? È ormai tempo di bilanci, raccontatecelo scrivendo alla nostra mai info@vaielettrico.it, allegando testo e foto.

il vostro 2022 elettrico
C’è anche chi fatica a prendere confidenza coi cavi di ricarica…

Il vostro 2022 elettrico: contenti o scontenti? E il rincaro dell’energia…?

Questo portale è nato per confrontare e condividere esperienze concrete. Piuttosto che per pubblicizzare quel che che dicono i costruttori che, comprensibilmente, magnificano i loro prodotti. Ognuno di noi fa i conti ogni giorno con quel che consuma, con ricariche che ci sono e non ci sono, con autonomie più o meno soddisfacenti. Non parliamo solo di auto, ma anche di moto, scooter, bici e tutto quello che è mosso da un motore elettrico. Raccontare com’è andata è prezioso anche per chi il passaggio all’elettrico ancora non l’ha ancora fatto e può fruire dell’esperienza altrui per evitare di fare scelte sbagliate. E non è detto che siano tutte esperienze positive: nei mesi scorsi vi abbiamo raccontato che c’è anche chi dall’elettrico torna indietro. Perché è giusto dare voce a tutti i punti di vista e ci sono ancora troppe persone che si accostano alla mobilità elettrica senza avere le giuste consapevolezze per farlo.

Un anno fiacco per le vendite

Già a fine 2021 avevamo raccolto molti resoconti dei lettori, ma quest’anno lo scenario è radicalmente cambiato. La guerra in Ucraina ha rivoluzionato le regole del gioco, con rincari pesanti nei prezzi sia della ricarica domestica sia di quella pubblica. E le vendite di auto elettrica ne hanno risentito in maniera drammatica, molto più in Italia che nel resto d’Europa, innestando la retromarcia. A fine anno, come mostranoi dati Unrae, si arriverà a malapena a 50 mila EV vendute, contro le 67.542 del 2021. Con un calo vicino al 30% dovuto anche a una politica degli incentivi discontinua e spesso incomprensibile. Ma ora la palla passa a voi: potere dirci com’è andata scrivendo a info@vaielettrico.it, parlandoci di consumi, costi e anche di prestazioni e piacere di guida. Oltre a dare un giudizio sull’avanzamento e il funzionamento della rete delle colonnine di ricarica.

Apri commenti

12 COMMENTI

  1. Direi che è andato molto bene, tra ricariche gratis con Telepass (la pacchia è finita a settembre) e abbonamenti flat ho percorso 20.000 con meno di mille euro

  2. Molto bello questo articolo é molto utile a chi cone me si avvicina al mondo BEV per la prima volta.

    Ho un vecchio TD da cambiare e una BEV (MG4) é fra le candidate.
    Vivo in condominio, non ho un BOX né un parcheggio assegnato. Nonostante ció ho un impianto FV da 6500 KW/anno e la cantina di casa accanto al parcheggio comune.

    All’ultima assemblea ho già comunicato la mia volontà di installare una colonnina di ricarica (la prism solar rfid credo faccia al caso).
    Vicino casa ho due colonnine da 22KW a cui potrei accedere con prezzo al consumo (non flat) di 65cent/Kwh.

    Vi chiedo esistono dei piani flat di tot KWh utilizzabili in un anno? O sono tutti mensili, perché nella mia situazione Nov, Dic, Gen produco troppo poco e mi pagherei il pieno per intero ma Giù, Luglio, Ago, ricaricherei praticamente gratis dal tetto di casa.

    Per cui io userei la colonnina pubblica preferibilmente in inverno, quindi pagare ogni mese non so quanto mi converrebbe. Inoltre come si fa su colonnine di brani diverso dal proprio?

    Se date dei consigli vi sarei grato.
    Grazie

  3. Direi molto positivo, sono uno dei pochi fortunati che con il prezzo energia non ha avuto sorprese , ho venduto il diesel prima del impennata dei prezzi, se vado alle colonnine non mi lamento anche se pago 0,60€ perché le uso di rado , se dovessi aver bisogno massiccio mi farei una flat.
    Aspetto l’occasione giusta per cambiare l’auto del figlio perché ora ci rubiamo a vicenda la BEV.

    • -uno dei pochi fortunati che con il prezzo energia non ha avuto sorprese-

      Io a giugno ho sentito una vocina (ve l’ho detto che sento le vodi, no? 😀 ) e sono andato all’Enel con 4 contratti in mano per altrettante utenze.
      Ho spuntato un 0,332€ di materia energia bloccato per 24 mesi e mi sembrava di non aver fatto chissà quale affare… Invece già a settembre non te la cavavi con meno di 0.6€ materia energia…

      • E si ma io sono ancora a 0,15€ kWh e lo sarà per quasi tutto il 2023 🤷
        Mi hanno sempre detto che ero folle stare sul mercato libero con prezzo bloccato in un ventennio a volte ci ho rimesso a volte ho pareggiato e a volte ho risparmiato, ecco in questo periodo ho recuperato tutto e ho risparmiato, ora per molti che mi dicevano sei folle sono diventato fortunato 🤦
        E pure quando ho venduto il 3litri , in realtà non è questione di fortuna ma di saper cogliere le occasioni, purtroppo non ce ne sono state per il gas ma vedo che con i condizionatori in pompa di calore si riesce a scaldare a un prezzo onesto.

        • -E si ma io sono ancora a 0,15€ kWh e lo sarà per quasi tutto il 2023 –

          L’ho pensato anch’io non credere.
          Come tutti, avevo il prezzo bloccato fino a primavera (mi pare) in vitù del famoso decreto.

          Poi però mi sono chiesto: ok, ma che prezzi troverò allora?
          Meglio prenderla in saccoccia poco ma subito o rischiare di prenderla dopo ma tanto?
          Di qui il passaggio.

          • E lo penso ancora, ma ora non è assolutamente il momento di fare cambi, il mercato è ancora in troppo in movimento, quindi io aspetterò, poi pagherò come tutti, c’è poco da fare , se non slegano il prezzo del energia dal prezzo del gas

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome