Home E-Agricoltura Il rasaerba Tesla? E’ farlocco, ma chissà in futuro

Il rasaerba Tesla? E’ farlocco, ma chissà in futuro

0
CONDIVIDI

Più che l’opera d’arte è il marchio a vincere nell’epoca della sua riproducibilità tecnica. E Tesla svetta. C’è chi l’ha trasformata addirittura in ibrida (qui), chi l’ha allungata in station wagon (qui). C’è a chi piace farsi dire che è la Tesla del mare (qui) o  la Tesla delle piste innevate (qui). Mancava solo il rasaerba, è arrivato. Seppur farlocco.

La fervida immaginazione del designer Prokop Strnka

Il protagonista è  naturalmente un designer industriale che pensa a Tesla come marchio globale tecnologico. Anche negli elettrodomestici. In verità Elon Musk in casa ha già messo piede (qui) come altri marchi dell’automotive che vendono oltre le auto pure wallbox o powerwall e sistemi di accumulo. L’Audi si è fatta pure la tavola e-foil elettrificata (qui). Il nostro Prokop Strnka ha invece pensato a Tesla che surfa nel prato di casa.

Spazio al rasaerba

Accanto all’auto, ai pannelli solari e alle batterie per Prokop c’è spazio per gli elettrodomestici. Ma diamo spazio ai rendering  e all’immaginazione del nostro designer.

Questa la sua descrizione: “Il rasaerba autonomo utilizza l’algoritmo e la tecnologia del pilota automatico di Tesla per scansionare attivamente i suoi ambienti e garantire un taglio netto“. Un vero e proprio robot.  Molto intelligente: “I sensori distinguono automaticamente tra erba, piante ed erbe infestanti, evitando attivamente ostacoli“. Voi lo programmate e lui taglia.

Alimentato dal sole

Un prodotto politicamente corretto: “Viene alimentato dall’ energia solare, ma quando necessario, può essere ricaricato tramite un hub di ricarica wireless“. Veramente smart.

Il blog che ha ospitato foto e progetto giustamente sottoline che Elon Musk non ha ancora parlato dei futuri prodotti per la casa. Ma sono convinti che “sicuramente non è troppo inverosimile pensare che Tesla utilizzi la sua esperienza nelle tecnologie autonome, nei veicoli solari ed elettrici per altre aree di interesse e  sviluppo“. Si scommette  sul giardinaggio assistito ad emissioni zero ed energia auto prodotta. Ben venga.

LEGGI ANCHE: Rubano tre Tesla in un Salone: inseguimento da film