Home Retrofit Il Pulmino Volkswagen del ’62 rinasce elettrico

Il Pulmino Volkswagen del ’62 rinasce elettrico

0
CONDIVIDI
Pulmino Volkswagen originale
La riedizione in elettrico di un vecchio Pulmino presentata dalla Volkswagen.

Il Pulmino Volkswagen elettrico c’è già. Non è il nuovo modello, nome in codice ID.Buzz, che uscirà nel 2022 sulla piattaforma MEB. Ma una riedizione con retrofit elettrico del mitico originale. Forse ancora più affascinante.

Un veicolo del 1962 completamente rivisto

Volkswagen Bulli ad
Una vecchia pubblicità del Pulmino Volkswagen negli Usa.

Il prototipo, denominato Type 20, è stato realizzato su un veicolo del 1962, con undici finestrini e il meglio della tecnologia moderna. La presentazione di questo pezzo unico ha impreziosito la cerimonia di apertura del nuovo Centro di innovazione e ingegneria della California (IECC), che è nato dall’ex Electronics Research Laboratory (ERL). L’IEEC, riferisce il sito tedesco Electrive (qui), diventerà la più grande struttura di ricerca di veicoli Volkswagen al di fuori della Germania.

Il Type 20 è chiaramente un veicolo da esposizione, che fungerà da teaser per il vero Pulmino elettrico (negli Usa l’hanno sempre chiamato Bulli). Il pacco-batterie da 10 kWh consente di percorrere solo pochi km, mentre più interessanti sono la potenza del motore elettrico (90 kW, pari a 122 cavalli) e la coppia massima, 235 Nm.

Il nuovo Pulmino avrà due versioni

Electrive segnala che l telaio e l’interno della concept car sono più futuristici del motore. “Non appena la telecamera nascosta nel parabrezza rileva che il guidatore si sta avvicinando, le sospensioni pneumatiche regolano rapidamente l’auto fino all’altezza di entrata ottimale. Una fotocamera per il riconoscimento facciale apre la porta“.

Nuovo Pulmino Volkswagen
Un’anticipazione del nuovo Pulmino Volkswagen vista al Salone di Los Angeles 2018.

Si tratta chiaramente di un laboratorio-viaggiante, che la Volkswagen utilizzerà in una serie di eventi che faranno da battistrada all’arrivo del nuovo Pulmino elettrico. Di cui si sa ancora poco, se non che verrà prodotto nella fabbrica tedesca di Hannover. Verosimilmente in due versioni: per passeggeri e Cargo. Con una scelta di batterie (e quindi di autonomia di percorrenza) piuttosto estesa. Si andrà da una capacità di 48 kWh (per la città o poco più) fino a una da 111 kWh, con cui viaggiare fino a 550 km (qui altre info).