Home Scenari Il pulmino della scuola di montagna in gara per La Vita Elettrica

Il pulmino della scuola di montagna in gara per La Vita Elettrica

1
Il pulmino elettrico Nissan utilizzato da una scuola primaria della montagna parmense.
Charxcontrol

Il pulmino della scuola di montagna

Il pulmino per la scuola di montagna, nel parmense: è un’altra faccia de La Vita Elettrica, raccontato in questo video da Italo, un docente di scuola primaria. Il video, come altri già pubblicati e altri in arrivo, partecipa al nostro concorso, con migliaia di euro in ricariche Enel X Way in palio. 

Il pulmino della scuola di montagna: Italo racconta…

Tutto è nato da un Progetto nazionale, quello dedicato alle Aree interne, per dare più opportunità anche a chi vive lontano dalle grandi città. Qui siamo sull’Appennino emiliano, i luoghi sono meravigliosi e si prestano a essere ripresi con telecamere, droni e tutto quello che serve per realizzare immagini di qualità. E il pulmino, un Nissan Evalia a 7 posti, serve proprio a portare a spasso tutto questo. Italo Ravenna ci racconta com’è guidare in elettrico salendo e scendendo da Borgotaro fino alle località più impervie: “Si parte in salita e le prime volte pensavo di non farcela ad arrivare a Ferriere, la mia destinazione. Poi in discesa con il recupero dell’energia mi rinfrancavo e adesso ci ho fatto l’abitudine. Per ricaricare faccio tappa a Fidenza, dove c’è una colonnina CHAdeMO, l’autonomia cambia parecchio da estate a inverno, quando qui fa molto freddo. Si va un minimo di 190 km col gelo a un massimo di 260-270 con la temperatura è più mite“.

Il pulmino della scuola di montagnaCome si partecipa al nostro concorso (con le ricariche in palio)

Guidare in elettrico è strepitoso“, dice Italo, che ha deciso di acquistare un’auto a batterie anche per la famiglia: “È una Dacia Spring, che ricarichiamo a casa: abbiamo messo una colonnina in garage adeguando la potenza, tutto con gli incentivi“. Ed è molto bello, secondo lui, mostrare anche ai bambini i segreti di questa tecnologia. Come potete vedere, la mobilità elettrica può avere mille facce e con in i video che ci inviate cerchiamo di mostrarli tutti. Da chi va in vacanza in monoruota al piccolo scuola-bus di Italo. Per partecipare al concorso non è necessario possederlo un veicolo elettrico: potete essere semplici testimoni di questa rivoluzione, con un video che la racconti dal vostro punto di vista. I video appariranno sul nostro canale YouTube. A tre di essi andranno premi molto appetibili: nell’ordine 1.500, 1.000 e 500 euro di ricariche Enel X Way. Valide anche su tutti i punti di ricarica interoperabili, la stragrande maggioranza in Italia.

– La Corsica in monoruota, la Tesla Family, Marco racconta la Cupra… Altri video che partecipano a La Vita elettrica –

— Per partecipare basta registrarsi a questo link e inviarci un video entro l’8 Novembre.  Per chiarimenti, puoi contattarci alla mail lavitaelettrica@vaielettrico.it o tramite la nostra pagina Facebook 

Apri commenti

1 COMMENTO

  1. Bel progetto e bella scelta. L’appennino parmense non è poi così male da girare. Abbiamo purtroppo zone in Italia ridotte molto peggio.
    Un problema è la scarsa diffusione dei punti di ricarica nelle zone citate. Ma come ogni infrastruttura, le zone meno appetibili commercialmente sono lasciate indietro. 🙁

Rispondi