Home Auto Il presidente ACI si compra una Mercedes EQC

Il presidente ACI si compra una Mercedes EQC

0
CONDIVIDI
Il presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani (a destra) con la EQC e Radek Jelinek di Mercedes Italia.

 

Il presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani, si compra una Mercedes EQC. È il primo cliente del Suv elettrico dopo la riapertura delle concessionarie italiane della Stella, rimaste chiuse per il lockdown.

Il presidente ACI: “Noi automobilisti dobbiamo fare la nostra parte”

il presidente ACIPerché proprio una EQC? Questa la spiegazione che il presidente ACI ha affidato a un comunicato messo in rete dalla Mercedes: ‘’I grandi costruttori europei, fra i primi Mercedes, stanno da tempo fornendo un forte impulso per una mobilità sempre più sostenibile. Medesimo impulso dobbiamo darlo noi automobilisti, con comportamenti sulle strade sempre più rispettosi, della sicurezza e dell’ambiente. E aprendo la porta alle nuove forme di mobilità che il mercato ci mette a disposizione”. Orgoglioso della scelta si è detto il n.1 di Mercedes Italia, Radek Jelinek, che ha posato con il presidente ACI e la EQC in Piazza della Repubblica, a Roma. Entro il 2020 il portafoglio prodotti Mercedes comprenderà cinque modelli completamente elettrici e più di 20 ibridi plug-in EQ POWER. Ma senza rinunciare a quelli che la Mercedes chiama i ‘New Diesel’, che la marca tedesca considera i migliori alleati per il viaggio verso la “decarbonizzazione“.

La Mercedes con 5 modelli elettrici già nel 2020

I cinque modelli completamente elettrici in gamma già nel 2020 a cui fa riferimento la Mercedes sono due automobili e tre veicoli commerciali. Nelle vetture, dopo la EQC, dovrebbe essere in arrivo una “piccola”, la EQA (guarda l’articolo).
Il presidente ACI
La Mercedes EQA, seconda auto elettrica della Stella, in arrivo entro fine anno.
Mentre nei veicoli commerciali sono già usciti l’eVito e l’eTourer ed è appena stato annunciato l’arrivo dell’EQV, un van a otto posti. Come per tutto il made in Germany dell’automotive, comunque, la transizione all’elettrico si sta rivelando tutt’altro che semplice. E  il primo anno di vendite dell’EQC ha dato risultati piuttosto deludenti. Ma la partita è appena iniziata e ora sale a bordo anche il presidente dell’Automobile Club d’Italia.