Home Auto Il modello Schwarzy non è quello che piace a noi

Il modello Schwarzy non è quello che piace a noi

2
CONDIVIDI
Schwarzy Thunberg
Il gigante e la bambina: Arnold Schwarzenegger con Greta Thunberg.

Il modello Schwarzy non è quello che piace a noi. Vogliamo ribadirlo dopo una foto che ha fatto discutere. Ritrae Arnold Schwarzenegger con Greta Thunberg.

Schwarzy folgorato dal carisma di Greta

La foto è stata pubblicata su Twitter (qui) durante il tour americano di Greta. Un tour i cui spostamenti sono stati agevolati da una Tesla Model 3 messa a disposizione dall’attore alla giovane attivista svedese. Schwarzy, si sa, si è convertito alla causa ambientalista durante la sua esperienza come governatore della California.

Schwarzenegger Hummer
Arnold Schwarzenegger con l’Hummer H1 trasformato in elettrico.

Ha conosciuto Greta in maggio, durante un incontro che era stato combinato tra i due in Austria, il paese d’origine della famiglia Schwarzenegger. Rimanendo affascinato dal carisma di questa ragazzina di 16 anni che sta scuotendo le coscienze del mondo. “Starstruck“, emozionato, aveva scritto su Twitter. Al punto che, quando ha saputo del viaggio americano della Thunberg, Schwarzy le ha fatto sapere di essere a disposizione “if she needed anything”. Ovvero per qualsiasi cosa avesse bisogno. A cominciare appunto da un mezzo (ovviamente a emissioni zero) per spostarsi più velocemente tra gli Stati Uniti e il Canada.

Il modello Schwarzy: elettriche sì, ma esagerate

Perché diciamo che il modello Schwarzy non è quello che piace a noi? Perché sogniamo un mondo popolato da auto a emissioni zero che non hanno esattamente le caratteristiche di quelle guidate dal protagonista di Terminator. Il quale possiede due auto elettriche: un gigantesco Hummer H1 Alpha e una Mercedes Classe G. Entrambi convertiti a emissioni zero da un’azienda austriaca specializzata in questo tipo di retrofit, la Kreisel (guarda l’articolo).

Si tratta di due grandi fuoristrada (il primo simile a quello in uso all’esercito americano) che consumano grandi quantità d’energia. E occupano grandi spazi a terra. Roba da americani, il modello Schwarzy. Per l’Europa, insistiamo, il progresso vero sarà avere auto di tre metri-tre metri e mezzo che occupano poco spazio nelle nostre città super-congestionate. Ma che, grazie al miglioramento della tecnologia, offrono una discreta autonomia. E, avendo motori molto più piccoli delle auto tradizionali, danno uno spazio interno comunque confortevole. Arriveranno.

—  Leggi anche: tutte le info sull’Hummer H1 convertito all’elettrico sul sito della Kreisel. E qui: le vogliamo elettriche, ma piccole  —

 

 

 

 

 

 

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. Arnold Schwarzenegger sembra abbia regalato una Tesla Model 3 a Greta Thunberg per il suo tour negli USA.

    Ed FCA cosa farà?

    Fiat deve assicurarsi Greta come testimonial del lancio della 500 Elettra.

    I compensi saranno devoluti ad azioni in difesa dell’ambiente.

    Piccola, elettrica con Greta come testimonial.

    Il successo della 500 Elettra tra i giovani verrebbe assicurato.

    Anche a 30.000 euro?

  2. Buongiorno a tutti.
    Non sono d’accordo con il metodo Retrofit. 1) è troppo costoso 2) tecnicamente non è concepito per essere un auto elettrica i cui consumi sono più elevati di un auto progettata a tavolino.
    Un auto elettrica deve nascere dal disegno elettrica!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome