Home Retrofit Il mitico Pulmino Volkswagen diventa elettrico

Il mitico Pulmino Volkswagen diventa elettrico

0
CONDIVIDI

Il mitico Pulmino Volkswagen diventa elettrico. Si tratta di un “Samba Bus” prodotto nel 1966, esportato a Los Angeles e successivamente riportato in Europa. E ora trasformato da Volkswagen Veicoli Commerciali.

Il mitico Pulmino in mostra a Essen dal 25

In attesa di vedere la versione moderna del Pulmino (attesa per il 2022, nome di progetto ID.Buzz), la Casa tedesca lavora su un’icona del passato. Quella che fu definita “l’auto ufficiale della beat generation Usa”, è stata ricostruita e dotata di una trazione elettrica di ultima generazione. Da presentare per la prima volta al pubblico durante Techno-Classica di  Essen (dal 25 al 29 marzo, Corona Virus permettendo). La trazione elettrica del “Samba Bus” è nata sulla base dei componenti di serie dei veicoli elettrici di ultima generazione, contraddistinti dalla sigla ID. Il veicolo inoltre, informa la Casa tedesca, è stato dotato di un telaio moderno e più sicuro.

Il mitico Pulmino
L’altra riedizione in elettrico di un vecchio Pulmino (del 1962) presentata dalla Volkswagen in California nel luglio scorso.

Per il mitico Pulmino non si tratta comunque della prima trasformazione in elettrico. Nell’impresa si era già misurato il Centro di innovazione e ingegneria Volkswagen della California (IECC). Lavorando su un veicolo del 1962, con undici finestrini e il meglio della tecnologia moderna (qui altre info) .

Immutabile fuori, le innovazioni all’interno

I primi schizzi mostrano il risultato ottenuto dal centro di design di Volkswagen Veicoli Commerciali: “un classico high-tech per viaggiatori del tempo“. Sono dettagli come i nuovi fari circolari a LED a rendere visibile all’esterno la trasformazione. Negli interni, i designer hanno rielaborato molti elementi, ma senza perdere di vista il concept originale.

Il mitico Pulmino
Una vecchia pubblicità del Pulmino Volkswagen negli Usa.

Queste nuove dotazioni includono i sedili in pelle, mentre tra il sedile del conducente e del passeggero anteriore c’è il nuovo selettore del cambio automatico. Per il pavimento è stato utilizzato il legno, per rendere uno stile fra il vintage e il marittimo. Anche la plancia ha subito qualche modifica. Ispirato all’originale è il nuovo tachimetro, che ora presenta diodi luminosi (LED) per le marce del cambio automatico selezionate (P, R, N, D). Un tablet integrato nella consolle sul padiglione consente di gestire le diverse funzioni e di ricercare le varie info.