Home Scenari Il mio 2022 in VW ID.3: 30mila km con 1.929€

Il mio 2022 in VW ID.3: 30mila km con 1.929€

34
CONDIVIDI

il mio 2022 in VWIl mio 2022 in VW ID.3: oltre 30mila km con meno di 1.929. Abbiamo già pubblicati i resoconti di: Michele con la Ford Mustang Mach-e (qui e nella foto a fianco). Carlo con la Tesla Model 3 (qui). Christian e Antonio con la Skoda Enyaq (qui). Guido Baccarini con la Tesla Model 3 SR (qui).  Roberto con la Nissan Leaf (qui). E ora vi racconto anche il mio anno elettrico, riassunto anche nel VIDEO qui sotto. ! E a voi com’è andata? Raccontatelo scrivendo a info@vaielettrico.it 

Il mio 2022 in VW ID.3: 5.847 kWh per fare 30.763 km Come un diesel da 30 km al litro (di media)…

Bando alle chiacchiere, veniamo ai numeri, quelli che interessano di più. Al 22 dicembre 2022 il mio consumo annuo di energia elettrica è di 5.847 kWh. Si tratta non del dato rilevato dal contatore dell’auto, ma di quello rilevato dal sistema di contabilizzazione dell’energia erogata in fase di ricarica. Tiene quindi conto anche delle dispersioni proprio in fase di ricarica. Il consumo medio della mia Volkswagen ID.3, con tanta, tantissima autostrada, è stato di 18,1 kWh/100km (circa 19,2 kWh/100km considerando appunto l’energia realmente prelevata). Al mio costo medio 2022 dell’energia (0,33 euro/kWh), 5.847 kWh sono costati 1.929,35 euro. A questo punto la domanda nasce spontanea: quanti litri di gasolio si possono acquistare con 1.929,35 euro? Poco più di 1.000 litri. Come dire che, per fare meglio con un’auto diesel, questa dovrebbe avere un consumo MEDIO su 30.000 km inferiore a 30 km/litro.

Il mio 2022 in VWL’imprevisto in estate: sostituite due celle della batteria 58 kWh

Ovviamente se avessi utilizzato la mia Volkswagen ID.3 58 kWh prevalentemente in città i consumi sarebbero stati molto minori. Quanto alla manutenzione, per ora il software di bordo non mi ha ancora proposto alcun tagliando, anche se so già che il costo per il primo intervento sarà di soli 175 euro. L’episodio saliente di questo mio 2022 elettrico è però costituito da un imprevisto. Ovvero la sostituzione (in garanzia) di due celle che a inizio giugno si sono rivelate difettose, con un notevole calo della capacità della batteria e quindi dell’autonomia dell’auto. Sul tema potete vedere questo video, con tutti i dettagli. La riparazione è avvenuta inagosto, in tempi tutto sommato accettabili e con un’auto sostituiva gratuitamente a disposizione, anche se non per tutto il tempo dell’intervento. Oggi comunque è tempo di tirare le somme di questo 2022 elettrico: un bilancio più che positivo, anche tenendo conto dell’inconveniente al pacco-batterie.

-Iscriviti alla newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico

Apri commenti

34 COMMENTI

  1. L’alimentazione più economica direi che resta il GPL. Poi l’elettrico ha certamente dei punti a favore come la silenziosità, scatto, ecc. ma guardando al solo risparmio vince ancora la macchina a GPL.

    • Non esiste auto a GPL che, a parità di segmento, abbia un costo per 100 km inferiore a quello di un’auto elettrica.
      Pronto a essere smentito, naturalmente.
      Anzi, se qualcuno è disponibile per un test su strada in carovana, io mi metto a disposizione.

  2. E’ leggermente OT 🙂 ma vorrei chiedere a Paolo M:
    oggi, indipendentemente dal prezzo, preferirebbe prendere nuovamente una ID.3 o una MG4?
    E’ una riflessione che sto facendo e non saprei decidere se sperimentare il nuovo prendere “la vecchia” di cui si conoscono pregi e difetti.
    Forse i 7 anni di garanzia potrebbero spostare il tiro da una parte ma dall’altra abbiamo una certa carena di concessionarie.
    Mah…

    • Non avrebbe gran valore per lei sapere cosa sceglierei io per le mie esigenze personali. 😉

      Ma guardi il video che ho girato su MG4! Lo ritengo un ottimo prodotto

  3. Gent. Sig. Paolo,

    La sto seguendo per orientarmi un po’, visto che ora da pensionato uso l’auto quasi solo per trasportare nipotini avanti e indietro e per qualche vacanza. Ma i costi maggiori di un’elettrica (il surplus) lo ammortizzerei in 25 anni (cioè dall’aldilà!). Infatti, foglio excel alla mano, 30 mila chilometri li ho fatti dal 21/3/2019 al 21/12/2022 con Subaru Outback diesel. Quindi 3 anni. Di gasolio ho speso € 3.135,43. Ossia € 1206,08 più di Lei. Il che vale € 402,03 per anno. Insomma, a conti fatti l’unico motivo che può spingermi di passare dal diesel all’elettrico è di carattere psicologico: mi dispiacerebbe sparire dalla circolazione senza aver provato l’ “ebbrezza” elettrica (mettiamola così…). Buone feste.

    • Ok. Tenga conto che i miei km sono quasi tutti autostradali. Non so i suoi. Tenga inoltre conto del fatto che in inverno sono km spesso percorsi a temperature sotto zero o molto vicine allo zero. Non ultimo consideri bene anche i costi di bollo manutenzione e assicurazione.

  4. Signor Paolo, saltando di palo in frasca… mi può togliere una curiosità per cortesia? Quanti kW “di motore” ha a libretto la sua id3/58kw?
    Immagino che abbia letto della simpatica genialata 🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️ di inserire nel CETE le auto elettriche con più di 70 kW di potenza motore… 120 kw per le ibride… 🤦‍♂️🤦‍♂️🤦‍♂️

      • Al pelo dunque. 🤦‍♂️
        Buon per lei, che conunque è dipendente se non erro. E sicuramente sarà “congruo”.
        Trovo la cosa semplicemente assurda però, forse non tanto il principio, ma la soglia dei 70 kw. 🤦‍♂️ assurdo.
        Basta qualcosa in più di una id3 per finire sulla lista dei “potenziali evasori”. 🤦‍♂️
        Grazie mille. 🤦‍♂️

        • Tipico della politica italiana.
          Usare come metro la cilindrata o la potenza o la lunghezza (di una barca) quando l’unico parametro congruo sarebbe il prezzo di acquisto…

          • Te hai preparato il caffe e i dolcetti per quando verrà a farti visita il maresciallo? 😂

            “Baccarì… e sta supercar da dove salta fuori?”
            ” Ma no, è una banalissima M3…”
            “Ahhhhh! Ebbravo Baccarì! Ti piace andare forte e ti sei preso una BMW M3…”
            “No, veramente sarebbe una Tesla…”
            “TesEla? E che roba è? Dialetto? Vabbè lasciamo stare… e quanto è costata?”
            “Mah, sui 35.000, c’era l’incentivo…”
            “PURE! s’accattat’ la supercar e ha preso pure il sussidio! BACCARÌ SI METTE MALE!”
            “Ma no brigadiere…”
            “Maresciallo! Baccarì s’è scordato il militare?”
            “Veramente io avrei fatto il servizio civile… 20 mesi di assistenza agli anziani disabili… una volta durava di più… Era una cosa molto seria…”
            “AHHHHHHHHHHHH! EBBRAVO BACCARÌ! PURE IMBOSCATO!”

          • …12 mesi con incarico 117 in artiglieria, congedato con il grado di Caporale maggiore.
            Dopo 34 anni come dipendente, casa di proprietà (ereditata) per cui no affitto e no mutuo, sarei un mentecatto a non potermi permettere un’auto pagata quanto una Passat o una Golf GTD. Soprattutto perché la precedente l’ho tenuta quasi 14 anni e nessuna delle precedenti è stata smaltita con meno di 15 anni o 200.000 km.
            E poi ci sono i proventi del NWO, cui segretamente appartengo, con l’incarico di promuovere vaccini 5G e lavatrici con le ruote.
            Poi ci sarebbe anche miocuggino che è un… Non posso, poi dovrei ucciderti, mi spiace. Non a Natale.
            A proposito: auguriiiii litiosi!!

  5. Mi piacciono molto le auto elettriche, ma con la mia vecchia Prius ibrida del 2005 per 30k km impiego circa 1500 litri di benzina con il vantaggio di comprarla in slovenia sono anche io sui 2000 euro di spesa carburante.
    Ho fatto 17 anni fa una scelta molto avanti e ancora non riesco ad abbamdonarla. troppe soddisfazioni mi ha dato questa Prius. 🙂

  6. 42.000 euro di automobile (20 anni fa ci si comprava una Thesis, ma vabbè) per risparmiare quanto? 500 euro in un anno?
    Forse in 106 anni si ammortizza.

    • Per risparmiarne 1.500,00 Euro all’anno, non 500,00. E una Golf GTD costa oltre 45.000,00 Euro. Oltre ad avere costi di manutenzione, bollo e assicurazione superiori.

      • Se fosse anche solo paragonabile ad una golf per qualità di materiali, sedili plastiche assemblaggio etc ti darei anche ragione, ma c’è poco da fare da quel punto di vista è una polo leggermente stondata e che guadagna spazio interno per via del fatto che è elettrica, una id3 con la golf c’entra ben poco, al massimo con 3 edizioni fa della golf.
        La gamma id è tutta così, dimensioni di un modello e qualità di quello inferiore nella gamma, la Id 4 è una golf, ma un bel tocco più grossa perché se non è simile SUV la moda odierna non farebbe vendere niente. Tanto che una golf da 45k (che se non sbaglio è l’allestimento più esoso che c’è full optional fino al buco del… Scappamento, quei 45 k son spalmati ovunque, nella gamma id una enorme fetta del costo è legato alla batteria da 40/50kwh, il motore elettrico non costa così tanto meno di uno termico (soprattutto perché lo producevano in casa ora prendono soluzioni terze) ma la batteria costa tanto più del serbatoio vuoto di una golf, quella bella fetta la tolgono proprio da tutto quello di cui sopra, la differenza tra una golf e una polo con lo stesso motore (almeno di base poi li spingono di più sulla golf e ovvio) sta tutta lì, di sicuro non ci passano diecimila euro perché ha dei freni a disco più performanti o gomme più larghe.. Ma sedili totalmente diversi, plastiche di qualità totalmente diverse, volante che si rovina estremamente meno, pure il rivestimento del cielo è diverso come tessuto.

        • Golf GTD (paragonabile per prestazioni) ha un prezzo a partire da 45k euro.
          Non si tratta della versione top.
          Riguardo alla qualità degli interni la invito a verificare entrambi, dal vivo.

          • La si può paragonare per prestazioni pure alla spring se è per questo, paragoniamola per classe di peso a sto punto, non ha senso alla stessa maniera 😅

          • La paragono a GTD perché sono dello stesso costruttore, dello stesso segmento, e hanno prestazioni sovrapponibili.

        • La qualità di un’auto è soggettiva tanto quanto l’estetica a parere mio.
          Sono passato da una Zafira del 2004 ad una Kona… per me è come viaggiare con l’Enterprise, per altri probabilmente è poco meno di una carriola.
          Secondo me la domanda corretta da porsi è questa: quanto avrei speso se avessi preso una termica? Fino a 7/8000 € di differenza l’elettrico vince sempre.

          • Ci sono elementi oggettivi. Come dotazioni, materiali, durevolezza, qualità degli assemblaggi, insonorizzazione.

      • Complimenti per il dato.
        Ottimo rapporto km-spesa.
        Ma non facciamo paragoni tra Golf e ID3 che scende giù un temporale.
        Oggi (i più diranno da buttare.. Tossiche… nocive intanto ci andavano da trasportati in adolescenza e da conducenti er anni come padri di famiglia) girano migliaia se non milioni di Golf serie 2-3-4-5…tralasciando le ultime.
        Ossia dal 1991 al 2012..
        Camminano ancora e circoleranno per molto ancora con i loro motori originali.
        Aspettiamo di vedere la STORIA ancora non scritta delle BEV al giro di Boa dei dieci anni e della garanzia scaduta della Batteria..dopo 8 anni, salvo diverse imposizioni normative a tutela dei consumatori.
        Per la serie un ciclo di vita dall’ acquisto e sino al 12 anno di età.. visto che l’età media del Parco Auto questa è.
        Speranzoso di vederla recensire la sua ID3 al decimo anno di età.
        Ma forse avrà già cambiato BEV per passare nel 2026 a BEV davvero di 2 generazione.
        Ed allora capire quanto e che valore avrà la sua ID3 e l’ulteriore spesa su piazza (quindi costo) per acquistarne un’ altra.
        Non penso che acquisterebbe una Bev Usata di 7-8 anni di vita…
        Ovviamente le mie sono riflessioni anche nascenti dai vari dubbi e difficoltà che avrei nel prendere una BEV ad oggi senza box auto.
        Si vedrà…

      • Con 45k€ sul mercato del usato, altro che golf gtd o auto a batteria 😂.
        Comunque ad ognuno il suo, contento lei contenti tutti.

  7. Che invidia Paolo, facendo due conti a ritroso son veramente geloso, 0.33 di costo energia è fantastico, facendo le proporzioni sul consumo annuo che avevo fino a pochi mesi fa, 12mila kwh annui equamente distribuiti nell’anno, e un prezzo bloccato (che bei tempi) di 4 centesimi, finiti li pagavo 21 cent al kwh… Immagino il tuo consumo annuo totale sia simile o inferiore quindi possiamo dar a favore dei conti che son spalmati come sui miei 12k kwh ricordando anche che i costi fissi son quel 9€ al mese da spalmare su tutto il consumo mensile, poca roba rispetto a quelli progressivi al consumo su questi volumi.
    Sono 12 cent in più, il che vuol dire che paghi a casa un fantastico 16/17 di materia prima, come dicevo… Invidia! Purtroppo nessuno a cui è scaduto il contratto vecchio dopo marzo di quest’anno ha più trovato condizioni simili, ora tutti sul pun o tutela i contratti nuovi (salvo vabbe accettare 60/80 cent al kwh hehe).

    Ah cmq, col diesel da 23km litro medi, a 1.8 avrei speso solo 200€ in più, che come media compensa ampiamente il periodo a 2€ con gli attuali 1.5/1.6. giustamente come chi carica dalla colonnina non conta mai che i costi di rete accise etc delle colonnine le paghiamo tutti nella nostra bollette perché sono, al momento, esentate per favorire la diffusione aumentando il roi, io non mi sento di contare le accise scontate (non annullate) per un periodo e reintegrate in buona parte solo di recente.

    Una cosa non ho capito, ti sei fatto il super sbattimento di separare i km e kwh percorsi con le ricariche in esterna o è una media del tutto?

      • 11k euro in 30mila km? E che hai un jet privato? 😂
        Più che altro che con uno zero in meno mi sembra un po troppo poco comunque 😅

        • Tanti e tanti kW , massai abbondante , un consumo medio che si attesta sui 4,5 km litro d’altronde mi parte sempre l’embolo ogni volta che cambio vettura a vado su scelte estreme

      • Navigatore integrato che sbaglia le previsioni e le tappe facendoti perdere mezzore in più che seguendo gli altri gratis sul web.. Ancora non han risolto completamente il problema ota e puoi aggiornare l’auto solo andando in officina
        Più tutte le batterie come nel caso di Paolo che son andate alle quaglie ma francamente non so da questo punto di vista se sia peggio o meglio di altre, magari è solo perché qui tra i commentatori ci son più id3 rispetto ad altre, non mi son messo a cercare ogni forum di ogni auto specifica.
        Cioè, se guardiamo il grafico di tesla pubblicato nell’articolo dell’altro giorno a proposito del degrado, è si vero che la media è rassicurante ma ci sono una enormità di pallini parecchio al di sotto di quella media e se capiti con un auto di quelle beh… Ti frega poco che quello che ha preso la vettura fabbricata dopo di te invece ha la batteria venuta bene e gli dura come dovrebbe

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome