Home Alla ricarica Il Gruppo Hera: a Bologna 20 colonnine e più wall box

Il Gruppo Hera: a Bologna 20 colonnine e più wall box

0
CONDIVIDI

Il Gruppo Hera accelera sulla mobilità elettrica. Venti nuove colonnine di ricarica pubbliche saranno installate a Bologna, e sarà lanciato un piano di offerte rivolte ad utenti domestici, privati e aziende per incentivare l’installazione di wall box in ambito privato.

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli inaugura una colonnina Hera.

I piani per ridurre le emissioni della multiutility emiliano romagnola Hera,  sono stati anticipati ieri in una conferenza stampa. Il dettaglio si saprà la prossima settimana, in occasione della Settimana europea della Mobilità Sostenibile.

Biometano per bus, e auto private

Tra le altre misure in programma, veicoli e edifici riforniti con biometano prodotto da sfalci e potature della raccolta differenziata fatta dai cittadini. E i camion della spazzatura saranno alimentati anche con oli vegetali esausti raccolti sul territorio. Ciò permetterà di risparmiare circa 6.000 tonnellate l’anno di carburane fossile. Per il Gruppo Hera si tratterà di investire ingenti risorse in impianti, innovazione e promozione di un nuovo modo di vivere la città e l’energia. I progetti saranno illustrati il 21 settembre prossimo a Bologna, per tutta la giornata, presso un punto informativo  allestito in Piazza Maggiore. E al proprio interno il Gruppo Hera adotterà iniziative per promuovere presso tutti i dipendenti l’uso di mezzi di trasporto alternativi all’automo privata.

Oggi Hera gestisce una cinquantina di punti per la ricarica fra Modena Bologna e Imola. Ma accordi già siglati con le amministrazioni locali consentiranno di ampliare la rete. Nel capoluogo sono previste ulteriori 20 colonnine.

Unica App per tutte le ricariche

Ai privati e alle aziende HeraRicarica propone pacchetti che consentono ai proprietari di auto elettriche di ricaricare in ambito pubblico, domestico e aziendale. Un’app e una card serviranno per ricaricare alle colonnine pubbliche, collegate a due piani tariffari, uno ‘flat’, con 40 kWh di energia inclusa al mese, e l’altro a consumo, senza soglie. Per la ricarica domestica Hera propone Wallbox intelligenti che permettono di ricaricare veicoli elettrici anche senza aumentare la potenza contrattuale.

Smart mobility nel welfare aziendale

La mobilità smart è oggetto anche di azioni nei confronti dei dipendenti. Navette collegano la stazione ferroviaria e le principali sedi del Gruppo. Ogni addetto ha diritto ad uno sconto sugli abbonamenti Tper e Trenitalia nella tratta casa-lavoro.
La sede di Bologna in viale Berti Pichat è stata dotata di circa 100 nuovi stalli coperti per biciclette, e  una decina di e-bike sono a disposizione dei dipendenti per brevi spostamenti urbani.

Cristian Fabbri

«Hera è da sempre attenta ai temi della mobilità sostenibile – ha detto Cristian Fabbri, AD di Hera Comm -. Sono numerosi i progetti che stiamo promuovendo in questo ambito, sia all’interno che all’esterno dell’azienda. La nostra è una mobilità sostenibile che spesso si coniuga con il concetto di economia circolare, dando vita a circuiti virtuosi che hanno come obiettivo la riduzione dei rifiuti e il loro recupero».

LEGGI ANCHE: Modena, con Hera piano per 30 nuove colonnine