Home Nautica Il catamarano full-electric che porta 400 passeggeri tra i fiordi norvegesi

Il catamarano full-electric che porta 400 passeggeri tra i fiordi norvegesi

0
CONDIVIDI

Non c’è rumore, solo la natura. Ti trovi in ​​cima a un capolavoro di design contemporaneo, silenziosamente tra le acque cristalline…”. Quando il motore elettrico di un catamarano diventa un elemento di marketing. La frase citata si legge nel sito internet dell’operatore turistico The Fjords che commercializza escursioni tra i fiordi norvegesi. Un’impresa marina in via di conversione all’elettrico che nei giorni scorsi ha presentato il catamarano “Il futuro dei fiordi”. Totalmente elettrico.

Si tratta di una barca elegante, in fibra di carbonio, lunga 42 metri, capacità di carico da 400 passeggeri, 700 viaggi andata/ritorno l’anno tra i fiordi Flåm e Gudvangen. Un’imbarcazione muscolare che per muoversi deve essere ben equipaggiata, infatti carica un enorme pacco batterie da 1.800 kWh e due motori elettrici da 450 kW, per una velocità di 16 nodi – dichiarata dall’armatore – per 30 miglia nautiche.

Questa potente, ma quasi innocua per l’ambiente, creatura navale è stata forgiata nel cantiere Brødrene Aa che produce traghetti per tutto il mondo: dall’Europa alla Cina. Per The Fjords ha già realizzato catamarani ibridi come Vision of The Fjords ( premio nave dell’anno 2016) dove la particolarità, oltre ai motori elettrici,  risiede nella progettazione dello scafo: pensato  per ridurre l’onda creata dalla navigazione che provoca un impatto erosivo sulla costa. Un approccio ecologico quello scelto da Fjord1 AS, la più grande compagnia di traghetti in Norvegia con 1770 dipendenti

Una banchina galleggiante come ricaricabatterie

Le batterie e l’infrastruttura di ricarica sono il problema di tutti i veicoli elettrici. Nel progetto “Il futuro dei fiordi” si è pensato a come risolverlo: un pacco batterie da 2,4 MWh alloggiato in un dock su misura per la barca. in altri termini una banchina galleggiante in fibra di vetro lunga 40 metri, larga 5 e con il gigantesco pacco batterie incorporato. La soluzione ottimale per un sistema di trasporto pubblico con un punto di partenza e uno di arrivo. In questo modo il catamarano si potrà ricaricare in soli 20 minuti ovvero durante le operazioni di carico e scarico, mentra la batteria del dock può caricarsi gradualmente mentre l’imbarcazione è in navigazione.

L’azienda ha abbandonato l’ibrido per il full-electric

L’armatore crede nel futuro elettrico, lo ha sottolineato Rolf Sandvik, CEO di The Fjords: “La nostra missione è salvaguardare l’ambiente fragile a cui accediamo, fornendo al contempo un’esperienza ottimale per i nostri passeggeri. Vision of the  Fjords è stato per noi un importante  sviluppo, ma abbiamo avuto l’ambizione di fare un ulteriore passo in avanti con la sostituzione  della propulsione diesel-elettrica con il full-electric, eliminando così tutto il rumore e le emissioni nell’aria per l’intero percorso. Future of the Fjords fa proprio questo, riducendo al minimo il suo impatto sull’ambiente e massimizzando l’esperienza dei  passeggeri che ora possono scivolare  silenziosamente sull’acqua e avvicinarsi alla natura come mai prima d’ora.  Siamo molto orgogliosi dei nostri progressi. Il futuro è arrivato!”.