Home Nautica Ikone, barca a vela che rinasce elettrica con Bagou

Ikone, barca a vela che rinasce elettrica con Bagou

0
CONDIVIDI
Barca a vela elettrica
Ikone barca a vela elettrica

Ikone, dopo il fallimento del cantiere Espace Vag, rinasce elettrica. Questa barca a vela francese continuerà a navigare grazie all’imprenditore Philippe Goyat che ha firmato un accordo con una vecchia conoscenza di Vaielettrico.it: il cantiere Bagou Boats.

Barca a vela elettrica

Uno dei modelli Ikone in navigazioneL’ultimo aggiornamento della pagina Facebook risale al 20 luglio scorso e si legge l’annuncio funebre del titolare James Simon: “Buongiorno, mi dispiace annunciare che la società Ikone Espace Vag è stata dichiarata in liquidazione giudiziaria da venerdì 19/07/2019. Ciò fa seguito a un importo non pagato che ha causato difficoltà finanziarie che non siamo riusciti a superare”. E il post si chiude così: “L’avventura finisce ma con il piacere di aver progettato una splendida barca a vela. Buon vento a tutti!”.

Il salvatore di Ikone è Philippe Goyat 

Barca elettrica
Futuro elettrico per questi modelli di barca a vela

Il salvatore che punta al futuro a emissioni zero scherza su questa nuova avventura imprenditoriale. Leggiamo cosa ha detto Philippe Goyat a una delle bibbie dei velisti ovvero Voiles et Voiliers: “Volevo comprare una barca a vela. Alla fine ho comprato quattro stampi per barche a vela!” In mano ha gli stampi dei quattro modelli di scafo degli Ikones: 5,50 metri, 6 metri, 6,50 metri e 7,50 metri.

Bagoù in acqua

Il catamarano BagoùLa partnership per rilanciare i gioielli del cantiere è con il marchio Bagou Boats. Il cantiere che ha prodotto il catamarano elettrico che lo scorso dicembre è stato premiato nella competizione  Barca elettrica dell’anno. Un riconoscimento promosso da AFBE, l’associazione dei costruttori di barche elettriche.

Lo sviluppo sulla base di Ikone 6.0

Jérôme Clément, fondatore del cantiere, si è detto pronto a partire. Secondo la stampa francese la barca elettrica si svilupperà sulla base di Ikone 6.0. La filosofia è quella di piccole modifiche così da offrire barche elettriche piccole ma competitive sul prezzo. Un elemento importate per la nautica elettrica.

Nel sito di AFBE si legge che “Lo scafo è adatto a velocità tra 5 e 15 nodi… ma potrà arrivare a 20 e la carena sarà rielaborata con l’uso di biocompositi mentre il design esterno sarà completamente rivisto”. Mancano tanti dettagli, ma per il mondo elettrico questa è sicuramente una notizia positiva.

LEGGI ANCHE: Pensi di comprare una barca elettrica? 10 cose da sapere

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome