Home Auto Idee folli: la Tesla Model 3 col rimorchio “solare”

Idee folli: la Tesla Model 3 col rimorchio “solare”

1
CONDIVIDI

Idee folli se ne vedono tante anche nel mondo dell’elettrico. Questa le supera un po’ tutte: un rimorchio solare con cui produrre l’energia per una Tesla Model 3.

Idee folli: portare a spasso 8 pannelli per ricaricare

Abbiamo parlato più volte del sogno di ricaricare l’auto con i pannelli solari piazzati sulla carrozzeria dell’auto. Ci stanno provando diverse start-up, come l’olandese Lightyear (guarda l’articolo) e la tedesca Sono Motors, ma anche celebrate Case auto come Toyota e Hyundai. Ma è chiaro che lo spazio è poco e la produzione limitata. Ecco allora che c’è chi sceglie una soluzione più radicale: un rimorchio  su cui piazzare un set di 8 pannelli solari  da100/120 W. Questi ultimi sono collegati a una batteria che, a sua volta, trasmette l’energia tramite un inverter al pacco-batterie dell’auto.

Diciamo subito che si tratta di un’idea assurda e che il gioco non vale la candela. Non solo: si tratta di una pessima pubblicità per la Tesla e l’auto elettrica. Si diffonde l’impressione che per avere un minimo di autonomia occorra ricorrere a escamotage di questo genere. Il che è tanto più folle parlando del Model 3, che nella versione Long Range dichiara 530 km di percorrenza.

Un’auto-produzione risibile e una cattiva pubblicità

L’ideatore del rimorchio con i pannelli solari, comunque, è convinto di avere trovato l’uovo di Colombo e propone la sua “soluzione” su YouTube con il video riprodotto sopra. Il tizio, un americano, propone il pacchetto completo (rimorchio incluso) a 2.500 dollari, poco più di 2.200 euro. Ma le critiche negli Usa sono state subito impietose. Il sito Thenextavenue.com, per esempio, ha fatto due conti, evidenziando che almeno si sarebbero potuti scegliere pannelli in grado di produrre più energia, da 350 o 400W.

idee folli
Il tettuccio della Lightyear One: i pannelli solari occupiamo 5 metri quadrati.

Con i pannelli scelti la produzione giornaliera è in grado si alimentare la Tesla solo per pochi km. Per un pieno, invece, servirebbero ben  più di 10 giorni, ma a patto di una lunga e ottimale esposizione solare. Senza contare che i consumi della Tesla, negli spostamenti con il rimorchio, aumentano in modo considerevole. Idee folli, bocciate. Il matrimonio tra auto elettrica e solare s’ha da fare, ma non certo così.

 

 

1 COMMENTO

  1. Eh già, i pannelli solari stanno bene sui tetti… delle case, ossia dove rendono di più. Se poi non si va a guardare la convenienza economica e il maggiore inquinamento prodotto possiamo anche integrarli nelle auto.

Comments are closed.