Home Vaielettrico risponde I ribassi Tesla spiazzano chi ha già acquistato

I ribassi Tesla spiazzano chi ha già acquistato

41
CONDIVIDI
Mauro ha acquisito una Tesla Model Y appena prima del taglio dei listini. E ora...

I ribassi Tesla spiazzano chi (come questi due lettori) aveva appena acquistato un’auto del marchio prezzi meno convenienti, anche nell’usato. Vaielettrico risponde. Ricordiamo che i quesiti vanno inviati alla mail info@vaielettrico.it

i ribassi tesla spiazzanoI ribassi Tesla spiazzano / Mauro a Roma  ha preso un Model Y appena prima…

“Sono da poco possessore di una Tesla Model Y Performance ritirata poco più di due settimane fa. Avevo effettuato un ordine di un’auto nera con l’accessorio Autopilot avanzato, da ritirare più o meno a gennaio. Sono stato contattato dal Tesla Store di Roma a metà dicembre, con la proposta di ritirarne una bianca con immatricolazione immediata. In cambio mi hanno riconosciuto 10.000 km di ricariche gratuite. Avendo purtroppo io premura di dover accompagnare mia moglie al San Raffaele per un intervento, mi sono lasciato convincere. Ora a Gennaio mi trovo però  ad avere un’autovettura senza sensori di parcheggio, con il sistema summon disabilitato sino a non si sa quando e con un listino attuale inferiore di 12.500 euro!! Ritenete possa chiedere un risarcimento per aver pagato 12.500 euro in più, considerando che sono stato spinto ad effettuare una immatricolazione anticipata sul previsto? È un comportamento da casa automobilistica seria? Cosa mi consigliate di fare?“. Mauro D’Antonio

i ribassi Tesla spiazzano…e Patrick un Model 3 del 2019 a Milano per 40.900

“Su suggerimento di un venditore dello show-room Tesla di piazza Gae Aulenti a Milano ho comprato una Tesla 3 di occasione a dicembre. Dopo averla provata nella sede di Peschiera Borromeo. La macchina, del dicembre 2019 con 67.000km, mi e stata venduta  a 40.900 euro. Doveva essere in pronta consegna, mi è stata consegnata 3 settimane dopo per (a loro dire) un problema di qualità. Ho provato di conseguenza a cancellare l’acquisto per di comperare una Tesla nuova, ma era troppo tardi. Scopro oggi che l’autonomia della Tesla 3 in garanzia annuncia sullo schermo solo 340 km, e non 450 o 490 km. E mi ero preoccupato prima della consegna per la mancata informazione di un problema di qualità prima dell’acquisto Avete consigli da darmi? Il pacco di batteria è garantito ancora per 120.000 km. Grazie“. Patrick Droulers

I ribassi Tesla spiazzano
Il nuovo listino ufficiale della Tesla Model 3, in vigore da questa settimana.

I ribassi Tesla spiazzano, ma se i contratti sono firmati…

Risposta. Il cosiddetto pricing, ovvero la determinazione dei listini, è materia che i marchi tradizionali affrontano con grande cautela. Tenendo conto delle mille ripercussioni (anche nel valore dell’usato) legate al prezzo del nuovo. Tesla no: si muove all’insù o all’ingiù con grande spregiudicatezza, con dinamiche più simili all’elettronica di consumo che al mondo automotive. Ma è ovvio che quando ci sono movimenti così bruschi al ribasso (oltre 13 mila euro per il Model 3), chi aveva appena acquistato col vecchio prezzo ci resta male. Che cosa si può fare? Purtroppo quando si è firmato un contratto non vediamo grandi margini per costringere Tesla ad azzerare la situazione. Né si può ipotizzare una malafede della controparte, Tesla Italia, che non fa che recepire direttive che arrivano dai piani alti americani e dalla sede europea, in Olanda. Ma forse potrebbe essere Tesla stessa a farsi carico di questi clienti sfavoriti, magari proponendo risarcimenti tipo le ricariche gratuite già accordate a Patrick.

Apri commenti

41 COMMENTI

  1. Secondo me una discreta parte degli “arrabbiati” sono coloro che avevano acquistato la Tesla pregustando già di rivenderla a prezzo maggiorato dopo 1 o 2 anni.
    Volevi speculare ed invece…

  2. Ma… Tutti quelli che han rivenduto usata la loro tesla a mille euro più di quanto la avevano pagata due anni prima.. Perché non son qua anche loro a protestare dei listini ballerini? 😂

  3. Che dire, come gli altri competitor, è un mercato in continuo movimento, la decisione di acquistare è in quel momento, ovviamente se dopo sale o scende il prezzo è scontato, ma alla fine in quel momento il prezzo andava bene se no non si avrebbe fatto acquisto, come per il prezzo di vendita, se uno spera di fare cassa è la strada sbagliata, l’auto non è mai stato un investimento

    • Un po come chiunque fin ora ha ordinato un auto, e due mesi dopo aprono il preordine per il restyle.
      Certo è che nel primo caso, al di là di un taglio ai prezzi, gli han anche rifilato un auto con metà degli extra pagati e se non ho capito male non gli han dato indietro nemmeno la differenza di quelli, passi il colore diverso ma almeno la dotazione se non è uguale mi dai indietro quello che lho pagata, che 10k km di ricariche dubito coprano più di una frazione modesta degli extra

  4. Musk non ragiona come gli altri imprenditori, non è il profitto a guidarlo, villoni e yacht non lo solleticano, chi si lamenta forse non ha capito il tipo, lui è in missione, se la condividete bene , tutto il resto non interessa
    in ogni caso avete una tesla quindi siete persone secondo me intelligenti, spero vi consoli questa mia opinione

  5. Mo basta fare i plumoni! Se come ha detto qualcuno il prezzo l’avessero alzato ancora cosa aveste chiesto di pagare qualcosa in più? Da che mondo è mondo che i prezzi salgono e si abbassano, l’hanno sempre fatto anche gli altri con le percentuali di scontistica o dando pacchetti di accessori che si traducevano i migliaia di euro di sconto…oppure le concessionarie multi marca che vendevano il nuovo con sconti anche del 20% su quello venduto in concessionaria. Godetevi l’auto e iniziate a guardare di nuovo al prezzo quando sarà ora di venderla!

  6. Sicuramente se avessi acquistato una model 3 prima del taglio dei prezzi non sarei molto contento, anche se simili politiche vengono fatte anche dai costruttori legacy. La model 3 soprattutto ha 5 anni di produzione sul groppone e ci sono già rumors di una versione restyling per fine 2023… Insomma le avvisaglie di un possibile sconto c’erano.
    Mi chiedo spesso una cosa quando leggo post e commenti che riguardano Tesla: davvero si crede che in una azienda da decine di migliaia di dipendenti tutte le decisioni le prenda esclusivamente Elon Musk? Capisco le profonde sinergie che hanno determinato questa sorta di metonimia per cui Musk e Tesla sono fuse insieme ma di fatto un reparto marketing che segue le dinamiche di ogni stato in cui vendono immagino che ce l’abbiano.. non lo farà mica tutto lui il lavoro.

    • È sensato dire che un’azienda delle dimensioni di Tesla non può poggiarsi tutta sulle spalle di Elon Musk, anche se i media coltivano questa immagine dell’uomo solo al comando. Ma trapela molto poco sui processi decisionali di un marchio che si rivela in tutto fuori dagli schemi, ma su questo neanche siti americani come Electrek, molto attenti a quel che succede in Tesla, riescono a saperne di più.

  7. A me capito’ la stessa cosa nel 2019, dopo tre mesi la mia Model X costatava circa il 10% in meno. Presentai formali proteste, ma non ricevetti alcuna risposta. A maggio del 2022 mia moglie acquistò una Model 3 ed ora il deprezzamento. Questo fa parte della logica industriale di Tesla ed ha un suo profondo significato oltre a garantire la competitività dell’azienda e la sua solidità. Infastidisce il cliente, ma se si è acquistato il prodotto ad un prezzo, vuol dire che abbiamo fatto una valutazione ed a distanza di quattro anni e due Tesla acquistate devo dire che il prodotto vale e supera il trascorrere del tempo senza invecchiare come fanno modelli di altre marche. Per cui me ne sono fatto una ragione. La prossima macchina? Sarà sicuramente una Tesla, almeno per il momento.

  8. Elon Musk dall’inizio ha sempre detto che nel tempo i prezzi delle auto elettriche sarebbero scesi sempre di più, ho un amico che nel 2017 (o 2018) ha acquistato una Model X Performance pagandola circa 160-170k e dopo 2 anni il prezzo era sceso se non ricordo male di 40k, e allora, lo sapeva e non si è assolutamente arrabbiato.

    Elon Musk negli scorsi mesi ha dovuto alzare i prezzi in quanto le attese erano arrivare anche a 11 mesi, e con l’inflazione galoppante non sapeva quanto gli sarebbe costato costruire quell’auto in futuro, non sapeva dove potevano arrivare dopo tutti quei mesi i costi per le materie prime.

    Chi si lamenta forse non ha seguito bene Tesla e la sua filosofia, o forse è contento di acquistare auto da produttori che: quando riescono ad ottimizzare la loro produzione e ad avere costi di produzione inferiori i listini non li abbassano, anzi li alzano prendendo bugiardamente come pretesto l’inflazione, la crisi dei chip ecc.

    Io ammiro Elon Musk e questo ribasso in quanto la sua mission è si guadagnare, ma anche vendere più auto possibili (forse qualcuno si è dimenticato del riscaldamento globale ecc.), e se qualche piangnucolone se la prende male la prossima volta si vada a comperare un’auto di un’altra marca.

  9. Per carità non dite che non sapete che Tesla alza ed abbassa i prezzi ogni mese DAiiiiiiiii…. inoltre ricordo anno scorso che Muskiiii diceva che i prezzi della model 3 erano ASSURDI…..

    • Vero. Inoltre la Model Y rwd a prezzo decisamente più basso della Manfredini era un segnale. Capisco del resto il senso di “fregatura” di chi ha chiuso il contratto il giorno prima.
      Per i km sul cruscotto della Model 3 usata del secondo lettore… Le M3 usate del 19 sono sul sito a 409km di autonomia, non 490 come le nuove. On ogni caso i 340km del cruscotto… Ricordiamoci che si tratta dell’indovinometro… Tutto da provare la reale autonomia.

  10. In Cina i clienti hanno sfasciato uno store Tesla. Inoltre si sono messi d’accordo per chiedere una serie di vantaggi riparatori, tra cui km gratuiti ai supercharger. Tesla ancora non ha risposto.

      • Chiariamo: una parte ha vandalizzato, un’altra parte è rimasta a casa. Entrambe chiedono un “ristoro” per la perdita di valore del veicolo appena acquistato

        • Ed in base a quale principio leso?
          Se acquista una qualunque auto e dopo una settimana il prezzo cala, il venditore ha forse l’obbligo di rifare il contratto con il ribasso di prezzo?
          E perché non farlo anche in caso di aumento di prezzo?

  11. Anche a me capitò una cosa del genere… ordinata a 58k, dopo tre mesi erano 53k… in più era il modello aggiornato con pompa di calore, batteria più grande, interno migliorato, doppi vetri… certo, mi sono girati, ma me ne sono fatto una ragione, quando ho firmato il contratto ho accettato di pagare 58k. Come si dice dalle mie parti… fammi indovino che ti farò ricco.
    Al secondo amico: 450km (immagino sia una SR+) sono nel ciclo WLTP, in questa stagione irraggiungibili. È normale che l’autonomia indicata sia più bassa, anche io in questa stagione perdo 100/150 km rispetto all’estate. Aspetterei di vedere l’autonomia stimata in aprile o maggio prima di preoccuparmi.

  12. Tesla è spregiudicata, mi complimento perché l’articolo non ci ha girato attorno ed è onestà intellettuale.
    Agli acquirenti che comprensibilmente si sentono presi in giro consiglio di mitragliare di lamentele il venditore e la sede italiana e anche olandese di Tesla,via mail e telefono ovviamente,pretendendo bonus come ad esempio tanta energia per le ricariche

    • Per chi ha acquistato una Tesla nuova poche settimane prima del taglio prezzo è comprensibile sentirsi presi un po’ in giro anche se è stata riconosciuta una ricarica gratuita x i primi 10 Mila km, non 10 Mila euro come ha scritto qualcuno. Nel secondo caso con un veicolo usato, termico o meno, si acquista con la condizione “vista e piaciuta” al prezzo pattuito quindi non si può biasimare nessuno. Da notare che una model 3 costa meno della nuova ID3 pari optional, il problema è averli 40 Mila e rotti euro.

    • No, mi dispiace, chi si sente preso in giro non ha capito nulla della filosofia Tesla. Ringraziamo Elon Musk per l’onesto ribasso e speriamo che ce ne siano degli altri, per il clima del pianeta e per la salute delle persone.

  13. Sinceramente gli sta bene a tutti coloro che hanno acquistato prima perché dal mio punto di vista chi sceglie Tesla diventa anche se indirettamente, complice di un mostro che la mattina si alza col piede sbagliato e licenzia 10.000 operai oltre ad aver massacrato migliaia di animali per i suoi orribili esperimenti scientifici..
    Chi compra Tesla appoggia un dittatore con una potenza economica mostruosa..

    • Eugenio allora visto che parliamo di terroristi che vivono sul petrolio che facciamo? senza il petrolio niente torri gemelle e molti altri attentati finanziati dal petrolio non dalla vendita di pecore ,game set match

    • Anche chi acquista qualunque bene che arrivi dalla Cina.
      O dalla Turchia.
      Ed il petrolio del Medio Oriente non lo consideriamo?
      Del gas Russo poi, meglio non parlarne, vero?

  14. Onestamente chi non ci sarebbe rimasto male?

    A prescindere dalla spesa sostenuta per l’auto nuova, con un ribasso del genere credo che girerebbero a chiunque.

    D’altro canto ora è tempo di normalizzare i prezzi e doveva succedere, anche se non così repentinamente.

    Mi aspetto lo stesso nell’edilizia, viziata da un superbonus 110% che non c’è praticamente più, con prezzi fuori dal mondo.

    Oggi è così, con speculazioni spregiudicate, ma se vogliamo che l’economia giri ancora per tutti serve più serietà

    • //Mi aspetto lo stesso nell’edilizia, viziata da un superbonus 110% che non c’è praticamente più, “con prezzi fuori dal mondo.”//
      se mai dovesse passare (dubito, ma mai dire mai) la proposta EU di far passare le case di categoria G/F a E entro il 2025(?) e poi a D entro il 2027/30, col 74% di immobili fuori regola l’italia (ma non solo) sarebbe condannata..
      giusto per dire: oggi ho appreso che mio cognato dovrà spendere 10.000 eurini per far fare la valutazione di classe energetica. nessun lavoro, si badi bene, solo certificazione..

      prepariamoci a fare tabula rasa del patrimonio immobiliare italiano, alla faccia dell’eco-logico sostenibile..
      ci stiperanno in loculi a dormire (fotovoltaicizzati) con un’ora di luce accesa per leggere 👍

      • 10.000 euro per una valutazione di classe energetica?? cos’è, uno stabile da 100 appartamenti? Guarda che per fare un’attestazione di prestazione energetica (la cosiddetta APE) per un immobile normale (entro i 120 mq per certo) bastano un centinaio di euro.

        • Bon 100 euro è un pò poco. Io ho pagato 280 nel 2019 per la vendita del mio appartamento di 85mq, nel 2020 per la ristrutturazione della casa col 110 già era salito a 400€. So di persone a cui hanno appena chiesto 1000€ a fine 2022. I prezzi sono certamente saliti ma sono d’accordo che 10k euro sono una follia

          • Io l’ultimo che ho fatto è del 2019 (mi serviva come conclusione della riqualificazione energetica che ho fatto per la mia casa attuale) ed ho pagato 100€ (fatturati) come pagai 1-2 anni prima per vendere la casa precedente.
            Per cose di questo tipo un bel giro su siti come ProntoPro aiuta 😉
            In ogni caso 10.000€ è fuori dal mondo.

          • Nel 2029 presi un architetto che fece sopralluogo e mi chiese 400€ con tanti di fattura.
            10000€? Cos’è, un castello con decine di depandance?

        • casa (50/60 anni) di 2 appartamenti con vecchia stalla ora adibita a garage 2 posti e fienile più tettoia per rimessaggio attrezzatura agricola..

  15. Sinceramente, capisco che roda un po’ essere arrivati in anticipo quando quasi sempre tutto avviene in ritardo, ma se al momento dell’acquisto il prezzo era considerato “congruo” e comunque sostenibile… che c’è da lamentarsi?
    Mauro ha pure ottenuto 10.000 € di ricariche che non sembrano proprio bruscolini.
    Capita in migliaia di occasioni di fare un acquisto e scoprire il giorno dopo che il prezzo è calato o che il prodotto è stato migliorato. C’est la vie!
    Ecco, magari chi ha fatto un mutuo… ma di solito non si fanno per prendere un’auto del genere.
    Godetevela e stop.

    • 10.000 km di ricariche gratuite, non 10.000 euro. Comunque condivido il concetto, anche se chiaramente, trovandomi nella situazione, mi sarebbe scocciato parecchio. La mia stessa Model Y LR adesso costa 8.000€ in meno di quanto l’ho pagata a giugno. Però è anche vero che da giugno ad oggi me la sono goduta, mi è servita, ed ho pure i sensori parcheggio (rimedieranno mai a questa vaccata? Sono veramente curioso di vedere come va a finire).

  16. Non commento perchè potrei essere molto scortese specialmente col primo che poverino piange perchè si è dovuto accontentare di una YP e ora chiede i danni!mah!c è gente che vorrebbe ma non riesce a prendersela manco usata ancora tipo me!io rosico a tutti sti personaggi che piangono su qualcosa che si sono sicuramente potuti permettersela di comprare a quel prezzo!se vogliono 1 fazzoletto glielo offro io!poveracci in tesla!mah!ste cose mi fanno imbestialire!

    • Un 20% di differenza rimane pur sempre un 20%, quindi in proporzione al costo d’acquisto continua a pesare per un 20% (e non 0 in virtù di non si sa quale ragionamento di pura invidia). Che peraltro nell’ambito del TCO di una Tesla si fa sentire molto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome