Home Nautica I 10 surf elettrici ed efoil per l’estate 2022

I 10 surf elettrici ed efoil per l’estate 2022

2
CONDIVIDI
Surf elettrico
efoil surf

Surfare in elettrico si può. Non preoccupatevi dei campioni delle onde, prendetevi pure il diritto di solcare il mare con una tavola elettrica che sta sempre più conquistando adepti nei cinque continenti. Una soluzione per chi vuole affacciarsi a questo sport, poi l’elettrico è buono per chi non ha più il fisico ma vuole ancora divertirsi.

In volo con lift efoil

Surf o eFoil sono indicati quando il tempo e le condizioni del mare non sono quelle giuste per la tavola senza spinta oppure  si vogliono solcare fiumi, laghi o canali urbani. Anche quest’estate vi proponiamo 10 modelli che confermano la grande vivacità del settore dove, ancora una volta, si vede poca Italia.

La differenza tra surf ed eFoil

Una premessa: c’è una differenza tra surf elettrico ed eFoil. Il primo scivola sulla superficie dell’acqua spinto da un motore elettrico alimentato  da una batteria. EFoils o Electric Hydrofoils volano invece sopra l’acqua senza contatto o attrito, grazie all’ala idrodinamica.

Awake Rävik, il surf elettrico che vola a 30 nodi

Si vola su questa tavola che arriva dalla Svezia: tocca i 30 nodi. Gran velocità che si raggiunge in solo in 4 secondi. La novità di quest’anno, presente da giugno 2022, è l’eFoil Awake VINGA da 12.900 euro + Iva che arriva a 15.900 se si sceglie una batteria che porta l’autonomia da 1 ora e 20 minuti a 2 ore. Awake RÄVIK S22 e Awake RÄVIK 3 sono i surf  e hanno prezzi non molto distanti.

YouTube player

La tavola è spinta dal motore Awake Direct Drive con potenza dichiarata del motore elettrico brushless di 11 kW. La velocità si può controllare grazie a un acceleratore portatile. Anche questo programmabile attraverso l’app mobile Awake che propone quattro diverse modalità di guida: da slow a spinta. Inoltre permette il monitoraggio del sistema elettronico e della durata della batteria. Qui il sito per i dettagli.

Lampuga il surf gonfiabile che si trasporta bene in auto

Air è il surf Lampuga gonfiabile quindi semplice da trasportare anche nel bagagliaio dell’auto. La velocità massima raggiunge i 26 nodi, la potenza del motore è di 10 kW equivalente ad un 14 CV. L’autonomia promessa da Lampuga è di 45 minuti grazie a una batteria agli ioni di litio (facilmente estraibile) con una capacità di 3,6 kWh mentre il tempo di ricarica è di circa 2 ore. Il prezzo è sui 12.000 euro.

YouTube player

Il pilota controlla la velocità con un telecomando portatile, connesso alla tavola tramite Bluetooth, e collegato a una maniglia con un cavo. “L’impugnatura offre al pilota maggiore stabilità e controllo dandogli un sostegno a cui aggrapparsi durante la guida. Il telecomando è staccabile per i surfer più esperti che vogliono fare a meno della stabilità dell’impugnatura“. Per maggiori dettagli il link al sito. 

Dalla Francia Ripsnorter E-Tec di Torque

Non solo nord Europa, i surf elettrici si producono anche in Francia dove opera Torque Jetboards che offre una vasta gamma di prodotti. Abbiamo già scritto di Ripsnorter E-Tec che viene riproposto nel 2022 con un prezzo concorrenziale: 6790 euro. Si tratta di una tavola molto sportiva e da Torque sottolineano: “Il nostro Jetboard più compatto e potente, anche per i piloti da 100 kg! La tavola più stabile, agile e performante della nostra gamma, il risultato di 7 anni di ricerca e sviluppo”. Anche per le taglie forti.

YouTube player

La tavola pesa 17 kg e con la batteria raggiunge i 35. La potenza del motore vede due possibilità di scelta: 4.4KW o 8.8KW. La velocità massima varia da 23 a 25 nodi. L’autonomia promessa va da 40 minuti a 1 ora mentre la ricarica dura circa 2 ore. Per maggiori dettagli il link al sito. 

YuJet Surfer dalla Florida a 8.900 euro

Nasce in Florida, buen retiro per i pensionati statunitensi YuJet Surfer. Siamo a Fort Lauderdale, conosciuto per una delle fiere nautiche più importanti al mondo, dove è stata varata questa tavola in fibra di carbonio che vola fino a 12 nodi (38,6 km / h) e secondo quanto dicono dall’azienda garantisce 40 minuti di autonomia o 16 miglia. Il motore è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 36 Ah rimovibile e questo permette di programmare sessioni più lunghe o destinare YuJet al noleggio.

Surf elettrico
Il surf elettrico va forte in FLorida

I costruttori paragonano YuJet a uno skateboard elettrico gestito da un telecomando wireless portatile con grilletto (che consente di modulare la velocità data dalla propulsione alimentata a getto. Il controller è di color arancione brillante, quindi ben visibile, e galleggia per rendere più facile l’eventuale recupero. Rispetto ad altri surf elettrici non si alza dall’acqua con l’e-foil, ma resta sulla superficie. Viene a costare 8.900 dollari. Qui il sito per maggiori informazioni.

Flyer One punta (anche) sul prezzo, poco più di 6000 euro

Questo surf elettrico con e-foil come abbiamo scritto tempo fa ha riscosso attenzione sulla piattaforma Kickstarter. Andò esaurito subito il modello con il prezzo più basso – erano 3.795 dollari. Ma vediamo le sue caratteristiche: raggiunge la velocità massima di 22 nodi grazie al motore da 6 kW di potenza. Nelle proposte 2022 si vedono quattro modelli con autonomia da 55 a 120 minuti, da 30 a 35 km e con prezzi diversi: da 6400 a 7600 euro. La batteria si ricarica in 120 minuti.

YouTube player

L’eFoil è controllato da un telecomando portatile Bluetooth che offre 24 opzioni di velocità più una funzione di limitazione della velocità per giovani o principianti. La garanzia è di un anno e vale anche per la batteria, ma entro 400 cicli di ricarica. Interessante la possibilità di collegare l’eFoil ad un piccolo gommone come motore fuoribordo. I dettagli nel sito.

Fliteboard, pioniere australiano

Questo e-Foil  australiano, disegnato e assemblato nella Byron Bay, sta facendo il giro del mondo. Ben presente in Italia dove l’abbiamo visto in diverse contesti: dalla laguna veneziana all’idroscalo di Milano. La propulsione è assicurata da un motore brushless che garantisce una velocità massima di 29 nodi (55 km/h).

YouTube player

 

L’autonomia, assicurano gli australiani, è di circa 2 ore. Alta la possibilità di personalizzazione dei quattro modelli principali: Fliteboard, Pro, Ultra e Air. Il prezzo base senza Iva e tasse è di 10.600 euro a cui si possono aggiungere degli optional come un’altra batteria. Qui il sito per maggiori dettagli.

E c’è chi consegna anche la pizza

YouTube player

Lift Foils nato sulle onde di Puerto Rico

Un’altra conoscenza di Vaielettrico (leggi qui) è Lift Foils visto anche all’Idroscalo di Milano nato in un garage a Puerto Rico da surfisti innamorati di motori elettrici, batterie al litio e sistema wireless. Il fondatore è Nick Leason che ha dato vita alla start-up che ha avuto successo mondiale. La sua creatura viene considerata un punto di riferimento della comunità mondiale di appassionati.

YouTube player

 

L’ultima evoluzione è il LIFT3, un motore da 5 kW, e vola fino ai 26 nodi mentre l’autonomia è di circa 100 minuti, ma c’è anche la batteria full range che arriva a 2 ore. Il prezzo è di circa 10.600 euro. Qui il sito per maggiori informazioni. 

Gli svedesi surfano con Radinn

I video di queste tavole elettriche da surf fanno sognare per come si vedono volare sull’acqua. Un autentico spettacolo tra i canali di Miami e Berlino oppure negli scenari fiabeschi di Amalfi (come nel video qui sotto) per questo eFoil concepito in Svezia.

Come i concorrenti supera abbondantemente i 20 nodi e tocca i 30. L’autonomia cambia sensibilmente a seconda del modello – versioni x-sport; freeride; carve –  ma si va dai 30  ai 45 minuti. Il prezzo va da meno di 10.000 euro (Iva inclusa) fino ad oltre i 16.000 euro.

YouTube player

Questa tavola nella versione più professionale viene dedicata ai surfer esperti,  atleti leggeri e con un livello avanzato di preparazione. Abbondante la tecnologica grazie a un sistema di controllo wireless che notifica al pilota la carica della batteria e il funzionamento del sistema elettronico.

Takuma esperti in eFoil

Si definiscono 100% foil a Takuma che offre surf, sup, kite. Tutti gli sport nautici in una presenza globale di punti vendita nei cinque continenti. Tra gli eFoil propongono a 8.800 euro il Cruising Jet o a 8.000 il Carver 2.

Il primo è alimentato da una batteria al litio 43.2v/35a da 9,5kg che permette un’autonomia fino a 65 minuti mentre il Carver può arrivare fino a 90.

YouTube player

Interessante l’iniziativa Takuma EFoil Academy lanciata da Cyril Baize, fondatore e capo istruttore della base ricreativa per l’ecoturismo Okwide, situata sulle rive del lago Saint Cassien a Montauroux, con l’obiettivo di standardizzare l’apprendimento di Efoil in tutto il mondo.

Sipaboards, il SUP formato famiglia

Chiudiamo con una tavola non agonistica, per famiglie con bimbi e anche animali che trovano ospitalità a bordo. Più precisamente Sipaboards (qui il sito), un prodotto tedesco. E’ una tavola da elettrica SUP consigliata ai principianti. Qui cambiano totalmente le specifiche tecniche.

SUP elettrico
Sipaboards, un SUP

La velocità massima supera i 4 nodi ed offre 3 ore di autonomia mentre il tempo di ricarica si ferma a 180 minuti. Insomma ci si può allontanare dalla riva con maggiore sicurezza, ma non troppo. Le luci a Led permettono di pagaiare in notturna.

I prezzi sono accessibili: il modello Drive All Rounder viene a costare poco più di 1800 euro, e si spendono poco più di 1500 euro con Drive Neo. Bisogna poi sommare fra 200 e 300 euro per i paddle.

SUP elettrico
Una tavola formato famiglia

Questa tavola ha convinto gli esperti che l’hanno premiata con i premi Red Dot Best of the Best e ISPO Gold. Nel catalogo anche il modello dedicato ai pescatori: il Fisherman Drive da 2.649 euro.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. Io credo moltissimo nell’elettrico ma , a malincuore, mi sento di porre una domanda: siamo ancora in una fase in cui servono terre rare per la maggior parte delle batterie. Non sarebbe più etico usarle per mezzi realmente utili in questo periodo storico ? è la stessa critica che faccio ai cellulari: troppi, troppo grandi, poco longevi.
    Magari il surf elettrico sarà un successone e sembra anche molto divertente però non mi pare il momento.

    • E’ un effetto sostituzione ovvero sono mezzi che si danno soprattutto a noleggio e ne sostituiscono altri inquinanti. Meno moto d’acqua con motori termici e più surf elettrici. Poi come abbiamo sempre scritto per spostarmi siamo prima per andare a piedi, poi in bici, poi mezzi pubblici, poi ebike, monopattino e-scooter e auto elettrica e magari se possibile in sharing.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome