Home Due ruote Horwin SK3, elettrico al giusto prezzo

Horwin SK3, elettrico al giusto prezzo

4
CONDIVIDI

Atteso anche in Italia il nuovo maxi-scooter elettrico Horwin SK3. Nuove idee e contenuti alla base di questo simil 125 moderno e cittadino, che si presenta al pubblico con un prezzo molto interessante.

Con una precisa scelta strategica il Gruppo austriaco-cinese ha deciso di sondare nuovi terreni, virando verso forme decisamente meno rotonde rispetto agli scooter elettrici cittadini già presenti in gamma. Puntando a commercializzare uno “scooterone” di categoria L3e del tutto diverso, in termini di design e contenuti, per poter attrarre una clientela differente.

Se l’obiettivo sarà o meno raggiunto lo dirà come sempre il mercato, certo è che Horwin SK3 ha in sé le potenzialità per farsi piacere, soprattutto guardando al prezzo di listino, decisamente concorrenziale per il segmento (4.390 euro).

Autonomia estendibile e “cervello” intelligente

Pensato per gli spostamenti urbani, Horwin SK3 punta su un motore “casalingo” con una buona potenza di picco di 6,3 Kw (4 kW quella nominale), che gli permette di spingersi fino ai 90 km/h.
La batteria al litio di serie (72 V-36 Ah) garantisce un’autonomia fino a 80 km, ad una velocità cittadina: non oltre i 50 km/h. É però possibile raddoppiare questa autonomia inserendo una seconda batteria opzionale nel vano sottosella. Con il secondo accumulatore (2,6 kWh), la percorrenza arriva fino a 160 km, sempre nel ciclo urbano.

La seconda batteria è ricaricabile in contemporanea alla prima e sono entrambe estraibili. Tempi richiesti per il completamento della carica: circa 4 ore e mezza.

Importante sapere che il bilanciamento della potenza, il consumo di energia, la protezione della batteria da sovraccarichi o malfunzionamenti è tutto gestito dal FOC (Field Oriented Control), un sistema di monitoraggio e gestione che funge da “cervello” pensante di questo scooter.

Soluzioni pensate per la città

Strutturalmente, SK3 appare molto solido ed è stato concepito per garantire massima sicurezza e confort alla guida. Può contare sul sistema di frenata combinata CBS, con dischi-freno sia davanti che dietro. Inoltre, dispone di cerchi da 14 pollici e fari full-Led di qualità automobilistica. Lo scooter elettrico si avvale infine di doppi ammortizzatori idraulici, all’anteriore e al posteriore.

Le forme, come detto, sono decisamente diverse rispetto agli altri scooter in gamma (EK1 ed EK3). Siamo di fronte ad uno “scooterone” a tutti gli effetti, lungo quasi due metri, con frontale imponente ed ampia seduta per pilota e passeggero. Il peso a vuoto è di 115 kg.

Il sottosella è ampio (il casco ci sta comodamente a meno che non ci sia la seconda batteria) e c’è anche un piccolo vano portaoggetti/cellulare nella scocca anteriore, dove trova spazio l’immancabile presa USB.

A livello tecnologico, Horwin SK3 si avvale di un display a colori e retroilluminato, dove compaiono tutte le informazioni sul veicolo. C’è anche il collaudato sistema keyless per l’accensione e lo spegnimento del mezzo da remoto tramite apposito telecomando. Lo stesso attiva e disattiva l’eventuale sistema di antifurto.

Ok il prezzo è giusto

Disponibile in tre colorazioni, Horwin SK3 si presenterà presto sui principali mercati europei (in Italia è distribuito in esclusiva da Vent) ad un prezzo di lancio onestissimo: 4.390 euro.

Considerando gli eco-incentivi, il costo finale si fa decisamente interessante per uno scooter top di gamma.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Possiamo dire che l’SK3 è il “fratello maggiore” dell’EK3 (https://www.horwin.eu/ek3/) con cui praticamente condivide tutta o quasi la parte meccanica/elettrica peró non ho capito se ha in comune anche la trasmissione a catena o se invece adotta una cinghia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome