Home Auto Ha ridotto così una Tesla Model 3 ed è fuggito

Ha ridotto così una Tesla Model 3 ed è fuggito

6
CONDIVIDI
Ha ridotto così una Tesla Model 3 ed è fuggito, lasciando l’auto ai margini della strada. Vivo. Un incidente che èuna prova di crash (superata) impressionante.

Ha ridotto così una Tesla e ne è uscito quasi illeso

È successo martedì 17 novembre a Corvallis, nell’Oregon. Alle alle 10,18 la Polizia locale ha ricevuto una chiamata per un incidente stradale con un solo mezzo coinvolto. Come da prassi negli Usa, gli agenti agenti hanno poi postato su Facebook un dettagliato resoconto dell’intervento. Spiegando che, giunti sul posto, si sono trovati davanti a una Tesla Model 3 completamente distrutta ai bordi della strada.
ha ridotto così Nessuno né dentro né fuori dall’auto. Una successiva ricostruzione ha permesso di appurare che l’uomo al volante stava guidando verso est su NW Walnut Boulevard a oltre 100 km/h in quando ha perso il controllo dell’auto. È sceso e si è dato alla fuga a piedi, ma è stato poi rintracciato a un centinaio di metri in evidente stato confusionale.

Un involontario crasi-test (superato)

L’urto è stato terribile, roba da film dell’orrore: l’auto ha travolto prima un palo, per poi colpire e abbattere due alberelli e una cabina telefonica. Frammenti delle batterie e del motore della Tesla, un modello del 2019, sono state lanciate in aria, finendo in due case. Uno è finito sulle ginocchia di una persona, un secondo su un letto, incendiando le lenzuola. Non solo: una ruota è volata in aria con tanta forza da finire contro un altro appartamento danneggiando i tubi dell’acqua, con una vistosa fuoriuscita.
ha ridotto così La cosa incredibile in questo macello è che il guidatore, identificato come Dylan Milota di Corvallis, è stato trasportato al Good Samaritan Hospital solo con piccole ferite. La perdita di controllo dell’auto è stata attribuita a un massiccio uso di marijuana. Ovviamente è stato denunciato per tutta una serie di violazioni e verrà processato. Ora andrà esaminata con cura la dinamica dell’incidente per verificare come si è comportata la Tesla. I crash-test di omologazione, per giudicare la robustezza di un’auto e la capacità di proteggere gli occupanti, avvengono a velocità molto più basse e urti come questi sono assai più probanti. Ma certo colpisce il fatto che chi ha ridotto così la sua Tesla ne sia uscito sulle sue gambe e con danni molto limitati.

6 COMMENTI

  1. Sicuri che non si tratti di una Model 3, dalle foto il cerchio ed il fanale non sembrano della model S.

    ttps://auto.hwupgrade.it/news/tecnologia/incidente-per-una-tesla-model-3-le-batterie-volano-ovunque-e-incendiano-una-casa-vicina_93630.html

  2. Finalmente un articolo che tratta in modo decente la storia di questo incidente. Ho visto molti altri articoli che lamentano il fatto che le batterie hanno causato un piccolo incendio anzichè sottolineare il fatto he sopravvivere ad un incidente a 160km/h ha del miracoloso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome