Home Scenari Greg Garage, quanti scheletri nell’armadio dell’uomo che ci insulta

Greg Garage, quanti scheletri nell’armadio dell’uomo che ci insulta

81
CONDIVIDI
greg garage

«Molti nemici, molto onore». Lo disse più volte Benito Mussolini quando l’Italia fascista fu colpita dalla famose “sanzioni”. Forse riprendendo _ ma non è certo _ una frase pronunciata due millenni prima da Giulio Cesare. Ma il Duce aveva contro la Società delle Nazioni (quasi tutti i Grandi della Terra) e Cesare i Galli da un lato e il Senato di Roma dall’altro. Di onore in ballo ce n’era tanto. Cosa che certamente non si può dire del nostro nemico _ di Vaielettrico e del professore Nicola Armaroli, intervistato una settimana fa _ Greg Garage, al secolo Gian Luca Gregis. Greg infatti è il più disonorato dei già abbastanza disonorevoli Youtuber italiani.

Smorfie da asilo & balle spaziali

 

Il 2 gennaio ha pubblicato sul suo canale un video di un’ora sbeffeggiando una per una tutte le affermazioni di Armaroli nei 37 minuti della  sua chiacchierata con noi. Dosando in egual misura insulti e disinformazione. Tutto talmente grossolano da non meritare ulteriori parole (una sola chicca, per capirci: «La CO2 è vita, l’emettono gli alberi di notte»). E meno di un’ora dopo i suoi fans avevano già infestato anche il nostro canale ripetendo a pappagallo gli stessi insulti e le stesse fake news.

Vediamo allora chi è Greg Garage.  In due anni di disonorata carriera, ha collezionato di tutto: querele perfino da Le Iene, sanzioni da Youtube, smentite brucianti da tutti i siti di fact checking.

Sempre cavalcando le balle più spaziali raccattate in rete, pare sia approdato perfino al terrapiattismo; ma di questo non abbiamo trovato la prova.

Il Covid? Colpa del 5G

Prove che invece abbondano su altri suoi spregevoli tentativi di disinformazione. Solo quest’anno si è distinto per per aver sostenuto, fra gli abituali squittii e le solite smorfie da asilo infantile, che il Covid è causato dal 5G (3 aprile).

Greg Garage
Facta l’ha bollato così

Greg Garage: ” Spaccate le ossa ai poliziotti”

E successivamente è stato oscurato da Youtube per aver fomentato i suoi follower a “spaccare le ossa a giornalisti, poliziotti e politici” durante le manifestazioni “No Mask” di Napoli (24 ottobre).  Sarebbe una macchietta _ e come tale è stato raccontato da tutti i media che si sono occupati di lui (unica eccezione il fattoquotidiano) _ se i suoi adepti non avessero toccato la ragguardevole cifra di 65 mila unità. E questo deve seriamente preoccupare, perchè dimostra che l’Italia, smemorata com’è, è sempre pronta a dar credito a una Vanna Marchi e un Mago do Nascimiento, piuttosto che allabuona scienza. Fin qui, tuttavia, si potrebbe parlare di semplici “provocazioni”: in fondo solo di parole in libertà si tratta.

Firme false per comprarsi il marchio ATS

Ma scavando un pò più a fondo sulla “first life” del 46enne Greg, quando ancora era Gian Luca Gregis e abitava a Merate anzichè a Tenerife dove  oggi si è rifugiato e da dove trasmette  le sue invettive, si scoprono anche i fatti. Sono una condanna per aver falsificato un documento (2014, sentenza n 1735/2017) e un rinvio a giudizio per truffa e riciclaggio nell’ambito della sua precedente attività, cioè il commercio di auto. Il primo “incidente” di Gregis sembra una farsa alla Totò, tipo vendita della Fontana di Trevi. Infatti falsificò la firma dell’amministratore delegato di una società torinese, la  DM9 srl, su un atto di vendita del marchio automobilistico ATS.

L’affaire Golden Motors scuote Bergamo

Il rinvio a giudizio a Bergamo per associazione a delinquere finalizzata al riciclaggio è invece qualcosa di decisamente più serio.

Greg Garage
Così il sito del Corriere della Sera, edizione di Bergamo

Riguarda fatti del 2014: un pauroso giro di falsi, curruzione, truffe per l’omologazione fittizia di auto importate illecitamente, taroccate o riassemblate con pezzi di risulta. Sono 104 veicoli in tutto, tra cui pseudo Lamborghini e Harley Davidson spacciate per nuove e ora sotto sequestro. L’inchiesta si chiama “Golden Motors” e, dopo un balletto di intercettazioni annullate e poi riammesse, vizi di forma con proscioglimenti poi rientrati, si è conclusa nell’ottobre 2019 con il rinvio a giudizio.

Per la Procura è associazione a delinquere

Ancora il Corriere della Sera, edizione cartacea: è il rinvio a giudizio

Si vedrà come andrà il processo. Il nostro Greg Garage, e il padre, sono fra i 14 imputati assieme ad intermediari  e funzionari della Motorizzazione Civile. I veicoli arrivavano in Italia con documenti firmati, a sua insaputa, da un funzionario di Sua Maestà britannica e qui un’agenzia di pratiche auto inesistente, di un inesistente Richard Hole, richiedeva l’omologazione e puntualmente l’otteneva; chissà come.

Ma non facciamola più lunga di quel che merita: se questo non vi è bastato per prendere la misura del personaggio che dà dell’incompetente a un membro dell’Accademia delle Scienze come Nicola Armaroli, siete pronti per comprarvi a 300 euro un bagno di alghe Scioglipancia al “Vanna Marchi Show”.

 

Apri commenti

81 COMMENTI

  1. Il fatto che questo troglodita sia seguito da oltre 14000 idioti da molto di cui pensare su quei 14000 idioti. Lui è un cialtrone che ha trovato la ‘manna’ per pagarsi anche i loghi personalizzati sulle polo grazie a quei 14000 imbecilli. È una sorta di ‘fenomeno’ alla ferragni et compagnia, ovvero pseudo consiglieri opinionisti supercazzolari a cui non è stato chiesto nulla su come la pensano, a cosa pensano, e perché pensano, scoppiato grazie ai social netuorc, ovvero il più grande sistema della Storia dell’Umanità capace di creare, far emergere, aggregare un numero altissimo di imbeccili in uno stesso posto.
    In meno di 3 anni questo pusillanime ignorante ha raccolto a sé 14000 testicoli. Incredibilie. Sono moltissimi. E questo pagliaccio, ahimè, è solo uno dei tanti..
    Quindi i suoi 14000 imbecilli sono solo noccioline.
    Idiocracy non è ppi così lontana….

  2. Anche solo il pensiero di trovarsi d’accordo con quello che farnetica tale soggetto mi fa venire l’orticaria..per questi soggetti esiste solo una “medicina” che si chiama carcere, per i reati commessi.. Tutto il resto è fuffa.. L’elettrificazione delle auto, piaccia o meno, è un processo a cui dovremo adattarci e cui dovremmo sottostare per motivi seri ed importanti che riguardano anche e soprattutto la salute del nostro pianeta… Che poi dietro ci siano enormi interessi economici è palese… Ma ciò non significa che non sia una giusta evoluzione ed una strada da intraprendere.. Se ne faccia una ragione, il garagista fallito da Tenerife… E con lui tanti dei suoi adepti e seguaci che lo adorano e consacrano le sue elucubrazioni…..

  3. Non conoscevo le sue vicende giudiziarie anche se è evidente si tratti di un tizio molto sopra le righe. In ogni caso sulla questione elettrificazione delle auto sono perfettamente d’accordo con i suoi punti di vista. Il problema inquinamento è l’ultimo dei motivi per cui si stanno orientando certe scelte.

  4. Dispiace per le vicende giudiziarie di Greg che spero si risolvano, cone credo, con una piena assoluzione, ma sulle auto concordo al 110% con le sue opinioni, a partire dall’elettrico che è oggettivamente una tecnologia altamente inquinante e irrazionale oltre che impraticabile su larga scala.

    • Concordo anche io dice cose assolutamente ( almeno per le auto, non seguo altri suoi canali) giuste e conosciute da tutti i professionisti dell’automotive. Lavoro da 20 anni in officine e ho avuto 12 anni di esperienza come provider e broker per vari fornitori europei che lavorano con i più grandi gruppi automobilistici come Fiat Renault BMW IHI wolkswagen Daimler Mercedes Benz etc… Greg è molto preparato e non dice stupidaggini, anzi!

      • Non lo mettiamo in dubbio. Ma ci ha insultato (noi di Vaielettrico e il professor Nicola Armaroli) su argomenti che riguardano emissioni, sostenibilità, processi fisico-chimici in atmosfera, argomenti sui quali ha sfoggiato un’ignoranza abissale. Il fatto che ne sappia di auto termiche, poi, nulla toglie al fatto che sia un pregiudicato, pluri inquisito per truffa. Non sono ottime credenziali.

        • Si pluri inquisito non è un giudicato ma appunto pregiudicato ( da voi), a fine processo si vedrà. Poi vero è che ha uno stile un po’ aggressivo, e capisco che gli insulti non siano belli, ma l’articolo vuole inquadrare la persona e metterla in cattiva luce… quindi siete pari credo.

          • Non sia ridicolo. L’articolo riferisce fatti. E se lei “crede” che un ciarlatano in fuga dalla giustizia italiana sia pari a un membro dell’Accademia Nazionale delle Scienze, qualche problema deve avercelo anche lei.

          • Eccolo qua il buon Giuseppe che si fa intortare dal pifferaio magico che sputando veleno riesce a far cassa. Ma almeno è in grado di cliccare sui link per aprire i documenti ? C’è tanto di sentenza di condanna.

  5. Ormai non mi meraviglio più di certe notizie e la dura e cruda realtà le informazioni che escono dalla bocca di ciarlatani e ignoranti hanno sempre più forsa e credibilità delle informazioni che escono dalla bocca di professori o ricercatori o persne competenti e molto colte!
    Il problema é il sistema social cosi come impostato che chiunque puo dire la sua sensa nessun freno inibitorio e la massa dell popolo INGNORANTE E IPOCRITA da vento a certe bufale e le fa volare via davanti agli occhi di tutti!

  6. Comunque un grazie al professor Armaroli per la sua chiara spiegazione sulla mobilità elettrica da un punto di vista tecnico-scientifico.
    Ci sono, nel vostro sito approfondimenti su:
    – potenzialità del V2G, con riferimento alle varie sperimentazioni in corso, per esempio quella di Torino
    – riutilizzo delle batterie di automobili elettriche come accumulo per fotovoltaico (io con il mio condominio mi candiderei per sperimentarne una!)
    – analisi economico-finanziaria degli impianti fotovoltaici con calcolo TIR, payback-period, in particolare per tetti fotovoltaici.
    Questi aspetti potrebbero convincere l’opinione pubblica della bontà dell’energia fotovoltaica rispetto alla quale, come al solito, dopo lo sprint iniziale stiamo camminando a passo lento. Ciò potrebbe combattere due luoghi comuni molto utilizzati dai detrattori:
    – le lobby delle energie rinnovabili, nel caso del fotovoltaico, sono costituite dai cittadini (io faccio parte con orgoglio, di questa lobby, producendo energia elettrica, ed utilizzandola, con il mio condominio per il riscaldamento, al posto del gas)
    – le cifre spaventose, citate dal giornalista del Sole24ore, si riferiscono ad impianti che si utilizzano per almeno 20 anni
    – alcuni stati sono già molto avanti sulla transizione, in Europa, ma non solo. Perché noi dobbiamo sempre rincorrere?
    Guardate i dati sulla produzione eolica della Francia, della Polonia, oltre a quelli dei paesi già tradizionalmente forti nel settore.
    – molti paesi europei ed altri sono già molto

  7. Non ho visto il post della persona che non definisco, come per rispetto al popolo americano, che l’ha votato, non ho mai espresso giudizi su Trump, anche quando suggeriva di bere la varichina. C’è una quantità enorme di gente che vive in mondi paralleli, in cui non valgono le leggi della fisica, dell’economia, della scienza in generale. Tali mondi sono coltivati e talvolta creati da politici ed opportunisti. Tali mondi vivono in parallelio al nostro, un po’ come in Matrix. In tali mondi il fumo non provoca il cancro, la CO2 non provoca effetto serra, il Covid è solo una normale influenza, le mascherine chirurgiche sono solo un’espressione della dittatura sanitaria. Lo scienziato Michael Mann è stato insultato e portato davanti al Congresso per rispondere delle sue scoperte sul cambiamento climatico. In quel caso il deus ex macchina era Marc Morano, autore di una vera campagna di mistificazione e denigrazione al soldo della lobby dei combustibili fossili.
    Qualche giorno fa questo mondo è venuto in superficie, fortunatamente si è evitata la guerra civile in America, ma solo perché il burattinaio della sceneggiata ha avuto un momento di coscienza, probabilmente per paura di conseguenze penali, che io mi auguro arrivino.
    A parte il personaggio che avete descritto voi, le persone che credono alle fandonie in maniera acritica sono ormai maggioranza.
    Sinceramente sono MOLTO preoccupato.

    • Sottoscrivo dalla prima all’ultima parola. Il suo richiamo al mondo parallelo di Matrix è la più lucida rappresentazione di questa raccapricciante situazione; molto sottovalutata, secondo me, nella sua potenziale pericolosità. La correggerei solo su un punto: la guerra civile l’hanno evitata il vice presidente Pence e i vertici militari che hanno sovvertito la catena di comando inviando al Campidoglio la Guardia Nazionale senza un ordine formale del presidente. In punta di diritto, si è trattato di un golpe. A questo siamo ridotti.

  8. Al di la di tutti i trascorsi legali di questo personaggio (che già da soli basterebbero per “pesarlo”) non riesco veramente a capire come possa piacere agli utenti:
    1) E’ arrogante. Della serie “io so io, e voi non siete un….”, sa tutto lui, di auto ne capisce solo lui e gli altri (compreso chi lo segue) non capiscono niente.
    2) Parla di auto e nei suoi video non ne fa vedere mezza. Dice di aver avuto e guidato un sacco di macchine ma alle spalle ne ha sempre e solo una. Chissà poi se va in moto…
    3) Dice una quantità inaudita di inesattezze. Quella sulla Co2 è stata accennata in questo articolo ma sono veramente tante. Mi chiedo se è davvero convinto di quello che dice o se (volutamente) prende in giro chi lo ascolta.
    Leggo commenti aberranti sotto i suoi video tipo gente che scrive “bisognerebbe proiettare i tuoi video nelle scuole!” Povera Italia!

  9. Ci penserà presto l’Interpol al signor Gregis…
    Oltre a quello che ha già combinato, anche l’istigazione a delinquere…
    Fuggire a Tenerife non gli sarà servito a niente!
    Comunque anche il “Fatto Quotidiano” (27 ottobre 2020) ha parlato di sto individuo, spero che quando arriverà l’estradizione e finisca giustamente nelle patrie galere facciate anche voi un bel articolo per farlo sapere anche ai lettori di Vaielettrico!!

  10. Ho finito or ora di vedere il video del Greg, ha cercato di sminuire le tesi del prof. Armaroli semplicemente giocando sulle parole ma senza entrare nel profondo delle tesi che lui sostiene.
    Il video è abbastanza patetico, considerando che un anno fa il soggetto si era dichiarato soddisfatto della qualità di un’auto elettrica Tesla (la Model 3), provata direttamente, e poco dopo, si era messo nei video successivi ad insultarne l’azienda produttrice el’intelligenza dei proprietari di dette vetture.
    Ho seguito da u po’ i suoi video per farmi un’idea di quello che propone, e fondamentalmente il suo stile è peggiorato da un anno a questa parte, anche se salturiamente dice qualcosa di vero o verosimile.
    Nei suoi video ho riscontrato solo un punto su cui gli do’ davvero ragione: le automobili attuali sono TROPPO PESANTI.
    Sia elettriche che termiche.
    Questo comporta uno spreco di energia per muovere un mezzo inutilmente pesante (se il massimo ammesso a vuoto fosse 1000 Kg avremmo un consumo di energia quasi dimezzato rispetto ai consumi attuali).
    Questo è quello che l’Europa dovrebbe fare: obbligare i costruttori di auto a ridure le MASSE delle autovetture, abiolire i SUV inutilmente pesanti e lasciare le masse pesanti ai soli mezzi di lavoro limitandone comunque le velocità massime.
    Inutile costruiire automobili che arrivano a superare i 200 Km/h se poi il massimo consentito sulle nostre autostrade è 130 Km/h.
    Dovrebbere ossere favorite soprattutto le microcar come la Ami della Citroen, che con pochissima energia fanno il oro servizio di trasporto nei centri urbani.
    Per le note rimanenti sono d’accordo pienamente con il prof. Armaroli, ma sarebbe bello ascoltarlo in una discussione che abbraccia in maniera più ampia la riconversione della produzione di energia con fonti rinnovabilie,e soprattutto sapere se si hanno già dei progetti avviabili DA ORA in tal senso.

  11. “I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli” citazione Umberto Eco.
    Il professor Armaroli e tutti voi di vaielettrico svolgete un lodevole lavoro di educazione e divulgazione.
    Esprimo dispiacere per questa vicenda, dovevate rispondere per difendervi dalle accuse e dagli insulti. Conosco il canale video di Greg Garage, e il suo obiettivo è quello di cercare la rissa o comunque ottenere visibilità.
    Purtroppo questo imbecille continuerà la diatriba, è la sua ragione di vita, ingannare le persone e ricavarne utili.
    Spero che da questa vicenda almeno si ottenga qualcosa di buono, che qualche utente si avvicini al mondo della mobilità elettrica.

  12. Questo post mi lascia molto perplesso. Vaielettrico è un sito originale e ben gestito. Un post di invettiva da parte della redazione, per quanto in posizione difensiva del tutto lecita, è, a mio modesto avviso, del tutto inappropriato. Se Greg ha leso qualcuno, il metodo per un contrattacco è la querela e il luogo deputato è la sede giudiziaria. Il post colloca Vaielettrico allo stesso livello dell’avversario, stona del tutto con l’extent e lo “scope” del sito, e non aiuta a dirimere la controversia. In alternativa, si sarebbe potuto semplicemente non dare retta a quel tizio (i cui video su Youtube si commentano da sé) e ai suoi seguaci e il tempo avrebbe risolto la diatriba. Piu’ signorile e piu’ efficace. Pazienza, passerà. Se possibile, evitiamo altre sbavature di questo tipo in futuro. Grazie. Un affezionato (come ampiamente dimostrato e noto).

    • Non sono d’accordo, VaiElettrico ha fatto bene a dare qualche notizia su questo soggetto.
      In effetti quando ho visto il video che il Greg aveva presentato, dopo il primo minuto ne ho interrotto la visualizzazione e per prima cosa sono andato a vedere il VIDEO del professore Nicola Armaroli. Da li’ mi sono fatto un’idea di cosa il Greg volesse contestare, ma attendo di avere un po’ di tempo per vedere il suo video per intero.
      Diciamo che ha impostato il suo business sul creare video acchiappaclick e come farlo meglio del criticare la mobilita’ elettrica?

    • Rispetto il suo parere. Ma abbiamo ritenuto di reagire non per noi, ma per la vera vittima dell’aggressione mediatica (non parliamo di controversia, per favore) che è il professor Nicola Armaroli. Questo non esclude altro.

    • Sono d’accordo greg puo aver fatto di tutto in passato ma questo non vuol dire che su alcune cose non abbia ragione …del resto ance Amaroli su molte cose è impreciso e vago ….

      • Fantastico. Mentre Greg falsificava le firme su compravendite fantasma e taroccava Lamborghini, però, Armaroli studiava, studiava, studiava e pubblicava ricerche in tutto il mondo, proprio su quello di cui parla oggi. L’unica sua colpa è stata comprare un’auto diesel nel 2003 (quando le elettriche avevano ancora le batterie in piombo) e tenersela fino a quando è morta, da bravo ambientalista. Qualunque persona sensata saprebbe immediatamente a chi dar credito.

        • Concordo. Avete mai notato che i disonesti e i mediocri non cercano mai di giustificare i propri sbagli (non ci riuscirebbero) ma cercano di trasformare in negativo tutto ciò che di positivo fanno gli altri. Della serie..siccome non posso arrivare al tuo livello cerco di farti scendere al mio.

      • La miglior risposta?

        Aggiungere la sezione “Libri” a VaiElettrico ed inserire per primi quelli del Prof. Armaroli, Jeremy Rifkin, Greta Thunberg, Andrea Poggio, Giuliano Dall’Ò, Stefano Maggi, Giorgio Panella e Andrea Zatti, Emanuele Biagetti, l’illustratissimo “The Current” di Robert Klanten – Maximilian Funk – Paul D’orleans, poi con l’equilibrio, l’obiettività e la correttezza di pensiero che Vi contraddistingue, inserire anche le diverse sfumature di pensiero, quelle che incidono, da Mariutti a Nicolazzi.

        • Ma secondo te, i seguaci di Greg leggono libri? Uno ha commentato: Ma questo Armaroli lo sa quanta CO2 emette il suo libro? Perchè non l’ha pubblicato su Internet?

          • È lo specchio d’Italia, purtroppo solo il 20% degli italiani ha competenze adeguate per una società complessa e in continua trasformazione. Nell’indagine ALL di Invalsi, oltre il 46% degli italiani si trova in condizione di “illetteralismo”, non riesce a superare il livello base di comprensione di un brano di prosa. Si tratta di oltre 33 milioni di persone.
            Il problema, a mio avviso, è legato alla povertà economica delle famiglie e purtroppo in questi anni la situazione si riacutizzerà.
            Siamo ormai il fanalino di coda dell’Europa, ma ciò che è più preoccupante è che non si intravedono svolte.

          • Rispondo adesso, Alberto, perchè sono rimasto incollato alla TV, come l’11 settembre. Non vorrei esagerare, ma se qualcuno, con una sistematica disinformazione, convince metà degli americani che le elezioni sono state truccate si arriva inevitabilmente all’assalto armato al Campidoglio. Ecco il potere terrificante degli apprendisti stregani del web; non esiste più una verità.

          • Anche io seguo il suo canale, da un po di tempo(ora dovrebbe essere chiuso), visto per caso, ma all’inizio non conoscevo il tipo. Era in occasione di alcune nozioni tecniche meccaniche su delle auto e sulla storia di case automobilistiche italiane e non, e devo dire che secondo me in questo ambito è competente e la scuola di pensiero è come la mia. Per le auto che emettono fumo nulla da dire, sa i fatti suoi, per l’elettrico no comment. Poi il modo di porsi, e la maleducazione condita con ca…iii e vaffa….loo, non lo fa certo un gran signore, a sentire i suoi racconti sembra che ce l’ha con tutto e tutti, e percepisco una certa cattiveria contro l’Italia, come fosse contento che vada a gambe all’aria la nostra economia, tira sempre in ballo, le tasse, l’Iva, il caro carburanti, e se potete scappate dall’ italia.

          • Abbiamo ricevuto via e-mail questo breve commento al dibattito fra Armaroli e Mariutti. Ce lo ha inviato il professor Alessandro Abbotto, direttore del Dipartimento di Scienza dei Materiali, Centro di Ricerca Energia Solare MIB-SOLAR dell’Università di Milano – Bicocca. Il professor Abbotto, tra l’altro, ci onora spesso dei suoi contributi. Questo il testo:

            “Ho seguito con interesse il dibattito Armaroli-Mariutti (purtroppo non sono riuscito a trovare il sito dello streaming e l’ho sentito solo registrato). Ce ne sarebbero di cose da dire (dico dal punto di vista scientifico e tecnico).
            A discolpa di Mariutti, di cui mi permetto di dire che non condivo le tesi pur rispettando il suo punto di vista, preciso che noi accademici siamo abituati a ragionare su ben altri criteri a cui lui forse non è avvezzo (ad esempio a nessuno verrebbe mai in mente di costruire un’intera ipotesi su un singolo articolo, tenendo conto dell’aumento enorme di pubblicazioni che si è avuto negli ultimi anni e corrispondente abbassamento della qualità e attendibilità, anche se peer-reviewed). Su questo fenomeno il mio collega di Dipartimento (di cui sono Direttore) Pacchioni (lui è Accademico dei Lincei) ha scritto un ottimo libro, tradotto e pubblicato anche all’estero (“Scienza, quo vadis?”).
            La verità è che la qualità della fonte è fatta dagli autori. Io mi fido degli articoli di Armaroli (lui ovviamente non poteva dirlo!) perchè so come lavora. Della maggior parte di quello che viene scritto in giro, soprattutto su riviste nate da pochi mesi (per non parlare degli open access di discutibile qualità che spuntano come funghi e dove basta pagare per essere pubblicati), c’è invece sempre da dubitare ed è necessario verificare ogni volta tramite altri articoli e autori.
            Personalmente inoltre ritengo che, come è stato giustamente sottolineato, a nessuno verrebbe mai in mente di dubitare di un istituto di ricerca applicata prestigioso e dalla storia ultradecennale come il Fraunhofer, il cui tasso di finanziamento da bandi di ricerca competitivi è elevatissimo, a favore di imprese poco conosciute”.

          • Profetico Andy Warhol quando disse: “Nel futuro ognuno sarà famoso al mondo per 15 minuti” – anche nel male, basta volerlo – aggiungerei.
            Jake Angeli lo Sciamano di QAnon cosa non ha fatto pur di attirare l’attenzione.
            Adesso è famoso, nel bene per alcuni, nel male per altri.
            Ora aspettiamoci un libro, tante interviste ed altro ancora dell’oriundo italiano che ha guidato l’assalto di ieri al Campidoglio di Washington.
            Tanta visibilità, tanti soldi guadagnati senza meriti e fatiche.

          • Infatti, leggevo proprio ora la sua storia: negazionista climatico, estremista di destra, complottista, no covid, sovranista. Mi ricorda qualcuno…

    • Secondo me la risposta a greg va bene…ankio al inizio vedevo i suoi video…ma quando ha cominciato ad insultare la simpatia per lui è svanita.
      La gente vede solo la facciata di certi personaggi…invece va bene smascherarli e far vedere cosa sono realmente….solo così il popolino si toglierà il salame dagli occhi.
      avanti così

  13. Io seguo Greg e guardo tutti i suoi video, ma come già detto da un altro lettore qui sopra, bisogna saper capire quando ciò che dice è la verità, una mezza verità o una st*onzata completa. Ciò che ha fatto nel passato, sempre che poi venga veramente trovato colpevole di qualcosa, non toglie che è un grandissimo competente del mondo dell’auto e può insegnare molto. Oltre a questo si avventura anche su argomenti scomodi, di cui pochi o nessuno parla, fornendo degli spunti interessanti. Il linguaggio è volgare, ma per questo mi piace, lo ascolto spesso a mo’ di podcast mentre faccio altro e ci faccio una risata, apprendendo comunque delle cose nuove. Non ho mai visto un video di Radio Greg e mai lo farò, li dà il peggio di se stesso e la disinformazione regna sovrana. La mia conclusione è che è un personaggio che condisce ciò che vermamete conosce con parti campate in aria, ma qua sta all’intelligenza di chi lo ascolta scindere il vero dal falso e utilizzare il cervello per capire che non è tutto oro colato quello che viene detto nei suoi video. Lui potrà non piacere…. Ma i pappagalli che si porta appresso sono veramemte disgustosi.

    • i pappagalli ripetono la lezione del cattivo maestro. La colpa non è loro, ma del cattivo maestro. Quando lei dice che il linguaggio è volgare, e per questo le piace, mi vengono i brividi. Noi misuriamo le parole, evitiamo le offese, controlliamo le notizie, consultiamo tomi tecnici, rompiamo le scatole a manager e docenti universitari per farci spiegare quello che non capiamo, rispondiamo a tutti, con santa pazienza, ripetendo cento volte le stesse cose alle stesse 100 domande. In una parola abbiamo rispetto per chi ci legge e ci ascolta. Ne vale la pena?

      • A differenza dei bambini che non sono consapevoli che stanno seguendo un cattivo esempio e dunque ne replicano i modi con leggerezza d’animo gli utenti di Greg sono adulti che dovrebbero (e il condizionale è d’obbligo) saper scindere ciò che è giusto da ciò che è sbagliato così come ciò che è vero da ciò che è falso. Lui è un grande divulgatore, ma sta alle persone trarre le giuste conclusioni, io non lo colpevolizzo per aver creato degli adepti, ma mi soprendo di come la gente si faccia così facilmente abbindolare da tali personaggi. Non mi fraintesa poi, Massimo, quando dico che mi piace perché è Volgare. La volgarità alleggerisce l’argomento che si tratta nel video e mi permette di godermelo di più senza doverci prestare più di tanta attenzione. Se poi sono veramente interessato mi informo con i mezzi adatti, approfondendo con articoli scientifici e/o libri e giornali specialistici. Questo però lo posso fare solo in determinati momenti della giornata, mentre ascoltare un suo video in sottofondo è spesso solo un accompagnamento ad altre attività. Lei dovrebbe saperlo, ho più volte manifestato i miei dubbi e i miei pareri contrari alla mobilità elettrica, ma l’ho sempre fatto motivando puntualmente le mie affermazioni e sempre con grande rispetto; questo è il motivo che mi porta a poter “difendere” Greg su questo sito, mentre sarebbe impensabile “difendere” VaiElettrico sul suo canale. Perché voi, così come me, esponete i vostri pensieri in maniera cordialale mentre i seguaci (o per lo meno una buona maggioranza) dello YouTuber non riescono a scrivere due frasi con un senso compiuto senza insultare qualcuno.

        • I fatti dimostrano che persone adulte, che dovrebbero discernere, in realtà non discernono. E i risultati sono quelli che anche lei riconosce e deplora, tuttavia senza indignarsi. Però magari si indigna vedendo i no mask che mettono a ferro e fuoco Napoli, i no vax che boicottano il vaccino anti covid, i no 5G che abbattono i ripetitori. Lasciamo fare Greg e quelli come lui e presto dovremo dire addio alla nostra civiltà. E’ già successo nella storia. E allora non c’era Internet…

          • Massimo , lei non pensa tridimensionalmente (cit. ritorno al futuro)
            io non voglio credere che i Greg siano in maggioranza ..
            o che siano una fetta importante e organizzata ..
            magari sono in maggioranza SOMMANDO le singole tematiche
            ma è difficile che una persona sia complottista contemporaneamente su:

            scie chimiche
            terra piatta
            sulla luna non ci siamo stati
            5G diffonde il virus
            5G fa venire il cancro più del 4G
            novax
            nazivegano
            nuovoordinemondiale Bildelberg Soros
            11 settembre è stato un gomblotto giudaico massonico
            scientology
            Gates non fa beneficenza ma vuole il controllo del mondo
            Musk , controlla i pensieri con i campi magnetici generati dai motori tesla

            capisci che trovare un idiota che raccolga in se tutte queste idiozie è impossibile ..
            sarebbe un idiota perfetto e soffrirebbe di schizofrenia..
            perchè molte sono in conflitto tra loro
            anche se si dovessero trovare delle piccole convergenze
            sarebbero infinitesimamente minoritarie

            insomma i social amplificano questi “fenomeni” qualche massmedia gli da visibilità per il proprio tornaconto

            ma sono solo una sparuta cerchia di fenomeni da baraccone
            ininfluenti sulla realtà

            che non possono essere presi come massa
            se fosse possibile prenderli come massa
            penserei veramente che la specie umana ha smesso di evolversi
            e sta regredendo da Sapiens a troglodita homo greg

            buon FessBook e YouTont se vi piace il genere

          • Segua con più attenzione questi siti, i loro fan, i loro social. Noterà che, al contrario di quel che crede, gran parte dei temi complottisti sono condivisi dagli stessi gruppi di persone e dai singoli appartenenti ad essi. E li accomunano anche atteggiamenti molto simnili nei confronti della politica, delle istituzioni e dei problemi sociali. Confronti tutto ciò con gli esiti del voto in giro per l’Europa e troverà altri inquietantisegnali. Se ci piace il genere? Ma le pare? Tuttavia da professionista dei media, e purtroppo da molti decenni, mi rammarico che stumenti così straordinari siano utilizzati così male. Quando ancora si costruivano le centrali nucleari, si diceva lo stesso dell’energia atomica.

          • A me fanno più paura
            media “istituzionali” deviati ,
            solo per motivi comerciali e/o di visibilità (voglio sperare)

            su Youtube c’è il canale di Radio Radio
            una radio vera che trasmette anche in FM

            e pensare che incappai in un loro video sulle auto elettriche
            in cui litigavano, giustamente imho, con Porro
            che aveva pubblicato un articolo DEMENZIALE di Franco Battaglia sulle auto elettriche

            vada a vedere ora che cosa vomitano su quel canale
            TUTTI I GIORNI sul COVID19
            altro che Greg ..
            altro che “La Zanzara”

            come avrebbe detto mio padre , per certa gente ..
            Servirebbe un po d’Africa per capire il senso della realtà

            speriamo che almeno voi non dobbiate adottare certi mezzucci per un po di pubblicità ..
            l’autorevolezza, non l’atorità che è un’altra cosa , una volta persa ..
            non è più recuperabile

            Buon anno e buon lavoro

          • Grazie Nello per gli auguri. So anch’io che Greg è in buona compagnia. Infatti le trasmissioni che lei cita sono insopportabili. Io da ex giornalista de il Sole 24 ore ho l’autoradio sempre sintonizzata su Radio 24. Ma appena attacca Cruciani, la spengo. Però ognuno ha il nemico che merita: noi siamo troppo piccoli per entrare nei radar degli squali grossi, dobbiamo accontentarci dell’attacco di un piccolo piranha.

  14. Non sapevo esistesse, e preferivo…
    Tra gli YouTuber anche appassionati di auto fossili ci sono tante brave persone… Tipo Davide Cironi… Perché perdere tempo con questa caricatura di 40 anni vergine? Bha… La maggior parte lo deridono ma non sanno che al contempo lo arricchiscono.

  15. Io ho commentato alcuni suoi video degli inizi ,
    bisogna dire che sembrava quasi normale ,
    quando provò la model 3 di Andrea Baccega.

    Come avete detto voi è una Wanna Marchi multimediale
    punta al trash ,probabilmente con gente che gli somiglia e trova seguito

    oppure o solo uno dei tanti sintomi dell’involuzione della specie
    l’idiocracy è più vicina di quello che pensiamo

    https://www.youtube.com/watch?v=xsIAR37YB-s

    Grag Garage segrAtario di stato
    offerto da Caarl’s Junior

  16. Com’è che non mi sorpende che sia un ex (o non ex) venditore di auto?

    La categoria più agguerrita insieme ai meccanici nell’attacco all’elettrico.

    Quando togli l’osso al cane…

    • I venditori di auto si adegueranno, in quanto venditori di un bene.
      Andranno dove il mercato porta.
      Per quanto riguarda i meccanici, anche quelli si adegueranno o lo stanno gia’ facendo.
      Chi non si adegua o si rinnova perira’.Come e’ sempre avvenuto.
      I fanatici resteranno tali invece, in quanto fanatici.

  17. Greg è un fenomeno, nel vero senso della parola. Lo seguo da un’anno saltuariamente e ho imparato molto su cose del mondo dell’auto che ignoravo. Lo trovo divertentissimo, come un’attore comico, e delle volte lo guarda pure mia moglie che di auto non si interessa affatto (confesso che a volte guardo in tv anche le aste di quadri/orologi/tappeti).
    Tornando a Greg, devo dire che, nonostante la sua competenza, non ha mai fatto un ragionamento sensato, non tanto sull’auto elettrica, ma sull’ecologia in genere. E’ un conservatore, intendendo che per lui il concetto di auto di proprietà come oggetto di status non tramonterà mai e che le prestazioni e la comodità dell’auto non potranno mai essere ridotte rispetto alle attuali, costi quel che costi.
    Approfitto per salutarlo, perchè, dato che è abbastanza permaloso, passerà su questo post/commenti e ci farà un video di risposta incazzatissimo.

    • Un consiglio a Lei e signora: ci sono cose molto più sensate da guardare di questi video inutilmente aggressivi e strampalati.

    • Sinceramente mi stupisco che lei non abbia nulla da commentare sul curriculum di questo personaggio che ben ne illustra la “competenza” E mi meraviglio anche che non spenda una sola parola in favore del professore Armaroli: lei, con 40 anni di studio sull’auto e la sostenibilità, dovrebbe ringraziarlo per tutte le informazioni che le regala.

      • Il brutto curriculum di Greg gia lo conoscevo da mesi. Avevo fatto ricerche sul suo conto dopo i primi successi da youtuber. Ma questa brutta fedina non mi ha impedito di cogliere quel che c’era di buona da prendere su dai suoi video. Ma parlo dei video di recensioni di auto o di quando illustra le storie di modelli e di marchi. Questi suoi video “politici” dove attacca questo o quest’altro, oppure quando inveisce contro il settore delle auto elettriche, non li reggo e li salto. Senza il vostro post non sarei venuto a conoscenza del suo video.
        Mi dispiace che si pensi che io non apprezzi il prof Armaroli, e tanti come lui che si impegnano su questo fronte, ma i suoi meriti li davo per scontati come pure davo per conosciuti gran parte dei contenuti della sua intervista, almeno a chi segue Vaielettrico.
        Bisogna però prendere atto che esiste una fortissima resistenza alle auto elettriche. I cambiamenti spaventano un po’ tutti.

        • A me spaventa l’imbarbarimento di questa società. Un tempo si diceva: compreresti un’auto usata da un personaggio così? Beh, dargli corda è solo il gradino precedente. Non ne verrà nulla di buono.

        • Ma, data la situazione – fiducia/reputazione – che lei attribuisce al questa persona, come fa ad essere sicuro sulla trasparenza delle motivazioni delle recensioni che lei ascolta?

  18. Avere nemici di questa lega non rende certo onore.
    Avrei anche evitato di perdere tempo scrivendo un articolo e io avrei dovuto evitare di perdere tempo leggendolo e commentandolo.
    Lo commento per due ragioni:

    Non capisco perché certi pensieri diano così fastidio da essere combattuti con mezzi poco nobili.
    Ma il timore alla fine qual’è?
    L’unica paura è quella del cambiamento. Il timore che il cambiamento non sempre porta ad un miglioramento, ma da sempre, per migliorare le situazioni bisogna cambiare.

    Esprimere la mia solidarietà a tutti Voi e al Prof. Armaroli anche perché non vorrei mai che alla fine con tutte queste polemiche che personalmente non mi interessano, si stufasse di divulgare la sua conoscenza rendendoci orfani.

    • Caro Alberto, il motivo per il quale abbiamo pubblicato l'”informativa” che stai criticando è proprio evitare che accada quello che tu paventi all’ultimo capoverso. Penso che tutti noi giornalisti seri e tutti voi lettori seri dovremmo ringraziare scienziati come Nicola Armaroli e gratificasrli almeno della nostra solidarietà. Altrimenti perchè dovrebbero ancora esporsi a questa macchina del fango che consente alla moneta cattiva di scacciare quella buona?

      • Grazie al cielo, a Bruxelles non ci va Gregis ma Von Der Leyen e company..che non saranno santi ma di certo stanno facendo molto di più in pochi mesi di quanto sia stato fatto in molti decenni. Le fandonie di Gregis sono punture di spillo sulla pelle di un elefante.
        Dal punto di vista umano è solo un vigliacco

          • Secondo me non ha 65 mila adepti ma solo 65 mila persone interessate ai suoi video, parte di queste più per divertimento che altro. Ne spara di talmente grosse ed in maniera talmente teatrale che lo si potrebbe seguire con lo stesso spirito con il quale si seguono i programmi comici.

          • Ma basta che di quei 65.000 iscritti ce ne siano 10 (non 10.000, proprio 10) che ci credono davvero per riempire di commenti negativi questo forum, e parliamo comunque di una percentuale davvero minima e secondo me per nulla preoccupante.

      • Direttore stia tranquillo, Vaielettrico non ha nulla a che vedere con gli atteggiamenti di certi personaggi, anzi tutto l’opposto: da spazio a tutti, anche a coloro che la pensano diversamente.

    • Siccome nell’articolo leggo che questo personaggio (greg) ha 65.000 adepti e (perlomeno nei due video che ho visto io), le spara grosse in modo teatrale mi è venuta alla memoria un’altra delle italiche virtù del popolo italiano, quella di infatuarsi di coloro che le sparano grosse in modo teatrale ed ho citato alcuni personaggi (Duce, Trump e l’amico di Trump).

  19. Purtroppo oltre ad essere clientelari, pigri nell’informarsi (e tanto altro) tra i vari difetti gli italiani hanno pure:

    – la memoria del pesciolino rosso;
    – l’infatuazione facile per coloro che le sparano grosse (Benito, Donald, l’amico di Donald in museruola ecc.).

    Se fossero diversi l’italia non sarebbe nello stato in cui è.

    Beato lui che vive a Tenerife.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome