Home Retrofit Da Green Vehicles trapianto di batterie su un vecchio Vectrix

Da Green Vehicles trapianto di batterie su un vecchio Vectrix

1
CONDIVIDI

Da Green Vehicles rinnovate e incrementate le prestazioni di uno scooter Vectrix del 2010. Sostituite le vecchie batterie e alleggerito, inizia una nuova vita.

Green Vehicles ha sostituito le vecchie batterie NIMH

Green Vechicles è un’azienda marchigiana (con sede a Jesi) che produce piccoli veicoli 100% elettrici (qui il profilo Facebook). E fornisce anche elettrificazioni per vetture endotermiche, pensiline fotovoltaiche e colonnine di ricarica. Un cliente l’aveva contattata perché l’autonomia del suo Vectrix si era molto ridotta nel tempo. Chiedendo quindi se era possibile ripristinarla sostituendo le batterie originali al NIMH (nichel metal idruro) con batterie a Litio-Ioni. E rendendo anche  lo scooter più leggero e quindi più facilmente gestibile.

—- Prima della cura…

Green Vehicles Il “trapianto” è stato effettuato elo scooter è così passato dai 40km di autonomia residua  a 150km. Tutta un’altra vita pero scooter che altrimenti sarebbe stato da rottamare. La nuova batteria ha una durata prevista di più di 10 anni, mantenendo dopo 3000 cicli oltre il 90% della capacità iniziale. Il veicolo è poi stato completamente riverniciato, utilizzando un nuovo tipo di vernice Wrapping in vinile rimovibile.

… e dopo la cura

green vehicles

Il “revamping” più frequente nelle auto che nelle 2 ruote

green vehicles
Il Retrokit, kit di conversione per i vecchi Vespini

Queste operazioni di revamping sono molto più frequenti nelle quattro ruote, che non su moto e scooter. In alcuni casi sono le stesse Case auto a proporlo, come ha fatto la Renault con le batterie iniziali da 22 kWh della Zoe. Le officine genere si occupano di sostituire vecchi motori termici con nuovi propulsori elettrici, trovando anche lo spazio per aggiungere un adeguato pacco-batterie. In Italia sono molte le aziende che si sono specializzate e qui trovate una directory con nomi e recapiti di oltre 20 operatori tra i più noti. Naturalmente bisogna fare molta attenzione al problema della ri-omologazione, nel caso in cui le modifiche apportate al veicolo lo richiedano. E proprio il problema-omologazione sta frenando il bel progetto dei giovani tecnici riminesi di MotoVeloci, con il kit di conversione all’elettrico dei vecchi Vespini.

 

1 COMMENTO

  1. Credo non ci sia nulla di più ecologico della riconversione in elettrico di un veicolo termico. Si toglie dalla stradaun mezzo inquinante e si rimette su strada lo stesso mezzo non inquinante, ossia il ciclo produttivo si limita al solo motore e batteria escludendo la carrozzeria e le componenti accessorie. Il bilancio di CO2 prodotta è straordinariamente favorevole. Questo dovrebbe essere superincentivato dallo stato. Naturalmente toglierebbe una grossa fetta di torta a chi vende auto nuove e già vedo UNRAE, ANFIA ecc andare a piagnucolare a Roma

Comments are closed.