Home Scenari Gran festa con Elon Musk per la Gigafactory Tesla di Berlino

Gran festa con Elon Musk per la Gigafactory Tesla di Berlino

2
CONDIVIDI
I visitatori nei locali della Gigafactory Tesla Berlin, che può produrre fino a 500 mila Tesla all'anno.

Gran festa con Elon Musk per la Gigafactory Tesla Berlin, nel Brandeburgo. Fabbrica aperta a tutti, giochi e persino la ruota panoramica: molto yankee…

gran festa con Elon Musk
Elon Musk durante la festa nella Gigafactory Berlin di Tesla.

Gran festa con Elon Musk aspettando il via libera da Berlino

Sono arrivati da tutta Europa per curiosare nei luoghi da cui, forse da novembre, usciranno Model 3 e Model Y. Diciamo forse perché l’autorizzazione definitiva dalle autorità tedesche non è ancora arrivata, dopo un lungo contenzioso con ambientalisti e comitati locali. Musk si è detto fiducioso che il mese prossimo le prime macchine possano uscire dalle catene di montaggio. Ma il ministero dell’Ambiente del Land del Brandeburgo, ha precisato che “nessuna data è stata ancora fissata” per il via libera alla produzione. In realtà un’ultima udienza sulla vicenda, probabilmente decisiva, dovrebbe tenersi giovedì 14 ottobre e nell’attesa la tensione resta alta. Nel giorno della Giga Fest, una sorta di gigantesco porte aperte, nessuna polemica comunque. Spazio solo al divertimento, con tanto di musica elettronica dal grande palco, circuiti per i bambini e food-trucks vegetariani.

Una spinta per superare il milione di Tesla vendute

Quel che conta per Tesla è che la GigaBerlin sia a pieno regime nel 2022, per reggere l’impressionante ritmo di crescita degli ultimi anni. Al momento i Model Y per il mercato europeo devono essere importati dalla Cina, ma gli ordini continuano ad aumentare e c’è la necessità di produrre in loco. E dare così un contributo decisivo per arrivare l’anno prossimo a superare il milione di Tesla vendute. gran festa con Elon MuskLe premesse ci sono tutte: anche nell’ultimo trimestre la Casa di Elon Musk ha stabilito un nuovo record, con oltre 241 mila vetture consegnate ai clienti. Questo nonostante le difficoltà create dalla crisi nella fornitura dei chip, che sta mettendo in ginocchio tutti i produttori di auto. Già quest’anno si supereranno le 800 mila immatricolazioni: e non stiamo parlando di utilitarie, ma di macchine che costano da 50 mila euro in su. Se poi arrivasse la famosa Tesla da 30 mila euro, il famoso Model 2 di cui tanto si parla…


—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al canale YouTube

 

Apri commenti

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome