Home Aziende e flotte Gli e-bus Rampini conquistano l’Europa. Flotta in Francia e Madrid

Gli e-bus Rampini conquistano l’Europa. Flotta in Francia e Madrid

1
CONDIVIDI
Niort Bus Rampini
Inaugurazione del bus elettrico a Niort in Francia

Rampini conquista l’Europa. Un buon 2019. Ha venduto il minibus E60 da sei metri alla città francese di Niort, si vedrà in strada anche a Madrid dove si è aggiudicata un bando di gara per ben 18 unità e  stretto un accordo commerciale con Caetanobus, produttore portoghese di e-bus urbani.

C’è un’Italia elettrica che vende dentro i confini nazionali e conquista importanti piazze in Europa: in piccole cittadine o in capitali europee come Madrid o Vienna (ne abbiamo scritto qui). E’ l’azienda umbra Rampini di Passignano sul Trasimeno che si sta ritagliando un ottimo spazio di mercato.

A dicembre il primo Rampini a Niort 

Il 19 dicembre Rampini ha messo su strada il suo minibus E60 da sei metri a Niort. Siamo in Francia, nella parte nord occidentale  del Paese e non lontano dalla costa atlantica che si affaccia sul Golfo di Biscaglia. Si tratta del primo dei tre e-bus che sostituiscono la flotta diesel precedente. A marzo la prima consegna

Autonomia da 120/150 km e 35 passeggeri 

L’E60 è autobus urbano da 6 metri, piattaforma ribassata e posto per disabili, che accoglie fino a 35 passeggeri: 10 seduti, 24 in piedi più l’autista. Il motore è un Siemens con potenza massima da 122 kW che permette una velocità massima da 63 km/h e un’autonomia di circa 120/150 km, con possibilità di ricarica rapida: Sottolineano dall’azienda che “è dotato di efficace impianto di aria condizionata e di riscaldamento”. A Niort dovrà percorrere circa 30 mila km l’anno.

A Madrid flotta da 18 minibus elettrici

Rampini Bus Madrid
L’autobus elettrico Rampini a Madrid

Bene in Francia, ancora meglio in Spagna. Qui Rampini ha vinto un bando di EMT, società di trasporto municipale di Madrid, per la nuova flotta di 18 minibus che percorreranno il centro storico in due linee: Sevilla – Embajadores e Sevilla – Argüelles. Lo sbarco nella capitale spagnola è frutto della collaborazione con Car-Bus.net.

In Portogallo Rampini si allea  con Caetanobus 

Restiamo nella penisola iberica dove Rampini a novembre ha siglato un accordo commerciale con Caetanobus, produttore portoghese di autobus urbani elettrici. Le due imprese fanno sapere che l’intesa prevede “l’estensione del portafoglio prodotti”. Più nel dettaglio: Rampini incorpora l’e.City Gold di Caetanobus da 10.7m e 12m per il mercato italiano con il nome di E100 ed E120. In Portogallo Caetanobus commercializzerà gli E60 ed E80 di Rampini che chiamerà e.City Gold 6 ed e.City Gold 8.

Alleanze per contare nel mondo 

La strategia di alleanze è ben sintetizzata dal manager Giuseppe Lepore in una recente intervista al Corriere dell’Umbria: “Non possiamo fare grandi numeri, quindi dobbiamo puntare a stringere accordi con altre aziende. Questo ci permetterebbe di partecipare alle gare con i grandi big del settore, sia a livello europeo che internazionale”.

In Italia: consegna a Chieti

 

Rampini Chieti
La consegna dell’autobus elettrico a Chieti

Si vende in Europa e anche in Italia. A dicembre è stato consegnato a Chieti il modello E80 FC che “grazie al sistema a pantografo, è in grado di ricaricarsi collegandosi alla rete filoviaria, sfruttando così l’infrastruttura già presente”. Un secondo veicolo dovrebbe essere consegnato entro la fine del 2020.

Flotta Rampini anche a L’Aquila 

Rampini autobus elettrici
Gli ebus Rampni a L’Aquila

Ricordiamo anche la commessa per il comune de L’Aquila che raddoppia la flotta. Il primo E80 da aprile 2019 collega il terminal di Collemaggio e il centro storico della città. Entro il 2020 è prevista la consegna di 10 veicoli per completare la flotta elettrica cittadina.

LEGGI ANCHE: Autobus elettrici, aziende TPL chiedono sconti fiscali per l’energia

1 COMMENTO

  1. Questo autobus elettrico sono troppo forti! Tra l’altro io pensavo che non fossero compatibili con i normali filobus. Avanti tutta! Bravi!

Comments are closed.