Home Aziende Flash Battery è Covid free: cresce ancora nel 2020

Flash Battery è Covid free: cresce ancora nel 2020

1
CONDIVIDI
flash battery, efa france
Il nuovo stabilimento Flash Battery a Sant'Ilario d'Enza

Flash Battery non risente della crisi da Covid e chiude un problematico 2020 con un fatturato ancora in crescita del 5 per cento. Guarda già al futuro portando a 60 unità i dipendenti (+25%), sulla scorta di nuove partnership strategiche con OEM e dealer di diversi Paesi europei.

Flash Battery, nonostante gli effetti del Covid che hanno rallentato l’attività nel primo semestre 2020, ha aumentato il giro d’affari. Ha inoltre portato a termine la costruzione del nuovo stabilimento a Sant’Ilario d’Enza (Reggio-Emilia). L’ investimento è stato di 7,5 milioni di euro. A regime potrà dare lavoro a 150 dipendenti.

flash battery covid
Marco Righi

Marco Righi, CEO di Flash Battery sottolinea che «i risultati più importanti, anche in prospettiva, riguardano gli  investimenti sul potenziamento delle attività di ricerca e sviluppo e sulla sostenibilità». Il controllo di processi e l’uso di materiali riciclabili o agevolmente smaltibili permetterà di «giungere a prodotti ad impatto zero per l’ambiente». Flash Battery produce pacchi batteria per veicoli speciali con tecnologia litio-ferro-fosfato.

Il 30% del fatturato va all’estero

«Questa continua tensione alla sostenibilità – spiega – ci ha consentito di implementare decisamente quei rapporti commerciali con l’estero che valgono il 30% del nostro fatturato. L’export si è  sviluppato soprattutto verso Francia, Germania e Benelux, cioè nei Paesi «in cui la tutela dell’ambiente assicurata dall’elettrificazione si traduce anche in legislazioni molto stringenti a contrasto dell’inquinamento».

 Nel 2020 Flash Battery ha ampliato e rafforzato le partnership con diversi system integrator europei attivi nell’ elettrificazione e, soprattutto, con enti di formazione, centri di ricerca e Università. Tra queste, in primo piano, quelle di Modena e Reggio Emilia, Parma, Bologna, il Politecnico di Milano e la Motorvehicle University of Emilia Romagna. «Si tratta di collaborazioni essenziali tanto per lo sviluppo di nuovi progetti quanto per l’individuazione delle figure professionali (in larga prevalenza ingegneri) sulle quali poggiano quei processi di innovazione che ci hanno consentito, tra l’altro, di quadruplicare il fatturato dal 2016 ad oggi». Grazie a questi risultati Flash Battery è stata inserita dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza tra le aziende italiane “campioni di crescita” nel periodo 2016-2019. 

Costruzioni e agricoltura nel mirino

Gli investimenti in R&S si sono concretizzati in oltre cento prototipi di batterie, in settori in forte sviluppo come macchine per costruzioni e agricole elettrificate, sottolinea il sales Director Matteo Donelli. Nel 2021, aggiunge Donelli «prevediamo un’ espansione in queste aree, grazie alle partnership – sul modello di quella con Efa France – che stiamo sviluppando in Europa». Ai partner Flash Battery offre pacchetti completi per il passaggio dall’endotermico all’ibrido e al full electric.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome