Home Nautica Festa Torqeedo: 15 anni, 100 mila motori venduti e 2 nuovi

Festa Torqeedo: 15 anni, 100 mila motori venduti e 2 nuovi

0
CONDIVIDI
in acqua

Una festa significativa quella per i 15 anni di Torqeedo. Segno, pur con tutte le criticità da superare, che  la nautica elettrica è già il presente. A prescindere da chi rema contro. Parlano i numeri del marchio tedesco: 100 mila motori venduti, 200 dipendenti, export in 100 Paesi, 2.000 partner nei 5 continenti.

Le chiacchiere di Torqeedo stanno a 100 mila. Il numero di motori venduti ed installati dal 2005 nelle imbarcazioni di tutto il mondo. Pur con tutte le differenze del caso si può parlare di Tesla delle acque sia interne sia marine e il cofondatore e CEO Christoph Ballin come l’Eleon Musk della navigazione ad emissioni zero. Rispetto al più famoso collega però per l’espansione aziendale è salito a bordo della multinazionale Deutz (qui il link).

Il 12 % del fatturato in ricerca e sviluppo

barca elettrica
I motori torqeedo su una gran varietà di barche

In questo settore è fondamentale la ricerca e Christoph Ballin sottolinea: “Torqeedo reinveste ogni anno oltre il 12 percento del suo fatturato in ricerca e sviluppo e ha oltre 130 brevetti internazionali e multinazionali”.  Altri ottimi numeri, e Ballin che ricorda anche gli oltre 20 riconoscimenti internazionali per l’innovazione.

Festa e due nuovi motori per il 2020 

il motore presentato al Mets
Il Torqeedo Ultralight 1103

Il 2020 per il marchio tedesco si aprirà con due nuovi motori. Uno ultraleggero è dedicato ai pescatori, quelli che navigano in kayak.  La novità?Offre una potenza tre volte superiore e un aumento del 30 percento della velocità massima, oggi  12,5 km/h,  rispetto al suo predecessore“.

 

Il Cruise 10.0 T

Poi un fuoribordo Cruise 10.0 T equivalente a 20 cavalli. Si tratta dell’ultimo sviluppo della serie  fuoribordo elettrici Cruise, il  cui debutto risale al
2006. Il Cruise 10.0 T  completa la serie con l’opzione da 10 kW di potenza e una velocità fino a 30 km/h.Tutti i fuoribordo Cruise 10.0 sono stati recentemente aggiornati con un nuovo cambio più silenzioso.  Cruise 10.0 T ha un GPS integrato con computer di bordo: “Velocità, consumo di energia, stato di carica e autonomia rimanente sono calcolati in tempo reale e sono sempre disponibili a colpo d’occhio“. Ma c’è dell’altro in casa Torqeedo: caricabatterie veloci ed il regolatore di carica solare per le batterie al litio della serie Power 48-5000.

Intese con Spirit Yachts, Nautor’s Swan  e Pogo

I motori Torqeedo su Nautor’s Swan

In attesa della presentazione dei nuovi prodotti da Amsterdam, alla fiera Mets, Torqeedo ricorda gli ultimi lavori. Ad iniziare dalla collaborazione con Spirit Yachts (guarda), la collaborazione con Nautor’s Swan (qui l’articolo) e poi l’integrazione solare-elettrico per barche a vela più sul Pogo 30 (per dettagli qui). Per Ballin va bene anche il Deep Blue Hybrid adottato negli yacht a vela Privilège e Neel e poi Travel 1103 che ha “conquistato numerosi clienti“.

Il motore entrobordo da 100 kW

Ecologia ma anche prestazioni, sempre nei limiti della propulsione elettrica, con la collaborazione con i costruttori Frauscher Shipyard e Hanke & Dorsch che “hanno sfruttato la potenza di Deep Blue 100i per la planata, inaugurando una nuova era  sui laghi protetti”. Parliamo di sistemi entrobordo da 100 kW con le batterie agli ioni di litio con tecnologia BMW, disponibili anche in configurazioni da 40 kWh e 10 kWh.

Festa anche per l’America’s Cup

Innovazioni nei motori e ricerca sulle batterie. “La Power 48-5000 è stata scelta per alimentare il sistema usato dall’America’s Cup AC75 che durante la regata controlla sollevamento, velocità e stabilità e sicurezza dello yacht e del suo equipaggio”. Tanti successi, ricordiamo la presenza al Monaco Solar & Energy Boat Challenge, per l’azienda che produce fuoribordo, entrobordo e saildrive  da 0,5 a 100 kW.

LEGGI ANCHE: Nautica elettrica: nel 2027 business da 20 miliardi di dollari