Home Sharing FC Barcellona e Seat: allo stadio in elettrico

FC Barcellona e Seat: allo stadio in elettrico

1
CONDIVIDI
De Meo Bartomeu
Luca De Meo, numero uno di Seat-Cupra, con il presidente FC Barcellona Josef Maria Bartomeu (a sinistra).

FC Barcellona e Seat (anche col marchio Cupra) svilupperanno soluzioni di micro-mobilità e di mobilità elettrica attorno al Camp Nou. Le strutture dello stadio della squadra catalana fungeranno da laboratorio di prova per i progetti di mobilità urbana a Barcellona.

Il Camp Nou come grande laboratorio

È questa la parte più interessante di un accordo firmato dal Club di Lionel Messi con il marchio Cupra (qui l’annuncio ufficiale). Un’intesa definita “un’alleanza globale con il FC Barcellona per diventarne il socio esclusivo di automozione e mobilità… per le prossime cinque stagioni“. La firma è stata apposta da Luca de Meo, il manager italiano presidente di SEAT e di CUPRA, e da Josep Maria Bartomeu, numero uno del Barcellona. I match di calcio, soprattutto di club importanti come il Barcellona, sono momenti critici per il traffico attorno agli stadi.

Monopattini Seat
I monopattini Seat giù in uso a Madrid in sharing, gestiti da UFO.

La palestra ideale per sviluppare ulteriormente i progetti di micro-mobilità che Seat ha già in corso di sperimentazione a Madrid (clicca qui). Nella capitale iberica 530 monopattini Seat eXS, powered by Segway, sono offerti in sharing a cittadini e turisti, grazie a un accordo con la società specializzata UFO. In questo settore l’azienda guidata da De Meo, che fa parte del Gruppo Volkswagen, opera attraverso una start-up appositamente creata, XMOBA Ventures.

Non solo monopattini: c’è anche Minimò

La sfida è togliere dalle strada e dai parcheggi il mare di auto che solitamente si riversa attorno al Camp Nou per ogni partita del Barcellona. E il sogno è di vedere un fiume di monopattini (a emissioni e rumore zero) che vengono noleggiati solo per il tempo necessario per raggiungere e lasciare lo stadio. Magari con forme di utilizzo e pagamento legate all’acquisto dell’abbonamento o del biglietto. Sarebbe un altro grande spot per FC Barcellona e Seat, che condividono le stesse radici catalane. Tanto più che la Casa automobilistica ha anche un’altra carta da giocare. Stiamo parlando della Minimò, la macchinetta elettrica a due posti svelata a febbraio dallo stesso De Meo (qui l’articolo).

Seat Minimò
La macchinetta elettrica Seat Minimò sulle strade di Barcellona

 Lunga 2,5 metri e larga 1,24 m, occupa 3,1 metri cubi, rispetto ai 7,2 di un’auto normale. E riduce considerevolmente l’ingombro su strada, tanto che può essere parcheggiata nei parcheggi per motocicli. E, in circolazione, due Minimò occupano lo stesso spazio di un’auto di medie dimensioni. Ne vedremo delle belle, Seat promette altri dettagli a breve. E non parliamo solo dei gol di Messi.

 

 

page1image1946045312

1 COMMENTO

Comments are closed.