Home E-Agricoltura Farmtrac 25G, il trattore elettrico indiano è in Italia

Farmtrac 25G, il trattore elettrico indiano è in Italia

0
CONDIVIDI
Farmtrac 25G

Farmtrac 25G, il trattore elettrico indiano è arrivato in Italia. Sbarcato dalla concessionaria Oberto, in provincia di Cuneo, l’importatore esclusivo.  Si tratta di una macchina agricola con motore da 15 kW e 6 ore di autonomia. Il prezzo: 26.500 euro + IVA

E’ arrivato da Oberto, nel comune di Fossano, il trattore elettrico del gruppo indiano Escorts, il suo braccio europeo cambia nome in Farmtrac e ha sede in Polonia, che a fine mese – dal 19 gennaio al 1 febbraio – trasloca a Fieragricola di Verona. Un’opportunità per conoscere meglio uno dei pochi trattori elettrici in circolazione.

Motore da 15 kW e autonomia da 6 ore

Farmtrac 25G trattore elettrico
Il trattore elettrico Farmtrac 25G arriva in Italia per la commercializzazione

In Italia si faranno ulteriori prove e test e, come ci racconta l’imprenditrice Paola Oberto, è necessaria l’omologazione. “Un passaggio necessario prima della commercializzazione”. Per quanto riguarda i dati tecnici Farmtrac 25G ha un motore da 15 kW per la trasmissione, più un motore più piccolo destinato alle funzioni idrauliche, le batterie sono agli ioni di litio e 72 Ah e si ricaricano in 5 ore – al 80% impiega tre ore – e secondo quanto dichiarano i produttori l’autonomia è di circa 6 ore con un uso medio.

Farmtrac 25G in 3 modalità di lavoro a 26.500 euro

Il motore elettrico è collegato alla parte meccanica con due gamme di lavoro: veloce e ridotta, ha poi 3 modalità di lavoro per trasporto, aratura e giardinaggio. Per quanto riguarda il prezzo è di 26.500 mila euro + IVA.

Farmtrac 25G trattore elettrico
Le specifiche tecniche sul trattore elettrico Farmtrac 25G

Farmtrac 25G premiato a Fieragricola 

Farmtrac 25G trattore elettrico
Paola Oberto con i manager indiani di Escorts in Germania

Sbarcato in Italia e già premiato. Gli esperti della giuria della Fiera di Verona gli hanno dedicato il Premio innovazione Fieragricola 2020 con il riconoscimento “Le foglie d’argento”. Buona la prima per il veicolo di cui avevamo scritto nel novembre 2018 da Eima, qui l’articolo, quando era ancora un prototipo. Un mezzo progettato a New Delhi ma pensato in particolare per il mercato europeo e nordamericano.

Segnali elettrici dal Trentino e da chi lavora con gli enti pubblici

Si venderà questa macchina? In agricoltura si è in ritardo rispetto all’automotive, nonostante la necessità di avere mezzi puliti nei campi dove crescono i prodotti che arrivano nelle nostre tavole. Ma arrivano segnali di interesse: “Ci hanno contattato degli imprenditori agricoli del Trentino Alto Adige  – ci racconta Paola Oberto, una pioniera dell’agricoltura a emissioni zero – e chi lavora con la pubblica amministrazione”. Qui può crescere la domanda di veicoli che, soprattutto negli spazi pubblici, devono essere a emissioni zero.

LEGGI QUI: Rino il trattorino: più autonomia e conquista Parigi