Home Auto Fare 100 km quanto ci costa? Secondo Quattroruote…

Fare 100 km quanto ci costa? Secondo Quattroruote…

18
CONDIVIDI

Fare 100 km quanto ci costa? Quattroruote ha fatto i conti, paragonando auto con diverse motorizzazioni, elettriche comprese. Vediamo se i numeri vi tornano.

Fare 100 km in elettrico…i migliori tra i 6 e i 7 euro

Il calcolo è basato solo su quanta energia o carburante si consuma. Senza altri fattori presi in considerazione da altre rilevazioni, come il costo al km ACI . Ecco come Quattroruote (qui il sito) arriva al costo per 100 km: “Il calcolo…è basato sul consumo medio rilevato nelle nostre prove su strada. Per i combustibili, il dato è quello di dicembre divulgato dal Ministero dello Sviluppo Economico. Per l’elettricità è un costo medio alla colonnina“.

Fare 100 km
La Hyundai Ioniq, la più economica quanto a costo per 100 km, secondo Quattroruote.

E il problema sta proprio qui: mentre per benzina e gasolio è abbastanza agevole fissare un valore medio, per l’elettrico le tariffe sono molto più variabili. La rivista fa riferimento a un valore medio alla colonnina di 40 centesimi per kWh. Stabilendo che i 5 modelli meno dispendiosi tra i tanti provati sono:

  1. Hyundai Ioniq Electric EV 38 kWh Prime:  6,80 euro
  2. Skoda Citigo IV Ambition: 7,04 euro
  3. Kia e-Niro: 7,32 euro
  4. Smart ForFour EQ Brabus Style: 7,42 euro
  5. Kia Soul Eco Electric: 7,66 euro

Ma 40 cent al kWh è un prezzo medio realistico?

Fare 100 kmL’interrogativo è questo. Anzitutto perché chi ha l’auto elettrica può ricaricare anche a casa. E qui i prezzi sono circa la metà dei 40 centesimi presi a riferimento. Mentre nelle colonnine pubbliche le tariffe sono le più varie. Si va da circa 30 centesimi delle colonnine più a buon mercato fino ai 79 centesimi della rete Ionity. Con convenzioni e pacchetti che complicano ancora di più il calcolo: Tesla nei suoi Supercharger fa pagare 33 cent al kWh prelevato, ma l’accesso è riservato ai suoi clienti. E la stessa Ionity applica tariffe simili a chi guida auto delle Case convenzionate.Fare 100 km È per questo che, sapendo che i nostri lettori “elettrici” sono molto attenti al loro bilancio, vorremmo chiedervi di dirci quanto spendete in media nella vita reale. Scrivendo nei commenti qui sotto o alla mail info@Vaielettrico.it.

Il metano e il GPL con i costi più bassi

Per la cronaca: con questo valore medio del kWh, l’elettrico non è la motorizzazione più economica. Le auto a metano fanno meglio: la Volkswagen Up Eco 1.0, per esempio, costa al proprietario 3,85 euro per fare 100 km. E anche l’Audi A3 (4,31), la VW Golf  1.5 (4,35), la Seat Arona 1.0 (4,41) e la stessa Audi A5 2.0 (4,94) hanno costi molto competitivi.

Volkswagen
La Volkswagen Up Eco, con le bombole del metano in evidenza (foto: Volkswagen AG)

Fanno un po’ peggio, ma non di molto, i modelli a GPL: i 5 migliori sono la Ford Fiesta 1.1 (5,01 euro), la Renault Clio (5,10), la Hyundai i20 (5,11), la Dacia Duster 1.6 (6,54) e la DR dr4 1.6 (6,78). I modelli a benzina sono tutti sopra gli 8 euro per 100 km (prima la piccolissima Toyota Aygo con 8,47), quelli a gasolio sopra i 7 euro e mezzo. Tra le ibride, infine, la migliore in assoluto è la Toyota Prius plug-in (6,70 euro).

I lettori: ecco i nostri consumi elettrici

La Peugeot iOn

I nostri lettori hanno prontamente riposto al nostro appello, inviandoci i loro consumi. Damiano Montrasio ci ha girato una schermata (sotto) relativa alla sua Peugeot iOn del 2011, comprata usata un anno e 5 mesi f: “I numeri sono meglio di mille parole…è la metà dei costi di Quattroruote…“. In effetti se ne ricava un costo medio per kWh di circa 0,22 euro.

consumi Ion

kona
la Hyundai Kona EV

Michele Biemmi sul nostro profilo Twitter ha invece scritto: “Febbraio 2020, 1388 km: 95,4 kWh colonnine A2A (5€/mese flat) 18,5 kWh colonnine gratuite 97,2 kWh a casa (tariffa fascia 2-3) Meno di 12 cent a kWh, quindi meno di 1,8 € per 100 km“. Francesco Caramia, che guida una Hyundai Kona EV sempre su Twitter: “No, non è realistico. Per i miei 30.000 km degli ultimi 12 mesi ho caricato per il 70% a casa, per il 15% ai Tesla Super Charger, per l’8% gratis in giro e per il 7% a pagamento con l’infrastruttura pubblica“. Certo, l’ideale sarebbe vivere in Svizzera, come testimonia il giornalista e divulgatore Paolo Attivissimo, noto come il Disinformatico: “A casa spendo (in Svizzera) 15.3 cent/kWh, IVA inclusa. A IKEA spendo zero. Altre colonnine svizzere: da 0.21 a 0.51€/kWh”.

Il direttore di “Quattroruote” risponde

Gianluca Pellegrini, il direttore di Quattroruote, sempre su Twitter ha avuto alcuni scambi polemici con lettori che contestavano il valore di 0,40/kWh. Ecco un tweet in cui spiega come la rivista calcola costi e tempi di ricarica.

tweet

SECONDO NOI. La verità è che è praticamente impossibile calcolare un costo medio/kWh per ricaricare l’auto. Le variabili sono troppe, a cominciare dal fatto che molti riforniscono a casa, a prezzi lontanissimi dalle colonnine pubbliche. Bisogna mettersi in testa che la ricarica dell’auto è un vestito che ognuno deve cucirsi su misura. Prendendo bene le misure PRIMA di comprare la vettura.

18 COMMENTI

  1. Con la mia Seat Mii Ecofuel percorro 37 km circa con un kg di metano, a 0,96 al kg sono molto meno del prezzo calcolato da Quattroruote. Mi piacerebbe sapere come fanno i conti.

  2. Infatti la Volkswagen Up Eco 1.0 a metano costa meno dell’elettrico. Ma è meno chic…

  3. Come perchè? Perchè atrimenti con le Up elettriche ci addobbano l’albero di Natale il 25 dicembre.

  4. Per ricaricare la mia e-golf spendo 0,10eur/kwh. Considerando che in in media il consumo è di 12-13 kwh/100 km, ecco che per fare 100 km mi occorre poco più di 1 euro.

        • Allora proprio non capisco perché lei, Nicola, non si affretti a passare dal metano all’elettrico. Con queste tariffe….

        • Il kwh in maggior tutela , costa circa 16cent tutto compreso per contratto da 3kw e consumi oltre i 1800kwh anno dal 2020 con la fine degli scaglioni , come da tabelle Arera e da bolletta ,non si capisce come si faccia a dichiarar costi inferiori , perchè chi ha EV consuma sicuramente oltre i 1800kwh/anno e/o ha contratti superiori con accise fisse su tutti i kwh , a questo và aggiunto che caricando da casa a bassa potenza efficienza è attorno a 80% quindi per immettere 10kwh se ne consumano 12,5 circa questo nessuno elettrico lo scrive (efficienza media che varia in base alla potenza di ricarica e all’auto)

      • Tessera Duferco, con 30 euro al mese di abbonamento hai inclusi 300 kwh. Quindi 0,10 eur/kwh. Ma non è nemmeno la soluzione più economica, penso all’offerta di alcuni operatori che per la componente energia propongono una tariffa di 0,05eur/kwh. Oppure sfruttare lo scambio sul posto per chi un impianto fv. Sono consapevole che non tutti hanno un tetto dove installare liberamente pannelli o anche solo un posto auto coperto, ma le possibilità ci sono. Saluti a tutti

          • Purtroppo non ne ho nelle vicinanze dei miei spostamenti ma certo anche quella è una via percorribile. Sempre che i proprietari di auto termiche non occupino i posti. A Torino, vicino allo Juventus Stadium c’è un supermercato lidl che ha installato se non sbaglio 7/8 colonnine. Gli stalli sono quasi sempre tutti occupati dalle termiche…

          • le ricariche gratis non possono durare per sempre quindi non è possibile fare dei costi su quelle, faccio presente che chi dice di spendere 5cent al kwh è solo la quota energia , poi il costo finito con accise e iva rimane attorno ai 14-15cent anche nel libero. non vi fate fregare dai discorsi dei venditori

          • Gino, ha ragione; ma aggiungerei anche: non fatevi fregare da chi calcola i costi dell’auto elettrica con ricariche a 0,50-0,79 euro a kWh. E nemmeno alla media di 0,40 utilizzata dall’Aci. Chi già usa l’auto elettrica sa benissimo che le ricariche a quei prezzi sono l’eccezione e la media è molto inferiore. Vero che le ricariche gratis non continueranno in eterno, ma è altrettanto vero che nessuno può sapere quanto costerà la benzina fra dieci anni.

  5. Penso sempre di più che Volkswagen faccia un grave errore ad abbandonare il metano.

  6. Quale che sia l’alimentazione o il motore (diesel, benzina o ibrido-benzina) nei conti fatti da Quattroruote non mi sono mai ritrovato…

  7. La cosa più bella dell’auto elettrica è che puoi scegliere!
    puoi pagare 0,70 euro a kWh puoi pagare 0,20 a casa puoi pagare 0,00 euro se hai il fotovoltaico in casa o in azienda.
    Quando puoi scegliere conti! Con le altre auto è più complicato scavarsi un pozzo di petrolio

Comments are closed.