Home Moto & Scooter Fantic Motor presenta ISSIMO, l’icona rinata elettrica

Fantic Motor presenta ISSIMO, l’icona rinata elettrica

4
CONDIVIDI

Issimo, storico modello della storica Fantic Motor, torna in strada con un cuore tutto nuovo. Un cuore elettrico. E riprendendo le consuetudini del vecchi ciclomotori, sfoggia anche un bel paio di pedali che la qualificano a tutti gli effetti come una e-bike. Un urban vehicle pensato per il traffico urbano, green e smart.

Anello di congiunzione fra e-scooter ed e-bike

L’ultima creazione della casa trevigiana ha debuttato ieri alla Tree House dell’Unicredit Tower di Milano. Un concept che si presenta come l’anello di congiunzione tra ciclomotori e veicoli a pedalata assistita. Il design evoca il mondo motociclistico, la maneggevolezza è quella di una bicicletta e l’impatto ambientale zero grazie all’alimentazione elettrica.

Nelle intenzioni di Fantic Motor ISSIMO è l’alternativa perfetta a mezzi pubblici e auto, per muoversi in città e dintorni nel comfort e nella sicurezza, rispettando l’ambiente.

Trenta chili di design

Il nuovo modello si caratterizza per il design ricercato, dominato dalla geometria del  telaio a traliccio a vista, pressofuso in lega di alluminio ad elevata resistenza. Due cover laterali del telaio, disponibili in numerose colorazioni up to date, facili da applicare e da sostituire, consentono di personalizzarlo con un semplice gesto. La forcella ammortizzata, sempre in alluminio, ha un’escursione di 80 mm. Tutti i componenti sono premium, per contenere il peso in poco più di 30 kg e garantire l’affidabilità.

 Il cambio epicicloidale Shimano Nexus a 5 velocità è studiato per le e-bike, per la sua robustezza e durata. Inserito nel mozzo posteriore, non richiede manutenzioni particolari e assicura la massima fluidità, agendo nella sostanza come un variatore automatico. Il motore elettrico ha una potenza massima di 250 Watt, 36 Volt e una coppia di 80 Nm, ma non altera le linee del veicolo. E’ collocato in basso, vicino al baricentro, per una distribuzione dei pesi ideale e la massima stabilità. I freni sono a disco idraulici da 180 mm di diametro, sia all’anteriore, sia al posteriore.

Altri elementi fondamentali sono lo sterzo FSA e le ruote FAT da 20” x 4.0, a prova di buche, pavé e binari del tram. La batteria a ioni di litio da 630Wh, con un’autonomia dai 70 ai 120 km, consente di percorrere anche lunghe distanze senza rischiare di rimanere senza energia. Il display multifunzione retroilluminato è visualizza tutte le informazioni necessarie riferite ad autonomia, modalità di guida e tipo di percorso e si può collegare con gli smartphone.

Due versioni: Urban e Fun

ISSIMO viene proposto in due versioni: Urban e Fun. ISSIMO Urban, è si rivolge a chi vuole usare il veicolo in città e come mezzo di trasporto di tutti i giorni, per raggiungere il lavoro o l’università. Gli pneumatici hanno una scolpitura adatta all’asfalto e il parafango posteriore lungo è predisposto per l’applicazione di una borsa. ISSIMO Fun consente di uscire dalle strade battute e si differenzia per il “codino” sportivo corto e le ruote tassellate, che consentono un sicuro grip anche dove l’asfalto finisce.

Il nostro obiettivo da sempre è quello di creare prodotti innovativi e che siano al passo coi tempi e con le esigenze dei consumatori, creando una soluzione che possa diventare il punto di riferimento per il mercato della mobilità urbana” dichiara Mariano Roman amministratore delegato di Fantic Motor.  (Leggi).ISSIMO è stato pensato per rispondere a due esigenze fondamentali : mobilità smart ed ecologia. Con questo prodotto vogliamo dare un’alternativa green e pratica a tutti i lavoratori e studenti che ogni giorno devono attraversare la città per raggiungere l’ufficio o l’università e sentono l’esigenza di avere un mezzo di trasporto eco-friendly.”

Fantic Motor, rinata dalle sue ceneri

Andrea Casini, Co-Ceo Commercial Banking Italy di UniCredit aggiunge che “quella di Fantic è una bella storia di re-startup d’impresa, un percorso virtuoso di crescita basato su driver imprescindibili quali la ricerca e lo sviluppo e la valorizzazione di risorse umane con competenze elevate”. 

ISSIMO sarà disponibile dal 15 di ottobre ad un prezzo consigliato al pubblico di 2990 €

La e-bike Issimo di Fantic, presentata come concept a Eicma 2018

FANTIC MOTOR S.P.A., fondata nel 1968 a Barzago (Lecco), negli anni 70’ è diventata fin da subito una delle più importanti aziende europee produttrici di moto. Il marchio Fantic si è presto rivelato tra i più noti e amati grazie al Caballero, un vero mito per i giovani. Dal 1 Ottobre 2014 Fantic è stata acquistata da VeNetWork. Il nuovo amministratore delegato è l’ing. Mariano Roman, per più di vent’ anni direttore tecnico di Aprilia, Moto Guzzi e Laverda. Oggi Fantic, che ha il suo headquarter nella provincia di Treviso, continua a sviluppare una gamma di prodotti ad alto contenuto tecnologico, tra cui moto offroad, e-mtb, la nuova gamma Caballero, affiancando nuove forme di mobilità ai consolidati progetti con motore termico. Fantic costruisce tutti i suoi veicoli in Italia, in particolare motociclette nello stabilimento di Quinto di Treviso, e-bike nello stabilimento di Santa Maria di Sala. Con circa 80 dipendenti, Fantic ha chiuso il fatturato 2018 a 27 milioni di euro.

La scheda tecnica

  • Potenza Motore: 250W
  • Coppia: 80 Nm
  • Batteria: SIMPLO 630Wh
  • Cambio: Shimano Nexus 5 velocità epicicloidale
  • Freni anteriori e posteriori: Shimano idraulici a disco, da 180 mm
  • Forcella anteriore: ammortizzata, corsa 80 mm
  • Telaio: a trave reticolare, pressofuso in lega di alluminio
  • Cerchi: Gipiemme
  • Pneumatici:

–          Urban, Vee-tire Co Fat, 20” x 4.0 – con battistrada stradale

–          Fun, Vee-tire Co  – Fat, 20” x 4.0  Mission Command, con battistrada tassellato

  • Gruppo ottico anteriore: Trelock Veo 50
  • Gruppo ottico posteriore: Spanninga Pimento
  • Rapporti: corona 40 denti, pignone 24 denti

LEGGI ANCHE: Scooter elettrici, listino facile: oltre 70 modelli

 

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Mi sembra un bel progetto soprattutto per i camperisti.
    30 kg. Sono facilmente trasportabili anche su portabici posteriore. È solo ad un posto oppure si può installare un ulteriore sellino?

  2. 250 Watt mi sembrano un po’ pochi per una bicicletta da 30 kg. Poi con lo pneumatici tipo Fat sono brutti da vedere, a parte che si fa più fatica a pedalare.
    Il costo poi non proprio accessibile a tutti, di fronte alla concorrenza cinese perde parecchio.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome