Home Bici Prima Pagina Eurobike 2021: le novità italiane

Eurobike 2021: le novità italiane

0
CONDIVIDI

Eurobike 2021 significa novità dal mondo e-bike. Dopo un anno di stop a causa della Pandemia da Covid-19 la più importante rassegna europea del mondo a due ruote ha portato con sé molte cose interessanti.

Novità dal mondo della e-bike arrivano da  Friedrichshafen in Germania dove si è tenuta l’edizione numero 29 di Eurobike. Un anno dopo la cancellazione dovuta alla pandemia da Covid-19, l’industria delle due ruote si  rimette in vetrina. Tante cose sono cambiate in due anni, compreso un boom di vendite senza eguali negli ultimi decenni. Per questo sono tante le novità, nonostante le incognite di un mercato che fatica a reperire materiali e tenere dietro alla domanda.

Eurobike 2021, novità in casa Thok

Non possono mancare gli italiani nei padiglioni di Friedrichafen. THOK E-Bikes presenta in anteprima mondiale la sua nuova All-Mountain MIG-R. L’ultima aggiunta alla gamma di THOK affianca la famosa MIG 2.0 e la MIG 2.0 630 Wh. MIG-R è il top di gamma della linea All-Mountain del brand. È progettata per i biker esigenti, che mirano alla performance, amano pedalare a lungo e cercano e-bike ad alte prestazioni con componenti di qualità. Questi i prezzi appena resi noti: MIG-R  € 5.590, MIG 630 € 4.590.

Con la nuova Mig, Thok promette di tutto  

La nuova e-mtb presenta motore SHIMANO EP8 con mappatura personalizzata THOK e batteria da 630 Wh; forcella FOX Rhythm 36 e ammortizzatore FOX – Float DPS e freni a disco SRAM Guide RE. La geometria del triangolo principale è la consolidata TCG THOK Control Geometry, mentre il carro posteriore è stato leggermente rivisitato, per permettere l’ancoraggio del parafango.

cura del particolare

Pura All-Mountain con escursione anteriore da 150 mm e posteriore da 140mm, la MIG-R adotta cerchi Mavic con gomme MAXXIS Assegai in configurazione “mullet” (27,5” posteriore / 29” anteriore). Come per le precedenti MIG la livrea è stata disegnata dal famoso designer italiano Aldo Drudi ed è stata votata dai clienti THOK attraverso un sondaggio.

 

Tutte le MIG-R vengono personalizzate col nome del possessore, customizzate con parametri di settaggio per pressione gomme e sospensioni e consegnate complete di garanzia THOKcare. La nuova MIG-R è disponibile in pronta consegna (fino ad esaurimento scorte) nelle taglie S-M-L-XL online su www.thokebikes.com o presso i rivenditori autorizzati (THOK Point).

Bad Bike presenta la Nuova Bad

Si chiama proprio Nuova Bad e si tratta della prima bici al mondo che può essere configurata sia con motore posteriore che con motore centrale. La progettazione e il design sono stati realizzati da Bad Bike Styling in collaborazione con il designer Diego della Spina. Nuova BAD ha anche un display integrato nel manubrio e l’assenza dei cavi dei freni e fili elettrici all’esterno, tutti contenuti nel piantone dello sterzo e nel telaio. 

Anticipazione di come sarà la nuova Bad

Anche la batteria di grande capacità 48V e 15 Ah Samsung è integrata nel montante centrale del telaio, pur essendo una bici pieghevole. Lo stesso i fari anteriori sono incassati nella parte anteriore del telaio. La bici è ammortizzata sia anteriormente che posteriormente. La Nuova BAD è iscritta al concorso Innovation Award di Eurobike, il premio più ambito del settore.

A Eurobike 2021 sbarcherà anche MIG, il primo monopattino elettrico di Bad Bike. Telaio in lega di magnesio, batteria estraibile da 48V 10,5 Ah, motore da 500W, collegamento tramite la app allo smartphone per tutte le informazioni. Fari a Led anteriore e posteriore e al sottoscocca con luci verde per maggiore visibilità di notte. Ha la possibilità di cambiare le modanature al telaio di colore bianco, grigio scuro, rosso o nero lucido, possibilità della cinghia per il trasporto in spalla alloggiabile sotto la pedana.

Eurobike 2021, novità Eskute

Eskute è cinese, non giriamoci attorno. Ma viene distribuita in tutta Europa e da questo mese e quindi si mette in mostra in Germania. Due modelli: Wayfarer, city bike all’olandese; Voyager che invece si presenta da fuori strada. Prezzi di pochissimo superiori ai  1.000 euro. Per quello che sono davvero un costo contenuto. 

La Voyager da fuori strada

La Voyager è una e-mtb di discreto livello. Dotata del motore brushless 250W di BAFANG, montato nella parte posteriore. La batteria al litio da 36 V e 12,5 Ah è integrata nel telaio. Grazie al BMS (sistema di gestione della batteria), l’ autonomia è di 45-70km in modalità pedalata assistita, 35-40km in modalità elettrica. Ci sono 6 velocità (0-5) e la trasmissione Shimano a 7 velocità da scegliere secondo il terreno e l’ambiente. La forcella ammortizzata e  la sospensione in lega spaziale di alluminio ammortizzano gli urti e riducono efficacemente l’affaticamento delle mani durante la guida. Per quanto riguarda la Wayfarer la dotazione è molto simile per quanto riguarda motore, batteria e cambio. DIfferente ovviamente l’ergonomica.

Modello Wayfarer

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —

 

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome