Home Moto & Scooter Etriko by SKG, una new entry nel pianeta e-scooter

Etriko by SKG, una new entry nel pianeta e-scooter

4
CONDIVIDI
etriko e-scooter

Etriko è il nome di una nuova linea di e-scooter elettrici simil cinquantini, selezionati e distribuiti in Italia dall’azienda SKG di Parma. Tre i modelli (SK1, SK2 e SK3) con medesima motorizzazione e stessa ciclistica. E anche lo stesso prezzo di 3.490 euro per le  configurazioni Base e 4.590 euro per quelle Premium.

etriko e-scooter
Etriko SK1

La principale differenza sta nelle batterie: una sola, estraibile, per la Base e due, entrambe estraibili, per quella Premium. Le batterie sono collegate in serie, quindi ogni batteria al litio da 60V e 26Ah, che  pesa 9 kg,  può essere rimossa e ricaricata in casa separatamente. La ricarica completa dalla presa domestica richiede 6 ore. Il sistema frenante è a disco su entrambe le ruote, la sospensione posteriore è regolabile. Il peso netto è di 76 kg.

Pochi i dettagli che differenziano i tre modelli: i fregi dello scudo, il design delle luci di direzione, la copertura della sella, il dashboard analogico e digitale. Si distingue ad occhio la versione SK2 per l’importante manubrio cromato in stile retrò. Per il resto tutti i tre i modelli hanno linee sinuose, sottolineate da intarsi cromati che ricordano gli scooter anni Sessanta. Interessante ed evocativo il portapacchi posteriore.

Il vistoso manubrio di Etriko SK2

Il motore di Etriko è integrato nel mozzo della ruota posteriore ed eroga 2 kw di potenza. L’autonomia con una sola batteria (alloggiata nel sottosella) è di 64 km. Diventano 128 con la batteria supplementare che può essere acquistata a parte per 1.150 euro. Come optional Etriko propone anche il bauletto porta casco (110 euro) e il parabrezza (69 euro).

Ma questo di Etriko è solo il primo passo di un progetto che SKG Italia ha intenzione di ampliare con una nuova gamma di e-scooter in categoria L3, quindi paragonabili a un 125 termico.  Qui non si limiterà più a “personalizzare” un prodotto asiatico, ma ha intenzione di occuparsi in prima persona del design, della progettazione e in parte dell’assemblaggio.

etriko e-scooter
Etrico SK3

Fondata nel 1974 come produttrice di componenti plastici, SKG è diventata negli anni un’azienda diversificata nelle lavorazioni in alluminio, nella commercializzazione di batterie e soprattutto nel condizionamento per l’automotive. Oggi è fornitore primario di componenti per la climatizzazione di auto premium tedesche, dalle valvole ad espansione ai filtri disidratatori. E sta rapidamente convertendosi alla tecnologia elettrica. Produce per esempio sistemi di managment termico per batterie.

—-Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter e al nostro canale YouTube

 

Apri commenti

4 COMMENTI

  1. Io invece non ho capito una cosa, i mezzi elettrici a due ruote possono circolare in tangenziale? Non ovviamente quelli con potenza sovrapponibile ai cinquantini ma gli altri? Io vivo tra due strade equiparate a tangenziali…

    • Quasi tutti gli scooter “vintage” per forza di cose si ispirano alla mitica Vespa.. Secondo me l’SKG ricorda alcuni “50ini” tedeschi giá esistenti come il Trinity Uranus e diversi modelli Kumpan

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome