Home Moto & Scooter Ethec, nata dai ragazzi del Politecnico di Zurigo

Ethec, nata dai ragazzi del Politecnico di Zurigo

0
CONDIVIDI

Si svela Ethec, una sorprendente moto elettrica progettata e realizzata da un team di studenti del Politecnico di Zurigo. Promette un’autonomia di 400 km!

La sfida dell’elettrico sta mobilitando le università di tutto il mondo. Ed è ovvio che sono i Politecnici, con i futuri ingegneri, a cogliere per primi la sfida. Qualche giorno fa vi abbiamo parlato della aCar, il camioncino studiato dal Politecnico di Monaco di Baviera (TUM) per l’Africa rurale. Adesso i riflettori si accendono sul Politecnico di Zurigo, l’ ETH. È qui che 14 futuri ingegneri (13 meccanici e 2 elettrici), con l’aiuto di due studenti-designer del Zurich Arts University, hanno creato la Ethec. Una moto dal design aggressivo, che sta attirando l’attenzione dei media internazionali (guarda il sito ufficiale). L’autonomia è assicurata da due fattori: un pacco di batterie al litio da 15 kWh e un ingegnoso sistema per recuperare il 75% di energia che di solito si disperde in frenata. Come? Aggiungendo un motorino sulla ruota anteriore, che ne fa una moto a…trazione integrale. I ragazzi del team assicurano che la Ethec si ricarica in un’ora. E che mantiene comunque i tratti distintivi di una vera moto, con un leggerissimo telaio tubolare e una potenza massima di 50 kW. L’accensione è senza chiave, pigiando un bottone, e al centro del manubrio è piazzato uno schermo da 7 pollici con il quale si può gestire qualsiasi operazione. Guarda il video che racconta la nascita della Ethec:

Ecco, tratti dal sito, i dati tecnici della moto svizzera:

Batteria:

  •  Tecnologia agli ioni di litio
  • 400 km di autonomia
  • 15 kWh di capacità
  • durata delle batterie ottimizzata dall’integrazione con un sistema di raffreddamento a olio, attivo e passivo.
  • continuo monitoraggio della temperatura e del voltaggio delle celle

Electronica & Motori:

  • Motori sulle ruote
  • 22 kW di potenza continua
  • fino a 50 kW di picco di potenza
  • high voltage interlock per sicurezza

Meccanics, Design & Packaging:

  • telaio tubolare per contenere il peso
  • carenatura in carbon-fiber-enforced plastic
  • forcella disegnata per consentire geometry optimization
  • intera user-interface tramite display

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome