Home Aziende Estrima Spa porta il suo Birò in Borsa

Estrima Spa porta il suo Birò in Borsa

0
CONDIVIDI
birò borsa

Estrima, società italiana produttrice di Birò, il più piccolo veicolo elettrico a quattro ruote, si avvia verso la quotazione in Borsa.

Estrima spa ha annunciaro infatti che chiederà l’ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie su Euronext Growth Milan, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A.

birò borsa
Matteo Maestri e il suo Birò

Matteo Maestri, Presidente di Estrima, ha dichiarato: «Dopo anni di crescita e osservazione del mercato, abbiamo deciso di avviare il percorso di quotazione per seguire l’inarrestabile trend mondiale di urbanizzazione, caratterizzato da un forte bisogno di una mobilità semplice, sostenibile e orientata ai servizi».  

Nel 2021, anche in vista della quotazione, Estrima ha acquisito  Brieda e Sharbie e, indirettamente, di UPooling, diventando così il gruppo Estrima focalizzato anche nel mondo della Mobility as a Service. In particolare, nel noleggio e nello sharing dei veicoli, con l’apertura di nuove opportunità di mercato per i veicoli a marchio Birò. Il gruppo ricomprende Birò France S.a.s., società di diritto francese costituita nel luglio 2021, controllata al 66,6% da Estrima.

I ricavi pro forma per il semestre chiuso al 30 giugno 2021 del gruppo sono stati pari a circa Euro 14 milioni. Il flottante  sarà costituito mediante un collocamento privato, rivolto a investitori qualificati e/o a investitori professionali esteri. L’Ipo prevede una raccolta in aumento di capitale fino ad un massimo di 25 milioni di euro. I proventi  saranno utilizzati per finanziare lo sviluppo e la crescita dell’attività e massimizzare la sua futura flessibilità finanziaria.

E’ prevista anche la concessione, da parte di un socio di Estrima, di un prestito di azioni ordinarie a copertura  di un’eventuale sovrallocazione nell’ambito del collocamento, nonché un’opzione greenshoe. Il tutto per un numero di azioni non superiore al 15% del  collocamento complessivo.

In funzione delle condizioni di mercato e del via libera di Borsa Italiana S.p.A., l’Ipo è previsto per la prima metà di dicembre.

Nel processo di quotazione Estrima è assistita da Equita SIM S.p.A., in qualità di Global Coordinator, Bookrunner, Euronext Growth Advisor e Specialist, da Ambromobiliare S.p.A. in qualità di Advisor Finanziario.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it-

Apri commenti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome