Home Auto Esclusivo/ La futura BMW i7 avvistata a Ortisei

Esclusivo/ La futura BMW i7 avvistata a Ortisei

2
CONDIVIDI
Uno scatto colto al colo della nuova ammiraglia elettrica BNW in ricarica a Ortisei.

Esclusivo/ Avvistata a Ortisei la futura BMW i7, su strada e quasi senza veli.  Siamo agli ultimi collaudi, anche se al momento non è dato sapere quando arriverà sul mercato. Era in ricarica presso una colonnina FAST 100 kW di Neogy. Si vocifera che il powertrain elettrico disporrà di una potenza di 650 CV…

Esclusivo / Ecco il muso della nuova ammiraglia BMW,

esclusivo
Il muso della nuova BMW i7, ancora “mascherata”, in ricarica presso una Ultra Fast di Neogy a Ortisei, in Val Gardena

Probabilmente i tecnici tedeschi considerano le strade dell’Alto Adige interessanti per i loro test. E in effetti la zona del Sudtirolo presenta anche una fortissima densità di stazioni di ricarica, anche ad alta potenza. Qualche tempo va, proprio nello stesso posto, avevamo avvistato l’ammiraglia elettrica di Mercedes: la EQS. Non abbiamo dati ufficiali rispetto a BMW i7 (se così vorranno chiamarla gli uomini del marketing di BMW). I rumors però parlano di un pacco batteria attorno ai 110 kWh (forse lo stesso di iX) per circa 600 km di autonomia nel ciclo WLTP. Ormai, per auto premium di questo livello, sembra definitivamente sfondata la soglia dei 100 kWh di batteria. Lo abbiamo visto appunto per Mercedes EQS (107,8 kWh) e per la nuovissima BMW iX (111,5 kWh). In questo caso l’auto sembra mostrare un coefficiente aerodinamico molto valido, probabilmente vicino a quello da record della EQS.

Esclusivo / 5 volte la batteria di una Twingo…

Sarà vero anche per questa nuova BMW i7? Quanto meglio in termini di efficienza potrebbero essere auto di questo tipo se rinunciassero a un 30% almeno dei propri pacchi batteria (riducendo quindi il peso, i costi e le emissioni)? Il mio pensiero è che certamente auto di questo tipo siano necessarie in questo momento storico al fine di vincere le ritrosie degli ansiosi (da autonomia) e danarosi potenziali clienti premium. E in questo senso potrebbero aiutare la diffusione dell’elettrico. Ma dall’altra rischiano di rappresentare in qualche modo un modello di spreco di risorse.

esclusivo
La BMW i7 in carica presso la colonnina ultra Fast di Ortisei: l’Alto Adige è un itinerario gettonassimo per i test.

Ma abbiamo davvero bisogno di tutto questo range?

Manca nella cultura attuale dell’auto, a mio avviso, la sensibilità all’acquisto di quanto è effettivamente necessario. Se davvero vogliamo evolvere, dovremmo preoccuparci anche di non eccedere. Anche nell’ambito premium. Muoversi con un’auto lussuosa, confortevole e prestazionale non deve significare necessariamente sprecare risorse. E in auto come queste vedo il rischio di una scelta inconsapevole. Molti ragionano così: “Posso permettermi il lusso di un’elettrica da 600/700 km reali. La userò come una termica. Fregandomene del fatto che, per il mio utilizzo, 300/400 km sarebbero stati sufficienti. Portandomi appresso quintali di batterie non necessari. Solo perché non conosco l’elettrico e non voglio andare in difficoltà. Sarebbe un peccato se fosse così. No?

Apri commenti

2 COMMENTI

  1. Totalmente d’accordo sull’autonomia eccessiva. Noi abbiamo preso una id.3 pure da 44kw nonostante il concessionario stesso abbia provato (non esageratamente ad essere onesti) a proporci la 58, e non siamo mai andati in crisi di autonomia. Ancora devo fare un viaggio in cui devo ricaricarla durante il tragitto, i suoi 250km di autonomia reali per come NOI usiamo l’auto vanno benissimo. La volta che dovremo fare più strada, ci sono ABRP e tante colonnine CCS in giro.

    • … aggiungerei che bmw deve ancora lavorare sull efficienza delle sue auto, sicuramente con un 15% di batteria in meno potrebbero mantenere la stessa capacita di percorrenza… lavorando su software, elettronica di potenza e peso della vettura … voglio dire parliamo di ammiraglia … potrebbero risparmiare peso.. e costi… con meno batteria e usare un po piu di carbonio nella macchina rendendola piu leggera e piu efficiente … aumentare l’esclusivita mantenendo piu o meno lo stesso costo …. tutti felici cosi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome