Home Moto & Scooter eROCKIT, pedalando in autostrada ai 90 all’ora

eROCKIT, pedalando in autostrada ai 90 all’ora

0
CONDIVIDI

Ecco eRockit alla prova autostrada. Ovvero, una pedalata ai 90 all’ora. La straordinaria “moto a pedali” tedesca che presentammo l’anno scorso (leggi) è finita tra le mani (e le gambe) di un famoso stuntman tedesco che l’ha spinta al limite della velocità. Verrebbe da dire “a tutto gas”, se non fosse che eRockit non ha il gas (ovvio, visto che è 100% elettrica) ma non ha nemmeno una manopola per l’acceleratore. La velocità, infatti, si controlla solo con i pedali: come su una normale bicicletta più frullano le gambe, più corre. Ma corre come una moto fio a 56 miglia orarie, 88 km/h per la precisione.

eRockit “vola” in autostrada. In sella c’ lo stuntman Sebastian Kopke

Debutto sul mercato con stuntman

L’esperienza di guida è assolutamente unica, quasi indescrivibile, dice scendendo di sella Sebastian “Satu” Kopke, lo stuntman brandeburghese che l’ha testata in autostrada. Kopke ha è il fondatore del team acrobatico tedesco “Fast Division” e un noto appassionato di moto veloci. Ha testato eRockit in occasione del lancio della campagna di finanziamento per Business Angels che dovrebbe fornire all’azienda con sede a Berlino i fondi necessari ad avviare la produzione di serie. «Ho guidato un gran numero di motociclette da Kawasaki a Suzuki, Yamaha e Honda.  Ma non ho mai sperimentato una tale miscela di attività fisica simile al ciclismo e questa accelerazione incredibilmente buona. Raddoppia il divertimento!» ha dichiarato Kopke a fine test.

eRockit, classificata come motociclo nella categoria dei 125 cc,  è alimentata da un motore sincrono permanente raffreddato ad aria con una potenza di picco di 16 kW.  La batteria da 6,6 kW prodotta dalla svizzera Ecovolt garantisce un’autonomia di 120 km nel ciclo urbano. Il telaio è in alluminio con forcellone e ammortizzatore centrale pneumatico al posteriore, forcella regolabile all’anteriore, doppio freno a disco idraulico. Insomma, un classico  prodotto di alta qualità griffato “Made in Germany”. Anche il prezzo di 11.850 euro.

Il primo “ibrido umano” al mondo

L’accelerazione si basa sulla moltiplicazione della forza muscolare: l’elettronica eROCKIT registra la potenza muscolare utilizzata dal guidatore e la moltiplica secondo un algoritmo prefissato. Ma non vi è alcun collegamento diretto fra pedali e la trasmissione a cinghia azionata esclusivamente dal motore centrale sincrono a magneti permanenti brushless con  potenza continua di 5 kW e una potenza di picco fino a 16 kW (22 CV). eRockit è in sostanza il primo “ibrido umano” realizzato al mondo.

eRockit? “E’ anche un buon investimento”

Andreas Zurwehme, Amministratore delegato della società ha dichiarato che «eRockit Systems GmbH è una delle opportunità di investimento più importanti nel settore dell’eMobility. Il mercato delle due ruote elettriche è in forte espansione. eRokit è un produttore, ma anche un fornitore di tecnologia. Human Hybrid sarà utilizzata in altri campi e prodotti nel prossimo futuro».

L’Ufficio federale di economia e controllo delle esportazioni (BAFA / Germania) ha ammesso l’azienda al sostegno del Fondo INVEST istituito dal Ministero federale dell’economia e dell’energia per raccogliere sul mercato dei capitali di rischio finanziamenti di investitori privati (business angels) per start-up innovative. Il meccanismo prevede il rimborso del 20% sul capitale investito, a partire da un minimo di 10.000 euro. Sono ammessi tutti gli investitori europei.

Queste le specifiche tecniche

Motore

  • Tipo: motore sincrono a magneti permanenti, raffreddato ad aria forzata, altamente efficiente, senza spazzole
  • Trasmissione: trasmissione a cinghia HTD senza frizione
  • Potenza di picco: 16 kW / 22 CV
  • Potenza continua: 5 kW / 7 CV

Batteria

  • Tipo: batteria agli ioni di litio da 52 Volt
  • Capacità: 6,6 kWh

ricarica

  • Caricabatterie: plug-in-caricatore esterno, tensione di ingresso 230VAC con spina CEE7 / 7
  • Tempo di ricarica: 20% -> 80% SOC: 3 ore, 0% -> 100% SOC: 5 ore

Telaio

  • Telaio: telaio in alluminio
  • Interasse: 1450 mm
  • Angolo della testa dello sterzo: 22,9 °
  • Traccia: 89,6 mm
  • Sospensione anteriore: forcella rovesciata regolabile da 37 mm
  • Sospensione posteriore: ammortizzatore da 203 mm regolabile
  • Freno anteriore: freno a disco da 300 mm, pinza radiale a 4 pistoncini
  • Freno posteriore: freno a disco da 220 mm, pinza a 2 pistoncini
  • Ruota anteriore: ruota a 5 razze in alluminio 1,85 × 17 ″ con pneumatico Heidenau K80 80 / 100-17
  • Ruota posteriore: ruota a 5 razze in alluminio 2,50 × 17 ″ con pneumatico Heidenau K80 100 / 90-17
  • Peso: 120 kg (265 lb)

Dati di guida

  • Velocità massima: 90 km / h (56 mph)
  • Autonomia: 120 km (75 miglia), a seconda del carico utile, dello stile di guida, della superficie stradale, dell’inclinazione e del clima
  • Prezzo: 11.850 euro

LEGGI ANCHE: MOTO ELETTRICHE IL LISTINO FACILE

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.