Home Nautica Energy Absolute dalle auto ai traghetti elettrici: ne piazza 27 a Bangkok

Energy Absolute dalle auto ai traghetti elettrici: ne piazza 27 a Bangkok

0
CONDIVIDI
bangkok
Il traghetto elettrico con motori Danfoss Editron in fase di test nel fiume Chao Phraya River in Bangkok

In Thailandia sono in arrivo 27 catamarani elettrici, pronti ad entrare in servizio sul fiume Chao Phraya a Bangkok. L’annuncio è di Energy Absolute.

auto elettrica thailandese
L’auto elettrica del gruppo

Si tratta dell’azienda impegnata  su diversi fronti energetici: solare, eolico, biodiesel. Ma non è finita qui: è presente nella mobilità elettrica con le stazioni di ricarica a marchio EA Anywhere, le auto MINE Mobility, poi sta progettando una fabbrica di batterie da 3 miliardi di dollari. E ora il business dei traghetti elettrici. Un colosso.

Traghetti per ripulire l’aria inquinata di Bangkok

Dopo aver visto che in tutte le città europee, meno che da noi, si naviga in elettrico (leggi qui), guardiamo al vicino oriente dove l’uso dei traghetti elettrici è considerato un utile strumento per combattere il grave problema dell’inquinamento atmosferico. Bangkok è uno dei casi più gravi, anche per via di un turismo che l’anno scorso ha toccato 23 milioni di presenze internazionali. Il governo thailandese sta quindi sostenendo la mobilità elettrica  con incentivi e sgravi fiscali. Segnaliamo anche interessanti progetti elettrici nel confinante Myanmar,

Motori Danfoss da 192 kW e ricarica fast del traghetto in 15 minuti

Il fiume Chao Phraya a Bangkok.

Il piano che interessa la capitale thailandese prevede il varo di 27 catamarani da 24 metri capaci di accogliere a bordo 200 passeggeri. Per la propulsione la scelta è stata quella di due motori EM-PMI375-T800 firmati da Danfoss Editron. Ciascuno dei motori sincroni a magneti permanenti fornisce una potenza in uscita continua compresa tra 174 e 192 kW. Per mettere in acqua i catamarani Energy Absolute ha annunciato un investimento corposo: 33 milioni di dollari. Con queste risorse è prevista l’installazione in banchina di caricabatterie veloci che saranno in grado di caricare ogni traghetto in circa 15 minuti. I traghetti potranno operare da due a quattro ore, dagli 80 ai 100 km, per ciascuna carica.

In Thailandia due traghetti in fase di test, la flotta sarà consegnata entro un’anno

I corsi d’acqua di Bangkok hanno sempre svolto un ruolo vitale per il trasporto di persone e merci – sostiene David Hunter, Business Development Manager di Danfoss Editron per l’Asia-Pacifico -. Questo progetto può spianare la strada per riportarli in vita in modo sostenibile collegando le principali reti di trasporto e fornendo un viaggio agevole e confortevole ai pendolari“. Oltre la riduzione delle emissioni la flotta: “Aiuterà anche a ridurre la necessità di ulteriori tunnel e strade, con i corsi d’acqua che torneranno a essere un mezzo di trasporto più popolare. Si prevede che la flotta completamente elettrica rimuoverà circa 9.500 tonnellate di emissioni di CO2 dall’atmosfera ogni anno“.

LEGGI ANCHE: Molniya, fulmine (in russo) con foil che fa 36 nodi

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome