Home Moto & Scooter Energica Race? “Da marzo sarà in pista”

Energica Race? “Da marzo sarà in pista”

0
CONDIVIDI
Giampiero Testoni, direttore tecnico di Energica Motor

Più leggera, più potente, più veloce e più snella. La moto che nel 2019 equipaggerà tutti i team iscritti al primo Moto-e World Cup sarà comunque una Energica Ego, seppure in versione Race.

Ce lo conferma Giampiero Testoni, direttore tecnico della casa modenese: “Gli accordi con Dorna che organizza il campionato prevedono la consegna dei primi prototipi già in marzo. Riprogettare una moto da zero sarebbe stato impossibile. D’altra parte siamo stati scelti perché la nostra Ego è stata ritenuta la moto più adatta a rappresentare la base tecnologica di partenza, tanto per le prestazioni quanto per l’affidabilità del mezzo e dell’azienda che lo produce”.

Giampiero Testoni

Al momento Dorna non ha comunicato né le specifiche tecniche, né il regolamento, né i volumi produttivi richiesti; quindi, dice Testoni, “è impossibile ipotizzare in che direzione dovremo muoverci per realizzare la versione Race della nostra Energica Ego. Immagino però che ci chiederanno i classici interventi necessari per trasformare una moto da strada in una moto da competizione: potenza, leggerezza e velocità, abbinate però ad un’alta affidabilità per resistere a diversi regimi di utilizzo e sollecitazioni molto più estreme”.

La scelta di Dorna è caduta su Energica dopo una serie di test effettuati in circuito e un “ballattagio” fra tre o quattro candidati. “Hanno esaminato tutte le moto elettriche più veloci al mondo _ continua Testoni _ ma tra queste solo la nostra non è più solo un prototipo, ma è già prodotta in serie e da anni circola nelle strade. Penso che optando per noi gli organizzatori del campionato abbiano voluto premiare un’esperienza industriale matura, la nostra qualità, la robustezza del nostro prodotto. Questo ci riempie di orgoglio”.

Ora la sfida sarà riuscire a riprogettare la Ego Race in pochi mesi e poi riprodurla in diverse decine di esemplari entro l’estate per consentire ai team di preparare il campionato 2019. “Quante dovremo produrne non lo sappiamo ancora e non abbiamo più di qualche indiscrezione sui team che dovranno utilizzarle _ spiega ancora Testoni _. Di sicuro, però, dovremo produrre qualche decina di esemplari e questo ci costringerà a creare un reparto corse all’interno dell’azienda. Assumeremo nuovo personale, ma non sarà facile trovare i profili adatti: la moto elettrica è una novità, non solo per il powertrain, ma anche per la ciclistica che ne consegue. In particolare quando si parla di corse. Anche all’interno della nostra Motor Valley solo noi abbiamo un’ esperienza specifica maturata nelle competizioni con la nostra capogruppo Crp. Ci aspettano mesi di durissimo lavoro fra riprogettazione e messa a punto della moto,  formazione del personale, allestimento di una linea di produzione dedicata. Il tutto senza interferire con la produzione dei nostri tre modelli commerciali che proprio in questi mesi stanno ottenendo grande successo sui mercati di tutto il mondo”.

LEGGI ANCHE: Energica costruttore unico per il mondiale Moto-e