Home Alla ricarica Enel “ricarica” 250 supermercati Conad

Enel “ricarica” 250 supermercati Conad

4
CONDIVIDI
Una stazione di ricarica: i costruttori lamentano che in Italia sono sono 2.700, un decimo della Germania

Conad ed Enel insieme per la mobilità sostenibile, con un servizio che sarà esteso su tutto il territorio nazionale. Le due aziende hanno firmato un protocollo d’intesa per favorire lo sviluppo e la diffusione della mobilità elettrica, che prevede l’installazione di circa 250 postazioni di ricarica nei supermercati, centri commerciali e ipermercati presenti dal Nord al Sud Italia. In virtù di questo accordo Enel installerà nei parcheggi dei punti vendita Conad le colonnine Quick (22 kW), che permettono la ricarica dei veicoli in poche ore, e Fast Recharge (50 kW) in grado di garantire un pieno di energia in circa 20 minuti.

La prima infrastruttura Fast Recharge è stata installata presso il supermercato Conad di Altopascio, in provincia di Lucca, e rientra nel progetto EVA+, cofinanziato dalla Commissione Ue e coordinato da Enel, che prevede 180 punti di ricarica veloce lungo le strade extraurbane per favorire gli spostamenti di lungo raggio. Nello specifico, l’accordo siglato tra Enel e Conad prevede l’installazione fino a 40 stazioni di ricarica Fast Recharge nei parcheggi dei punti vendita situati in prossimità dei caselli autostradali e circa 210 colonnine Quick per veicoli, quadricicli leggeri e motocicli elettrici. Tutte le infrastrutture, grazie alla tecnologia messa a punto da Enel, sono gestite da remoto attraverso il sistema EMM e riconoscono il cliente tramite card dedicata o mediante la app, e-go Ricarica scaricabile sia da Apple store o Play store.

«Nel nostro Paese sta crescendo in modo significativo l’attenzione verso modelli di consumo più rispettosi dell’ambiente, e Conad da tempo si pone come obiettivo quello di soddisfare questa nuova domanda, dando maggiore forza all’offerta di prodotti e servizi che si inseriscano in un’ottica di responsabilità ambientale. Il servizio di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici è parte di questo disegno», sottolinea l’Amministratore delegato di Conad Francesco Pugliese.

Francesco Venturini

“L’accordo con Conad – afferma Francesco Venturini, Responsabile di Enel X – testimonia l’importanza di avere partner innovativi disponibili a scommettere e impegnarsi per la diffusione delle auto elettriche in Italia attraverso la realizzazione di una infrastruttura di ricarica capillare. Il nostro obiettivo è di permettere a chi guida un’auto elettrica di muoversi liberamente senza limitazioni e la presenza delle colonnine nei parcheggi dei supermercati e dei centri commerciali permette di ottimizzare i tempi caricando l’auto mentre si fa la spesa”.

4 COMMENTI

  1. Nel paese dove abito Bagnacavallo RA ci sono 2 supermercati Conad gestiti da Conad FORLI, Spero che siano sensibili a questo cambiamento in atto di mobilita sostenibile e prendano in considerazione questa grande e favorevole ( anche economica) opportunità

    • Gentile signor Palli, l’accordo stipulato fra Enel e Conad ha valenza nazionale e dovrebbe coprire tutti i 250 supermercati Conad presenti in Italia. Ovviamente ci vorrà qualche tempo per attrezzarli tutti; ma siamo convinti che almeno una delle 14 mila colonnine che Enel vuole installare entro il 2022 arriverà anche a Bagnacavallo in tempo per alimentare la sua prossima e-auto.

      • A Benevento l’ipermercato CONAD di contrada San Vito “Buonvento” ha, da pochi mesi in servizio un distributore di carburanti CONAD. Spero vivamente che installino pure un impianto di alimentazione per EV e magari poterlo sfruttare per la mia Zoe.

        • Stiamo cercando di fare una mappa delle condizioni economiche e contrattuali legate all’uso delle colonnine di ricarica nei centri commerciali, dall’Ikea agli iper: potete segnalarcele qui o all’indirizzo mail info@vaielettrico.it . Grazie fin d’ora.

Comments are closed.