Home Alla ricarica Enel compra in California il pioniere della ricarica intelligente

Enel compra in California il pioniere della ricarica intelligente

0
CONDIVIDI
Francesco Starace, numero uno dell'Enel

Vista dal lato di un automobilista l’e-mobility significherà risparmio. Per l’insieme della società sarà soprattutto sostenibilità ambientale. Per i fornitori di elettricità, invece, sarà un tassello fondamentale della rete, quello che potrà mantenerla in equilibrio via via che crescerà il peso relativo delle fonti energetiche rinnovabili, quasi tutte per loro natura “discontinue”.

L’ha capito perfettamente Enel che è appena sbarcata in California per acquisire la start up eMotorWerks, un pioniere nella gestione intelligente delle ricariche per veicoli elettrici. Intelligenza significa flessibilità bidirezionale nei rapporti con la rete, cioè prelievi per la ricarica nei momenti di ampia disponibilità, ma anche cessione alla rete di energia dagli accumulatori privati nei momenti di massima richiesta. La tecnologia messa a punto da eMotorWerks rappresenta “una delle tecnologie più rivoluzionarie con cui la moderna rete elettrica abbia mai avuto a che fare negli ultimi cento anni” ha affermato Francesco Venturini, direttore della divisione Globale e-Solutions, commentando l’acquisizione.

 

eMotorErks produce e fornisce stazioni di ricarica per veicoli elettrici, denominate JuiceBox. Fondata nel 2010, è titolare di JuiceNet, piattaforma di Internet of Things (IoT) per la gestione intelligente della ricarica dei veicoli elettrici e di altri sistemi di accumulo distribuiti. La piattaforma permette il controllo e l’aggregazione da remoto dei flussi di elettricità unidirezionali e bidirezionali (vehicle-to-grid, V2G) per il bilanciamento della rete. Con questa piattaforma gli utenti possono programmare e controllare da remoto i tempi ottimali per ricaricare i propri veicoli elettrici. Ad esempio, JuiceNet consente agli utenti di programmare la ricarica di un veicolo elettrico quando c’è maggior disponibilità di energia prodotta dai pannelli solari domestici. Inoltre, tramite JuiceNet, è possibile utilizzare le infrastrutture di ricarica V2G e non, oltre agli altri sistemi di accumulo, per rispondere alle necessità della rete, aggregando la ricarica e la scarica per il bilanciamento dei flussi di energia quando richiesto.

Per questi servizi di bilanciamento della rete i possessori dei veicoli elettrici possono essere remunerati riducendo così potenzialmente i costi di gestione. eMotorWerks ha sede a San Carlos, CA e dà lavoro attualmente a 55 dipendenti. E’ stata inserita al 17° posto nella classifica delle società a più rapida crescita della Silicon Valley e al 19° posto tra le società di energia USA nella lista stilata da Inc sulle 5 mila aziende americane in più forte crescita. Fino ad oggi, eMotorWerks ha sviluppato oltre 25.000 colonnine di ricarica per smart-grid. Con eMotorWerks Enel entra nel mercato statunitense della mobilità elettrica, uno dei più grandi a livello mondiale.

Francesco Venturini

“La rivoluzione della mobilità elettrica _ spiega Francesco Venturini _ sta portando le utilities, gli operatori di rete e i clienti a ripensare i tradizionali modelli di business, a investire in nuove infrastrutture e a lanciare nuove soluzioni che promuovano una rete flessibile e resiliente. La nostra missione è di essere all’avanguardia in questo cambio di paradigma, in cui i consumatori hanno la possibilità di svolgere un ruolo più attivo nella generazione e nell’utilizzo di energia. Quest’acquisizione arricchisce la nostra offerta di e-mobility ed integra una soluzione di ricarica smart di veicoli elettrici estremamente innovativa all’interno della nostra gamma di servizi per la flessibilità della rete, che comprende il più grande network mondiale di demand-response, sistemi di gestione della generazione distribuita di energia e soluzioni di accumulo.”

“L’elettrificazione dei trasposti è una delle più grandi opportunità che il pianeta ha a disposizione per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra – ha commentato Val Miftakhov, Fondatore e AD di eMotorWerks _ e i veicoli elettrici stanno diventando rapidamente la più importante tra le risorse flessibili all’interno della rete. Con la gestione intelligente di energia di JuiceNet, i veicoli elettrici possono fornire la maggior parte della capacità di bilanciamento della rete, al fine di renderla rinnovabile al 100% in tutto il mondo. La soluzione intelligente di eMotorWerks per veicoli elettrici minimizza le emissioni e ottimizza da remoto la ricarica, in modo da ridurre i picchi di domanda e massimizzare le possibilità che i veicoli ricarichino quando l’energia sulla rete è più conveniente e più pulita”.

Enel prevede di utilizzare le funzionalità della piattaforma JuiceNet in tutte le sue colonnine di ricarica EV a livello globale.

LEGGI ANCHE: Colonnine, wallbox &C., breve guida alla ricarica

Tesla-Nissan, il duello delle emissioni zero entra in casa

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome