Home Alla ricarica eMotorWerks (Enel) con EO per ricaricare a casa

eMotorWerks (Enel) con EO per ricaricare a casa

0
CONDIVIDI
La wall-box EO Mini Pro per la ricarica a casa: verrà integrata con l'intelligenza di JuiceNet

eMotorWerks, la società americana che fa capo a  Enel X, si allea con EO Charging, uno dei leader nel Regno Unito nella costruzione di ricariche domestiche e aziendali. Obiettivo: lanciare in UK e in Europa la ricarica domestica più intelligente.

Rotta sul mercato inglese e sull’Europa

Si parla tanto delle colonnine di ricarica pubblica. Ma l’esperienza e la logica insegnano che chi acquista un’auto elettrica lo fa per ricaricare privatamente, a casa o in azienda. Più comodamente e a prezzi più competitivi. Enel X in questo settore un anno fa ha fatto un bel colpo, rilevando la start-up californiana (qui il nostro articolo). eMotor Werks, nata nel 2010, è  un pioniere nella gestione intelligente delle ricariche per veicoli elettrici. Intelligenza significa flessibilità bidirezionale nei rapporti con la rete. Ovvero prelievi per la ricarica nei momenti di ampia disponibilità, ma anche cessione alla rete di energia dagli accumulatori privati nei momenti di massima richiesta. Il cosiddetto vehicle to grid (V2G). L’accordo prevede l’integrazione di JuiceNet, una piattaforma basata sul cloud che aggrega e gestisce la domanda di diversi punti di ricarica, con il nuovo caricatore EO Mini Pro. Per offrire punti di ricarica domestici collegati a una rete intelligente.

Molto più di semplici prese di corrente

Valery Miftakhov, fondatore e CEO di  eMotorWerks, spiega: “Partecipando ai servizi energetici, come demand-response, gli automobilisti possono ridurre I costi d’esercizio dei veicoli elettrici. E allo stesso tempo alleggerire la pressione sulla rete nei momenti di maggior carico. Siamo certi che JuiceNet sarà uno strumento significativo per consentire alle energy-companies  e alle autorità per far sì che le auto elettriche giochino un ruolo benefico nella gestione delle reti intelligenti“.

Valery Miftakhov di eMotorWerks

Conferma Charlie Jardine,  fondatore & CEO di  EO Charging: “Consideriamo i rechargers per veicoli elettrici molto più di una semplice presa di corrente. Sono il cancello per entrare nella mobilità del futuro e il primo pezzo di un puzzle che vuol dare autonomia energetica ai clienti. L’auto elettrica rappresenta la tecnologia più dirompente mai vista nei moderni sistemi di potenza“. Le wall-box di EO saranno disponibili sia per case tradizionali, che prendono l’energia dalla rete, sia per edifici moderni, con pannelli solari o altre produzioni da rinnovabili.

Qui trovi il nostro articolo sulla gamma Juice, presentata il 21 settembre da Enel X a Vallelunga.