Home Auto Elettrochic: la Fiat 500e contro la Mini Cooper SE

Elettrochic: la Fiat 500e contro la Mini Cooper SE

0
CONDIVIDI

Elettrochic, la Fiat 500e contro la Mini Cooper SE. Sono due auto di dimensioni diverse, ma il target è lo stesso: un pubblico che non ha problemi a spendere un po’ di più per avere una macchina con una storia e un’immagine premium. Ma quale scegliere?

Elettrochic: nello stile la 500e osa di più dentro e fuori

 

elettrochicSullo stile ognuno ha i suoi gusti e lasciamo che siate voi a decidere. Diciamo che la Mini ha confermato linee tradizionali, mentre la 500e, pur restando fedele all’originale, è diventata una macchina nuova, un po’ più larga (6 cm) e un po’ più lunga (3 cm). Anche per l’esigenza di avere più spazio, nel pianale, per le batterie. Ora è “la più bella di sempre“, rivendica la Fiat sul sito ufficialeNonostante questa cura ricostituente del Cinquino, è chiaro che la piccola inglese conserva comunque dimensioni più importanti, soprattutto in lunghezza (19 cm. in più).

elettrochic
Lo schermo touch da 10,5 pollici della 500e. Sotto: gli interni della Mini Cooper SE.

Ma le macchine elettriche non vanno guardate soltanto da fuori: essendo dei veri e propri “computer con le ruote“, l’interno è altrettanto importante. Per capire come è stata sistemata tutta l’elettronica di bordo, che ne fa all’occorrenza o dei veri e propri uffici viaggianti o dei luoghi per ascoltare musica e altro. Il famoso infotainment. Nella 500e tutto ruota attorno a uno schermo touch da 10,25 pollici con cui gestire una serie di funzioni. Tutto collegato a una app sul telefonino, My Remote, con cui a distanza cui localizzare l’auto, bloccare e sbloccare le portiere, programmare il climatizzatore, controllare il livello della batteria e gestirne la ricarica. La Mini anche nell’interno è rimasto più fedele all’originale: lo schermo touch centrale c’è, ma è più discreto, 5,5 pollici. Davanti al volante c’è un altro screen in cui sono visualizzati tutti i dati legati alla guida.

Elettrochic, prestazioni e autonomia: un punto a testa

Ovviamente la Mini ha prestazioni più importanti, anche per non tradire il marchio Cooper che porta. La potenza massima supera i 180 cavalli, contro i 118 della 500e, con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,3 secondi (la 500e ne impiega 9, che comunque non è male). Quanto alla velocità massima, entrambe si fermano a 150 km/h, anche per non penalizzare troppo i consumi (e comunque coi limiti che ci sono…).

Modello Potenza
kW/cv
Autonomia
km
Energia
kWh
Velocità max
km/h
Dimensioni (lung
larg
alt
Accelerazione
0-100 km/h
Prezzo base
euro
MINI COOPER SE
135/184 210 32,6 150 382
173
141
7,3 33.900
FIAT 500e - La Prima
87/118 320 42 150 361
169
149
9,0 37.900

Sull’autonomia, invece, prevale nettamente il Cinquino, dato che in Fiat sono riusciti a stivare una batteria da ben 42 kWh in uno spazio che resta limitato, nonostante l’allargamento e l’allungamento. Ne risulta una percorrenza omologata di 320 km, ma in città da Torino assicurano che si può arrivare addirittura a 400. Con la Mini il Gruppo BMW ha fatto una scelta diversa: per assicurare l’ebbrezza di una guida di impronta sportiva, a partire dall’accelerazione, si è preferito mettere poca batteria (e quindi meno peso). Risultato: un pacco da 32,6 kWh, con un’autonomia media dichiarata che si ferma a 210 km. Quanto alla ricarica, la piccola Fiat si rifornisce fino a 85 kW di potenza nelle colonnine super-fast, la Mini fino a 50 kW.

Il prezzo: nella 500e c’è solo la versione più cara (per ora)

Elettrochic

Qui il paragone diventa più difficile. Per ora la Fiat ha reso disponibile solo la versione di lancio, La Prima, con tetto apribile, diversi optional e la wall-box per ricaricare a casa. Il prezzo è alto, 37.900 euro, l’elettrochic si paga. Per fare un paragone con la Mini occorre aspettare che venga svelata la gamma “normale”, cosa che non dovrebbe  prima dell’estate. La Mini, invece, ha già un listino-prezzi definito, con 4 versioni: si va dai 33.900 della S ai 41.650 della XL. Tutti questi importi sono al lordo degli incentivi: 6 o 4 mila euro a seconda che si rottami o meno una vecchia vettura. Ora bisognerà vedere come il Corona Virus, con la chiusura delle fabbriche, inciderà sui programmi della 500e (prime consegne previste a ottobre). La Mini Cooper SE, invece, è già disponibile da diversi mesi e a febbraio è entrata nella top ten delle elettriche più vendute in Italia, con 123 consegne.

Elettrochic

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome