Home Auto Elettrica e usata, senza incentivi: Fabio spiega la scelta

Elettrica e usata, senza incentivi: Fabio spiega la scelta

22
CONDIVIDI

Elettrica e usata. È stata la scelta di Fabio, in barba agli incentivi che sembrano rendere più convenienti il nuovo. Errore di valutazione o alternativa azzeccata?

elettrica e usata
Fabio, bergamasco con la sua Volkswagen e-Golf.

Elettrica e usata, ha preso una e-Golf con 6 mila km

Fabio è un 31enne della provincia di Bergamo, con un lavoro nel settore della lavorazione metallurgica a circa 30 km da casa. A novembre ha venduto la sua vecchia Volkswagen Polo diesel per acquistare un’elettrica di seconda mano: la scelta è stata una e-Golf con 6.000 km. Proviamo a capirci qualcosa in più, ripercorrendo i conti che ha fatto. Partendo da un premessa: l’acquisto di un’elettrica di seconda mano non è un’operazione banale. L’offerta è ancora scarsa (con l’eccezione della Renault Zoe: 377 veicoli in vendita su Autoscout 24) e i prezzi ne risentono. E soprattutto qui il chilometraggio incide non tanto sull’usura del motore, quanto sull’autonomia residua assicurata dalle batterie.

Elettrica e usata: “La Polo diesel aveva 200 mila km…”

  • Ciao Fabio, grazie di raccontarci della tua scelta! Dicci qualcosa di te.

Grazie a voi! Mi chiamo Fabio, ho 31 anni. Alla fine dell’anno scorso, ho deciso che era venuto il momento di cambiare la mia vecchia auto.

  • Di che auto si trattava? E perché hai deciso di cambiarla?
elettrica e usata
Una Volkswagen e-Golf in un’immagine d’archivio

Era una Polo 1.6 diesel 90 CV, acquistata nuova nel 2012 e con la quale ho percorso 200.000 km in 9 anni. Funziona ancora bene. E alla fine ho pensato di non venderla. Ne aveva bisogno mia madre e l’ho ceduta quindi a lei.

  • Capisco. Quindi l’idea era quella di un’auto più spaziosa e recente?

Si, esatto. Ho iniziato a guardarmi attorno. Soprattutto alla ricerca di occasioni tra le Golf TDI. L’elettrico non l’ho nemmeno preso in considerazione. Se posso essere totalmente sincero, non sapevo nemmeno dell’esistenza di una versione solo elettrica di Golf. In più ero convinto che le elettriche costassero tutte moltissimo e fossero fuori dal mio budget. 

“Non cercavo un’elettrica, poi su Autoscout…”

Ok, e poi cosa è successo?

Cercando Golf TDI su Autoscout, mi sono imbattuto nell’annuncio di una e-Golf. Mi ha subito incuriosito perché, come detto, non ne avevo mai sentito parlare. A quel punto, ho iniziato a documentarmi. Credo di aver reperito tutto il materiale che era disponibile online. Dai video di Matteo Valenza e Andrea Baccega (noti youtuber del settore ndr) alle tue recensioni e i tuoi video, Paolo.elettrica e usata

  • Ti è un po’ “salita la scimmia” insomma? 

Si, a un certo punto ho deciso che quella sarebbe stata l’auto. Ne ho cercate in zona (Bergamo ndr) e ne ho trovate 3. La prima: 22.500 euro, auto usata con 6.000 km, le altre due erano delle km zero. Allora ho chiamato il concessionario per informarmi su quelle a km zero: il prezzo proposto era di 29.000 euro. Ma il venditore mi ha spiegato che, essendo a km zero, non avrei beneficiato degli incentivi. 

“L’alternativa era una Golf TDI, ma non ho avuto dubbi”

  • Sei andato a farti fare un preventivo per il nuovo (meno incentivi)? Forse non era più possibile trovare delle e-Golf nuove, ma magari altri modelli…

No, devo ammettere che ho agito un po’ d’impulso e non ho fatto molte verifiche. Nemmeno sugli incentivi effettivamente ancora disponibili sul nuovo al momento dell’acquisto e sugli eventuali incentivi regionali.

  • Che cosa hai fatto poi?

Sono andato a vedere quella da 22.500 euro. Era un’auto dimostrativa. Per me l’alternativa era, come detto, una Golf TDI. Quando ho provato E-Golf e ho visto interni e dotazione, non ho avuto più molti dubbi. Praticamente impossibile avere una Golf diesel con pari dotazione a un prezzo inferiore. E sapevo che poi avrei risparmiato anche sui costi di gestione. Quindi l’ho acquistata, poi mi sono iscritto al gruppo Telegram “E-Golf Owners Italia”. La cosa che mi interessava di più era capire se la batteria della mia auto fosse in ordine. Avevo il dubbio che potesse essere stata in qualche modo “maltrattata”.

Fa 50-60 km/giorno, ricarica a casa col cavo schuko

E…? Dopo qualche mese, che cosa puoi dirci? Elettrica e usata, un affare o no?

La mia E-Golf non monta la pompa di calore. Mi sono accorto che quando è freddo si raggiungono in fretta medie di 22 kwh/100km, ma ho capito che è normale. E comunque l’inverno, ho imparato, è il periodo peggiore. In ogni caso, nessuno disagio per le mie necessità.

Come ricarichi la tua auto?

Al momento con il cavo schuko in dotazione. Percorro 50/60 km al giorno al momento, causa Covid. Quindi poche ore di ricarica al giorno sono sufficienti a ripristinare quanto consumato. E fino ad ora il viaggio più lungo è stato di 160 km in un giorno. Ma sto pensando comunque a una wall-box.

Quanto pensi di tenere la tua e-Golf? Quando verrà il momento di cambiarla?

L’idea è quella di tenerla almeno otto anni. A quel punto, prevedo di aver percorso in e-Golf quasi 200.000 km. Se anche non valesse nulla, per me avrebbe fatto il suo lavoro.

 

Apri commenti

22 COMMENTI

  1. Il fatto è che nuova non c’è più, bisogna optare per delle alternative più care, forse la ID.3 da 48 kWh.
    Però secondo me la curva di svalutazione delle EV è meno pendente rispetto alle termiche, quindi si resta un po sorpresi degli alti prezzi dell’usato EV, anche questa è una novità nel panorama automobilistico a cui ci dovremmo abituare, il fatto è che queste EV hanno davanti una carriera lunga spostano il la nel tempo il momento che varranno 0 e quindi si sposta in là anche gli stadi intermedi del prezzo -25% o -50%.
    L’unica cosa che potrebbe scombussolare questa mia idea e che arrivino sul mercato batterie molto economiche, ma sono un po dubbioso su questo, per me andrà come per i pannelli fotovoltaici, all’inizio si sono scesi molto, ma poi la discesa si è attenuata molto adesso mi sembra che la discesa dei prezzi dei pannelli sia molto lieve, potrebbe andare così anche per le batteria e credo che la parte più ripida della discesa dei prezzi sia già stata superata. Il fatto che una batteria non potrà mai costare così poco come una scatola di latta che contiene il carburante, a quel livello non ci arriveremo mai, quindi giocoforza le EV nuove tenderanno sempre costare tanto tendo alto anche il prezzo dell’usato.

    • Non c’èla golf, ma altre auto si.

      Io ad esempio poi ho preso la e208 allure (nuova con qualche optional) a 20500, senza finanziamento. Alla stessa cifra la avevo vista comunque usata di 6 mesi. Utile per chi ha da Rottamare, ma non conveniente per me. Poi se non cerchi la paghi anche più cara vabbè, i concessionari spesso fanno prezzi assurdi sul nuovo…

      Invece la leaf 40 kWh Tekna presa del 2018 sotto i 20000. Nuova prima degli incentivi costava sui 34000€, con gli incentivi uguale (toglievano lo sconto)….poi recentemente hanno messo giù il prezzo (sconti) e la prendi sui 28000 nuova, cmq 10000€ in più…

    • Tanto economiche non sono, in generale tutte le elettriche costano e quindi si può ottimizzare acquistando un usato, tanto al netto delle batterie che meriterebbe un approfondimento a parte, per tutto il resto hanno un obsolescenza fisica molto modesta avendo poche parti in movimento, nessuna cinghia, pochi liquidi, poche guarnizioni, pochi manicotti, basse temperature di funzionamento e quindi meno stress dei materiali soprattutto manicotti e guarnizioni.Paragonando ai motori elettrici per azionamenti industriali sono eterni, anche la lubrificazione dei cuscinetti non è più necessaria. Anche come obsolescenza funzionale praticamente nulla, perché le EV non essendo soggette alla normativa antinquinamento, non uscirà mai una Euro X che bossa abbatterne il valore commerciale.
      Secondo me invece in un futuro l’acquisto dell’usato EV rappresenterà la principale modalità di acquisizione delle EV essendo auto destinate ad aumentare notevolmente il tempo di vita medio delle auto in circolazione, sarà facile che nella loro vita passino di mano da proprietario a proprietario.

      • Il problema sono i prezzi. Gli usati vengono molto spesso proposti a prezzi eccessivi, di cotro è difficile capire il giusto prezzo di vendita di un usato EV tra incentivi per tutti, per chi Rottama, per chi ha isee sotto i 30000, incentivi regionali spesso retroattivi che ti vengono preclusi con un usato.

        Però ho visto delle usate a prezzi superiori al nuovo, ora per questa golf non so perché contano tanto gli optional sulla golf (fai presto a fare salire il prezzo), ricordo di una egolf che vendevano con Rottamazione a Alba a 19600€. Ma praticamente aveva quasi nessun optional (e nemmeno PDC, per questo la scartai). Ecco, usata una egolf di sei mesi senza optional, cosa dovrebbe costare? Senza Rottamazione sarebbe costata 3000€ in più (2000€ statali Rottamazione e 1000 del DL agosto), quindi 22600 nuova senza Rottamazione. Usata di sei mesi penso che non doveva costare più di 20000 in quel caso ma platea di interessati è ridotta con quel prezzo: chi ha da Rottamare…la pagherebbe più che nuova!

  2. In effetti questi supeincentivi lombardi mi risultano incomprensibili, almeno potevano mettere l’obbligatorietà di tenere l’auto un tot anni tipo 8 anni.
    Non solo mi sembra, ma non vorrei sbagliarmi, che il giochino possa essere ripetuto n volte dallo stesso soggetto.

  3. Grandeeeee hai fatto quello che non ho il coraggio di fare io 🙂
    La egolf (detto da possessore di una golf6) è bellissima secondo me, e molto meglio della id3 che mi sembra una up con gli steroidi, che però invece di darle muscoli l’hanno ingrassata. Di egolf effettivamente ne ho viste diverse su autoscout e secondo me hai fatto davvero un ottimo acquisto. Vero che non è un elettrica pura (nasce su piattaforma endotermica) ma ad oggi è esteticamente una delle opzioni migliori. Bravo bravo bravo. Facci sapere alla lunga se ti dà problemi. 😉

    • Grazie Alessandro!
      Non è stato facile ma dopo averci pensato un pò, sono proprio contento della scelta,
      vi terrò sicuramente aggiornati!
      PS non è troppo tardi se hai ancora una mezza intenzione di buttarti! 😀

  4. Arrivi tardi Fabio, io ho preso una Ampera Opel dalla Germania con poco più di 40.000 km e 23.000 euro, super accessoriata, nel senso tutto, tranne la guida autonoma. Sto viaggiando a consumo zero nel senso che guidando con accortezza e sfruttando al meglio la frenata rigenerativa , riesco a fare decine di km e tornare a casa anche con km in più nel serbatoio. Non vi credete vero?! Eppure è possibile, comunque si riesce in ogni caso che si 10 km , la metà li può risparmiare in fatto di consumo. Ormai Vibo si un altro pianeta! Dimenticavo, ho il fotovoltaico incentivato per cui mi rimborsano tutto e di più, avevo già predisposto tutto in lungimiranza 11 anni fa! Non sono un ricco!

    • Citando ” mio cugino Vincenzo”, le leggi della fisica cessano di esistere nella tua auto. L’unica aiuto che, camminando, aumenta i km anziché diminuirli. Un uomo che fa casa – lavoro tutto in discesa e lavoro – casa tutto in discesa. Altro che moto perpetuo, qui siamo oltre, qui c’è autoproduzione di km, potresti venderli in internet i km che produci gratis …

    • Ahahah. Praticamente avresti scoperto il modo di produrre energia gratuitamente e senza inquinare visto che dici di tornare con un’autonomia maggiore di quella che avevi in partenza. 🤣

      Potresti proporre la tua Ampera al mondo intero e tirar su qualche miliardo di €/anno volendo.

    • Il computer di bordo calcola la percorrenza residua facendo una proiezione dei dati dei consumi dell’ultimo periodo.
      Quindi può succedere che guidi in modo sportivo per un certo periodo, l’auto “prevede” che con quello stile di guida ti restano un certo n. di km, se poi adotti una guida più economa, il computer ricalcola la potenziale percorrenza aumentando il n. di km disponibili.
      Se fai in circuito ad anello, consumi per forza!

  5. Bravo Fabio ma ancora più bravo il precedente acquirente. Infatti c’ha guadagnato probabilmente 7600 euro oltre ad aver usato l’auto per 6000 km.

    Spiego per i meno esperti: siccome siamo a Bergamo, presumibilmente il precedente proprietario era lumbard e come tutti i lumbard aveva a disposizione degli incentivi talmente generosi da averne presumibilmente approfittato. Il 10 settembre 2019 (ipotizzo una data “plausibile”) la e-Golf era venduta a 14.900 euro in Lombardia sommando tutti gli incentivi (non so se con i più generosi incentivi del 2020 si sia andati ancora più giù col prezzo) [fonte: https://www.vaielettrico.it/volkswagen-taglia-prezzi-e-up-e-golf/ ]: 18 mesi dopo la rivende a 7600 euro in più.

    In effetti i lumbard potrebbero proprio farne un business con gli incentivi: prendono un’elettrica adesso, la tengono ferma da qualche parte, e la rivendono come km 0 ai “non lumbard” nel resto d’Italia, guadagnandoci loro e consentendo agli altri cittadini italiani comunque di risparmiare.

    E’ il ballo degli ecoincentivi regionali in un mercato globale, baby …

    • Ed il concessionario, che ci ha guadagnato con la vendita la prima volta e con la rivendita la seconda. Sotto certi aspetti sono davvero contento di non essere lombardo.

    • Se non fosse che le consegne di Volkswagen su e-up ed e-golf andavano largo ben oltre i 6 mesi in quel periodo ( =niente incentivi se non viene targata entro 6 mesi dalla richiesta). Gli incentivi sono andati a chi ha acquistato elettrico prima del bando soprattutto (era retroattivo circa 1 anno) e su qualche Zoe e Model3 acquistate tra settembre e ottobre. Gli articoli su prezzi magici non hanno trovato riscontro pratico nella realtà vista la minima entità degli incentivi rispetto ai possibili richiedenti e le consegne senza tempistiche certe di volkswagen.

    • Buongiorno Enzo,
      il precedente acquirente in realtà non c’è, la macchina è sempre stata al concessionario, i 6k km che aveva percorso, li hanno fatti fare a dei potenziali clienti e cose del genere, poi è stata venduta a me come usata perchè giustamente ha fatto un certo numero di km..
      Se mi fossi mobilitato un anno prima per cambiare auto, forse sarei riuscito ad approfittare dei famosi incentivi ma nonostante tutto non posso lamentarmi perchè non ho trovato esagerato il prezzo che ho pagato per il mezzo (praticamente nuovo) e copre tutte le mie esigenze (estetiche e non).

    • Non funziona così! Gli incentivi regionali ti obbligano a non rivenderla prima dei 3 anni, pena la restituzione degli incentivi.
      Basta leggere nei bandi regionali.

  6. L’elettrico è una scelta..cambiare la mentalità dal vecchio termico e buttarsi sull’elettrica è un passaggio che dovrebbero fare in molti , ovviamente avendo le possibilità sia economiche che quanti KM si percorrono…!!
    Ma direi che ha fatto un ottima scelta..!!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome