Home VaiEnergy Electrip, hub di ricarica HPC in Val d’Aosta (0,50 euro a...

Electrip, hub di ricarica HPC in Val d’Aosta (0,50 euro a kWh!)

12
electrip
Charxcontrol

Dieci stazioni di ricarica, ciascuna da 180 kW di potenza, per il primo  hub High Power Charging (HPC) firmato da electrip. E’ stato inaugurato il 25 scorso presso l’Autoporto Valle d’Aosta. Dal 2 luglio prezzo top di 0,50 euro a kWh con la App Electrip su Google Play e Apple store, interoperabile con i principali network. 

Nata in UK dalla collaborazione tra Wren House Infrastructure LP (WH) e l’azienda energetica turca Zorlu Enerji, electrip (qui il sito) ha realizzato finora 600 stazioni di ricarica fra Polonia, Francia,  Grecia, Bulgaria, Montenegro, Croazia e Turchia. E’ già presente anche in Italia dove ha avviato la costruzione di 70 stazioni di ricarica ad alta potenza e 92 colonnine in 7 località. Entro la fine dell’anno disporrà di 30 siti con 226 stazioni di ricarica e 322 colonnine ad alta potenza.

electrip
Renzo Testolin e Nicola de Sanctis all’inaugurazione dell’hub electrip

Autoporto Valle d’Aosta, snodo strategico dei turisti elettrici sulla via del Traforo del Bianco

La posizione strategica della nuova stazione HPC nell’Autoporto Valle d’Aosta, in prossimità dell’uscita autostradale Aosta Est,  si rivolge in particolare ai turisti in transito da e verso il Traforo del Monte Bianco. Consentirà ai proprietari di veicoli elettrici di ricaricare in circa 25 minuti, in un luogo particolarmente adatto e dotato di vari servizi.

Un valore aggiunto anche per la Regione, come ha sottolineato diurante la cerimonia di inaugurazione il presidente Renzo Testolin. «Con l’installazione di queste stazioni di ricarica – ha dichiarato -, si dà un chiaro segnale dell’impegno a ridurre l’impatto ambientale dei trasporti, un settore che è una delle principali fonti di inquinamento nella nostra regione».

electrip
Nicola de Sanctis

Il focus di electrip sull’Italia: 40 milioni di investimenti quest’anno per 226 stazioni HPC

Nicola de Sanctis, Chairman di electrip Global, ha promesso un forte impegno finanziario e industriale in Italia, dove «la rete di ricarica ha visto una notevole crescita negli ultimi anni, ma c’è ancora molto lavoro da fare per soddisfare la crescente domanda di soluzioni  efficienti e affidabili».

In un’ intervista al “Sole 24 ore” il manager ha dichiarato che electrip investirà 500 milioni di euro in Ue di qui al 2027. Di questi,  40 solo in Italia quest’anno. Molto aggressiva la politica commerciale con una tariffa di 50 centesimi a kWh in tutti i punti di ricarica in AC e DC a a partire dal 2 luglio scorso.

Grazie a un accordo con la società di sviluppo immobiliare Brioschi costruirà ad Assago la più grande stazione di ricarica europea. Avrà 16 colonnine da 400 KW e ognuna potrà servire due auto, quindi 32 contemporaneamente.

– Iscriviti alla Newsletter  al   canale YouTube di Vaielettrico-

Apri commenti

12 COMMENTI

      • Mah. Non vedo cosa chiarire. Se vado senza app 0,89, se vado con app 0,79. Fine. Nessun prezzo diverso da quelli è riportato. Se non in un fuorviante titolo

    • Il prezzo ci è stato comunicato dall’ufficio stampa dell’azienda su nostra esplicita richiesta. Abbiamo cercato di verificare iscrivendoci e scaricando la app, ma abbiamo avuto problemi di connessione e non siamo riusciti a registrarci. Abbiamo segnalato già la discrepanza tra la loro comunicazione e le segnalazioni dei lettori. Siamo in attesa di una risposta. Troviamo comunque scandaloso che gran parte degli operatori (non solo electrip, in verità) non indichi in modo chiaro e trasparente le tariffe già nel sito, costringendo gli utenti a scaricare la app ed iscriversi, quindi a trasmettere dati personali e finanziari sensibili, solo per valutare se utilizzare o meno un network.

      • Grazie per la risposta e precisazione.
        Giusta e corretta l’informazione che non si vedono i prezzi per i ‘riservati’ ad ogni modo si vedono i prezzi per tutti: alla prima schermata c’e’ l’opzione ACCEDI COME OSPITE.
        certo almeno l’app te la devono rifilare…

        cmq ci sono dei provider anche peggiori che non ti fanno fare neppure quello, anche solo per controllare la cartina e quindi se ti interssa devi registrarti….

    • Abbiamo ricevuto una precisazione dall’azienda: il prezzo di 0,50 per gli iscritti all’app con account è scattato a partire da ieri 2 luglio. Ci scusiamo dell’imprecisione ma sottolineiamo con piacere il taglio secco di 29 centesimi.

  1. È già presente anche nel comune di Argenta e in alcune frazioni( FE) o meglio ho letto la comunicazione da parte del comune e ho visto le colonnine con ancora parte del cellofan…saranno in fase di attivazione…anche nella mia piccola frazione e devo fermarmi a controllare perché c’è già, da tempo, una colonnina ( Enel) a bassa potenza a pochi metri di distanza e scommetto che è ancora vergine. Se è ad alta potenza ha senso : in caso contrario è un doppione! Ne è prevista una ad alta potenza( Enel) nel distributore locale sempre a breve distanza…sta a vedere che mi ritrovo con tre colonnine di ricarica…una ogni mille abitanti…solo che qui x ora di auto elettriche temo c’è ne sia una ( indovina di chi!! ) ed in seguito quando ci sarà il boom se le ricaricheranno a casa!!

Rispondi