Home Turismo elettrico Electric Friendly, per far sapere che il tuo locale ricarica

Electric Friendly, per far sapere che il tuo locale ricarica

1
CONDIVIDI
La vetrofania "Electric Friendly", per far sapere che il locale offre il servizio di ricarica.

Electric Friendly, per far sapere che il tuo locale ricarica. Il progetto porta la firma di MOTUS-E, l’associazione di cui anche il nostro portale  fa parte.

Electric Friendly, un’informazione e una promo gratuite

Electric Friendly è dedicato agli esercizi commerciali e alle strutture pubbliche di tutta Italia. In particolare a coloro che offrono o che vogliono offrire la possibilità ai propri clienti di ricaricare l’auto elettrica in loco, attraverso una colonnina di ricarica. Tutti gli alberghi, ristoranti, bar, musei, gallerie, negozi di abbigliamento e così via, certificati “Electric Friendly”, sono indicati sul sito di Motus-e. electric friendlyDando la possibilità a chi si mette in viaggio di programmare la sosta in una struttura che dia la possibilità di rifornire durante la sosta. Si tratta di strutture considerata “private”, che di solito non compaiono nelle varie app di cui si servono gli automobilisti. Puoi poi riconoscere i locali aderenti al progetto grazie alla vetrofania “Electric Friendly”, presente sulla vetrina o sull’ingresso del locale. Insomma, una promozione gratuita per i locali e un servizio utile per i viaggiatori elettrici.

MOTUS-E, un’alleanza per promuovere l’elettrico

electric friendly
Francesco Venturini

MOTUS-E riunisce e rappresenta il mondi interessato al successo della mobilità elettrica.  L’associazione è nata due anni fa con l’obiettivo di creare una piattaforma comune di dialogo tra tutti gli attori della filiera. Dai gestori delle infrastrutture ai costruttori, dalle università ai media, al fine di favorire anche in Italia la transizione verso la mobilità del futuro. Cosa che in altri Paesi del mondo, come chi ci segue sa molto bene, sta avvenendo a tutt’altra velocità. Attualmente il presidente è l’amministratore delegato di Enel X, Francesco Venturini. 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome