Home Bici Eicma 2019: e-bike dalla A allo Zehus

Eicma 2019: e-bike dalla A allo Zehus

0
CONDIVIDI
Bad Bike Eicma 2019
La napoletana Bad Bike tra i protagonisti di Eicma 2019.

Eicma 2019, il Salone internazionale del ciclo e motociclo che si terrà a (Milano, Rho Fiera, dal 5 al 10/11) si tinge di verde a tinte forti. Il Salone sarà infatti all’insegna delle due ruote elettriche, a cui dedicherà tanto spazio apposito. Eicma 2019Moto, scooter, bici elettriche e veicoli elettrici leggeri saranno tra i protagonisti. A loro sarà dedicato un intero padiglione: un secondo ospiterà i test drive al coperto su un tracciato di oltre 200 metri.

A come Askoll a Eicma 2019

Non può mancare una delle più innovative aziende dell’elettrico made in Italy. Askoll sarà con tutto il suo carico di innovazione tra gli stand della fiera di Milano con le novità tra le e-bike: Eb5 e Eb4. Ma pure con i ciclomotori a zero emissioni. Da vedere la versione Evolution del fortunato Es3. Mezzi elettrici molto pratici e dal costo contenuto. Con interessante incentivo alla rottamazione del 30%.

Eicma 2019: Bad Bike scatta in anticipo

Tra i primi a confermare la propria presenza a Eicma 2019 è Bad Bike. Azienda napoletana che negli ultimi tempi si è mossa con acume e ispirazione sul mercato delle bici a pedalata assistita. Per il quarto anno consecutivo Bad Bike porta tutti i suoi modelli, a partire dalla Bad,  e-bike pieghevole con ruote Fat 20” x 4.00”.

Bad Bike sbarcherà a Milano Fiera con la sua ultima novità: il monopattino MIG. Presentato in anteprima internazionale ad Eurobike, sarà per la prima volta visibile in Italia a Eicma 2019. È un mezzo di trasporto con telaio in magnesio e batteria estraibile, ruote più larghe rispetto ai modelli tradizionali e con pneumatici tubeless e una velocità massima di circa 30 km/h. Non mancherà Evo Fat Polini è la prima bicicletta elettrica firmata Bad Bike, che monta nel tubo centrale del telaio il motore Polini E-P3. 

Bianchi Lif-e a Eicma 2019

Non può mancare Bianchi, nel pieno del suo rinnovamento green con la linea Lif-e che ci accompagnerà per tutto il 2020. Diciassette modelli di e-bike in tutti i settori strategici di mercato. Il top è la proposta e-mtb T-Tronic Performer.       «Per Bianchi questo è un momento carico di significato ed emozioni – esordisce il ceo Fabrizio ScalzottoBianchi Lif-E non è solo una nuova gamma di e-Bike che segna un cambio di posizionamento della nostra presenza nel comparto della pedalata assistita. È soprattutto una filosofia di vita che parla di mobilità alternativa, di nuove abitudini, di salute, di progresso, di benessere».

E-bike by Bottecchia

Ci sarà anche un altro marchio storico delle biciclette made in Italy. Bottecchia ha in serbo un catalogo molto ricco per il prossimo anno e Eicma 2019 è il momento giusto per avere un assaggio in anteprima. Il progetto dell’azienda di Cavarzere, Venezia, si chiama Be-Green ed è ambizioso.

Dalle Pulsar da strada motorizzate Fazua, fino alle Quasar per l’off road con propulsore Shimano. Ma non mancano le e-bike da città per gli spostamenti di tutti i giorni. Ci sono collaborazioni con tutti i maggiori produttori di motori e batterie: vi invitiamo a sfogliare il catalogo.
«La ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie ha portato alla creazione di nuovi modelli per soddisfare le mutevoli esigenze della mobilità sostenibile -afferma in una nota Bottecchia – per i bikers che oltre alla comodità cercano le performances e non vogliono scendere a compromessi”.

La prima gravel di Giant

La Revolt E+ Pro è una e-bike versatile in grado di affrontare una gran varietà di fondi. Dall’asfalto di città, fino alla ghiaia e allo sterrato di un leggero fuoristrada. Il telaio è in alluminio con batteria integrata nel tubo obliquo. Il motore è il SyncDrive Pro sviluppato con Yamaha, lo stesso che si trova nelle e-bike urban di Giant. Anche la batteria è la stessa, da 375 Wh, sempre con la possibilità di aggiungere il range extender con ulteriori 250 Wh.Eicma 2019

Sulla Revolt E+ Pro troviamo il cambio Shimano GRX a 11 velocità, ruote Giant eX2 WheelSystem e pneumatici tubeless. La bici sarà disponibile in ben 6 taglie diverse (XS, S, M, ML, L, XL), in colore Metallic Army / Olive, al prezzo di 3.999 euro.Eicma 2019

Il motore è il nuovo SyncDrive Pro, sviluppato in collaborazione con Yamaha, che permette una assistenza alla pedalata fino al 360%. Con 5 livelli di intensità (Eco, Basic, Active, Sport, Power). Con la tecnologia Smart Assist l’input della pedalata è costantemente controllato per fornire la giusta quantità di potenza dal motore elettrico. Costo 3.299 euro.

E-bike Jeep motore Polini

Jeep a Eicma 2019 presenta la nuova e-bike che monterà il motore E-P3 di Polini. Tutte le e-bike con motore Polini saranno esposte presso lo stand dell’azienda stessa, presso il padiglione 15 del capannone E46, dove cercheremo di saperne di più.

eicma 209

Zehus e il nuovo kit

Arriva la seconda generazione di kit per bici da commutare in elettrico di Zehus. All-in-One comprende motore, batteria e sensore in un’unica unità installabile al mozzo posteriore. La generazione AIO 2 mantiene la stessa estetica della precedente versione. Quindi è ancora super leggero e portatile con il suo peso di 3,5 kg. Le nuove caratteristiche sono: bluetooth 5.1, 9 velocità. Avrà il 20% in più di autonomia e una coppia motore più alta del 50% rispetto alla versione precedente. Inoltre permetterà l’aggiunta di deragliatori posteriori.Eicma 2019

Con il nuovo controllo remoto sarà possibile attivare la frenata rigenerativa, in modo da avere una spinta in più quando serve. Il telecomando può essere utilizzato anche come chiave per la bici, grazie all’innovativo sistema di chiusura elettronico. La data di uscita per lo Zehus AIO 2 è per aprile 2020, per i pre-ordini contattare: alessandro.cicerchia@eldor.it.