Home Aziende e flotte eConic, il camion dei rifiuti (elettrico) Mercedes

eConic, il camion dei rifiuti (elettrico) Mercedes

0
CONDIVIDI

eConic. Si chiama così il camion della spazzatura completamente elettrico basato sulla tecnologia del Mercedes-Benz eActros.

eConic, 250 kW di potenza, batterie da 240 kWh

È molto importante che siano a emissioni zero i veicoli che durante il giorno percorrono continuamente le strade delle città. Come i taxi, i bus, i furgoni per le consegne...e i camion della spazzatura, appunto. I cui spostamenti possono essere programmati su percorsi abituali, anche per quel che riguarda la ricarica.

eConicEcco dunque che la Mercedes presenta l’eConic, che andrà in produzione a inizio 2022. Sarà alimentato da due motori elettrici con una potenza totale di 250 kW. E con due pacchi-batterie con una capacità complessiva di 240 kWh. La nota della Mercedes spiega che “all’inizio l’eEconic sarà presente nella sua configurazione 6 × 2 / N NLA… I camion elettrici a batteria sono molto adatti per l’uso urbano della gestione dei rifiuti… fino a 100 km. Con un’alta percentuale di stop-and-go nel traffico. Con l’anticipatory driving style, durante la frenata è possibile recuperare energia elettrica per caricare la batteria. Migliorandone ulteriormente l’autonomia e l’efficienza“.

Zero emissioni, ma anche zero rumore

Ralf Forcher, capo del  Marketing Camion speciali Mercedes, spiega: “L’eConic è una pietra miliare per l’organizzazione sostenibile della logistica municipale. Il veicolo è ideale per l’elettrificazione grazie al suo profilo applicativo. Ad esempio per la raccolta dei rifiuti nel traffico, con la tecnologia stop-and-go e tour giornalieri programmabili. L’eEconic combina due importanti caratteristiche: è localmente privo di emissioni ed è molto silenzioso“.

eConic
L’Urbaelectric, il camion per la raccolta-rifiuti utilizzato a Barcellona.

L’eConic non è il primo camion elettrico per la raccolta-rifiuti. Già nell’ottobre 2017 scrivemmo per esempio dell’Urbaelectric, realizzato per l’azienda di servizi ambientali di Barcellona, la Urbaser. Con parecchio made in Italy: l’allestimento è stato curato da un’azienda umbra, la Rampini, che su base Iveco. L’Urbaelectric ha una capacità di 8 tonnellate e può svolgere un servizio di 8 ore. Percorrendo tra i 100 e i 130 km per raccogliere almeno 200 cassonetti.