Home Auto Ecco ME, microcar da non portare in autostrada

Ecco ME, microcar da non portare in autostrada

0
CONDIVIDI

Arriva ME, la microcar nata a Londra pensando alla Ultra Low Emission Zone della capitale inglese. Con un’avvertenza: non è fatta per l’autostrada.

La versione top costa 14.400 euro

C’è un’altra start-up dietro l’ennesima quattro ruote elettrica. Si chiama Siticars (qui il sito) ed è nata a Londra pensando alle zone a traffico limitato, sempre più estese in tutte le grandi città del mondo. Il primo prodotto è questa macchinetta, che in Italia si guiderà con la patente a 16 anni. E che verrà lanciata già a maggio nel Regno Unito in tre versioni, tutt’altro che performanti. La più brillante (anche in termini di autonomia) ha una potenza di 7,5 kW (10 cavalli) e batterie al litio da 10 kWh, con un’autonomia dichiarata di 150 km e velocità massima di 78 km/h. Prezzo: 12.500 sterline, circa 14.400 euro. Ma di ME saranno disponibili anche due versioni con le batterie al piombo: una da 7.990 sterline (circa 9.300 euro), con motore da soli 3,5 kW di potenza e 45 km/h di velocità massima. E una da 10 mila sterline (circa 11.600 euro), con 7,5 kW di potenza massima. In queste due vetture l’autonomia non arriva a 100 km.

Disponibile anche come pick-up e camioncino

Le dimensioni sono da vera microcar: lunghezza di appena 2.2 metri x 1.3 m. di larghezza. La Smart, tanto per rendere l’idea, è lunga mezzo metro in più. Il look ricorda abbastanza da vicino quella della Tazzari Zero, l’elettrica progettata e costruita a Imola (guarda l’articolo). Curioso il fatto che il costruttore sconsigli vivamente di utilizzare in autostrada, vista la velocità di punta molto contenuta e il rischio di azzerare rapidamente la carica della batteria. Batteria che, nella versione a ioni di litio, richiede una decina di ore per la ricarica completa con la normale presa di casa.

Le versioni camioncino e pick-up della ME di Sitycars.

Siticars fa sapere di partire con una produzione di 50 vetture al mese, ma di essere in grado di passare rapidamente a mille. E di poter offrire anche le versioni pick-up e camioncino della ME.

Leggi anche: Regis Epic0, il piccolo pick-up elettrico italiano